Ultime notizie/ Di oggi ultim’ora Gasdotto Tap: sequestro procura Lecce di parte del cantiere. “No violazioni”

- Fabio Belli

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Gasdotto Tap, procura di Lecce sequestra un’area del cantiere dove erano stati espiantati 448 ulivi. La replica, “nessuna violazione” (27 aprile 2018)

Gasdotto_Operaio_Lapresse
Lapresse

Gasdotto Tap: sequestro di una parte del cantiere

Svolta importante nella lunga vicenda del Gasdotto Tap in Puglia: nel cantiere di Melendugno la Procura di Lecce ha effettuato questa mattina un sequestro di un’area per forti dubbi sull’espianto di 448 ulivi. L’area del cantiere si trova nella località Le Paesane da cui erano per l’appunto stati espiantati quelle piante che si trovavano sul tracciato del Gasdotto, da mesi simbolo della protesta di centri sociali, No-Tap e associazioni ambientaliste. Dopo l’allerta lanciata da alcuni deputati del M5s e dal sindaco di Melendugno, i carabinieri avevano svolto un sopralluogo nei giorni scorsi fino al sequestro deciso oggi dal pm Valeria Farina Valaori e dal Procuratore Leonardo Leone de Castris, come rileva Repubblica. La reazione della multinazionale Tap non si fa attendere ed è netta: «Tap, nella convinzione di aver operato nel pieno rispetto delle disposizioni legislative in materia e delle autorizzazioni ricevute, ribadisce l’assoluta fiducia nella magistratura e fornirà tempestivamente alla Procura tutti i chiarimenti necessari volti ad ottenere il dissequestro dell’area». (agg. di Niccolò Magnani)

Governo, Fico “dialogo aperto tra Pd e M5s”

Per quanto ancora in salita la creazione di un governo a matrice grillina con l’appoggio del Partito Democratico ha avuto un’improvvisa accelerazione. Alla fine del secondo giro di consultazioni è stato lo stesso presidente della Camera Roberto Fico a rendere edotti i giornalisti delle convergenze importanti registrate, la seconda carica dello stato è poi salito al Quirinale per rendere edotto il presidente della Repubblica delle novità. In tale contesto anche Di Maio e Martina presentandosi ai giornalisti hanno sottolineato come abbiano un moderato ottimismo, fermo restando che un eventuale accordo debba prima essere ratificato dalle dirigenze dei due partiti.

Cittadino del Gambia arrestato a Napoli per terrorismo

Un giovane cittadino del Gambia è stato arrestato lo scorso 20 aprile a Napoli su disposizione della procura di Palermo, che indagava su un probabile atto di terrorismo legato all’Isis. Il ragazzo, Alagie Touray, era stato immortalato in un video in cui giurava eterna fedeltà al califfato, per questo gli investigatori ipotizzano che stesse realizzando un attentato. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che la segnalazione, partita da fonti dell’intelligence spagnola, metteva in relazione l’arrestato con un attentato che si doveva tenere nei prossimi giorni, e che prevedeva un investimento di decine di persone in una città del nord Italia. L’arresto è stato reso noto oggi durante una conferenza stampa da parte del procuratore di Napoli. Agli investigatori sono immediatamente giunti i complimenti del Ministro degli Interni.

Derubricato il reato per i due tifosi romanisti arrestati a Liverpool

È stata derubricata l’accusa da tentato omicidio a lesioni gravi per i due giovani tifosi romanisti arrestati a Liverpool in seguito ai disordini precedenti alla semifinale di Champions. I due, Filippo Lombardi e Daniele Sciusco, rispettivamente di 20 e 29 anni permangono ancora in carcere, con l’accusa di lesioni gravissime è tenuta tumultuosa. Nessuna miglioria invece dal fronte medico per il tifoso del Red’s Sean Cox di 53 anni, l’uomo permane ancora in coma e difficilmente potrà riprendere tutte le sue funzioni vitali, in tale contesto sembrerebbe che i familiari dell’uomo hanno già dato l’autorizzazione per l’eventuale espianto degli organi. I due sono assistiti da personale dell’ambasciata italiana.

Migliorano sensibilmente le condizioni di Giorgio Napolitano

Il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano sta migliorando sensibilmente le sue condizioni di salute, Questo è quanto emerge dall’ultimo comunicato stampa emesso dalla divisione di cardiochirurgia dell’ospedale Gemelli di Roma. Il presidente nella mattinata di giovedì si è alimentato autonomamente e i sanitari stanno valutando se trasferirlo dal reparto di terapia intensiva a quello di cardiochirurgia dell’ospedale di Roma. Napolitano che è lucido e cosciente ci ha tenuto a ringraziare i dottori che lo hanno curato è tutto il mondo politico che in queste ore si è stretto attorno ai suoi familiari. Intanto su richiesta del deputato DEM Anzaldi la polizia postale ha iniziato ad indagare su quanti nei giorni scorsi, attraverso i social, hanno inviato messaggi di odio nei confronti dell’anziano statista.

Europa League, Atletico e Marsiglia verso la finale

Si sono disputate le semifinali di andata di Europa League: grande prova dell’Atletico Madrid di Diego Simeone, che ha pareggiato in rimonta in casa dell’Arsenal giocando dal 10′ del primo tempo in inferiorità numerica per l’espulsione dell’ex Sassuolo, l’esterno difensivo croato, Vrsaljko. Gunners in vantaggio con Lacazette ma poi raggiunti da una rete di Griezmann. Al Velodrome, secco 2-0 del Marsiglia al Salisburgo e finale che sembra ipotecata per i transalpini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori