INCIDENTE STRADALE/ Autostrada A1, macchina nella scarpata: morti due giovani di Napoli

- Dario D'Angelo

Incidente stradale: A1, la macchina su cui viaggiavano due napoletani è finita in una scarpata tra San Vittore e Caianiello. A Bollate uomo in ospedale dopo essere finito contro un albero.

incidente_stradale_triangolo_pixabay_2017
Pesaro, esce e si imbatte nell'incidente mortale del figlio (Pixabay)

Un incidente stradale si è verificato questa notte sull’autostrada A1 tra San Vittore e Caianiello. A restare coinvolti due giovani napoletani di 27 e 18 anni, residenti rispettivamente a Giugliano in Campania e Parete. Secondo quanto riportato da Napoli Today, la Porsche su cui viaggiavano i due ragazzi – per ragioni ancora in fase d’accertamento da parte degli inquirenti – ha finito per perdere aderenza sull’asfalto. Da qui il volo in una scarpata e il successivo impatto contro uno spartitraffico in cemento che probabilmente è costato la vita ai due giovani. Uno, come riferisce Frosinone Today, è morto sul colpo, mentre l’altro – una volta estratto dalle lamiere della macchina – è deceduto poco dopo l’arrivo all’ospedale Santa Scolastica di Cassino. Per i ragazzi, sprovvisti di documenti, il riconoscimento è avvenuto tramite la targa dell’automobile ed è stato confermato dai genitori. 

MILANO, AUTO CONTRO ALBERO A BOLLATE

Il racconto degli incidenti stradali di giornata continua con quanto accaduto a Bollate, dove un uomo si è schiantato con la sua automobile contro un albero. Come riportato da Milano Today, la persona coinvolta nel sinistro, verificatosi pochi minuti dopo le 7 di mattina in prossimità del civico 51 di via Madonna in Campagna, è un sessantatreene che ha prima perso il controllo della vettura finendo sul suo marciapiede, poi ha finito la propria corsa contro l’albero. Soccorso da un’ambulanza e da un’automedica del 118, l’uomo è stato subito trasportato in ospedale ma a quanto si apprende le sue condizioni sarebbero disperate. Al momento del trasferimento al “Sacco”, il 63enne era in arresto cardiocircolatorio e le manovre di rianimazione in corso. Non è da escludere che l’uomo abbia perso il controllo della vettura proprio in seguito ad un malore. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori