BRESCIA, AUTO INVESTE 7 GIOVANI DOPO LITE PER UNA RAGAZZA/ Discoteca Artogne, fermato dal titolare del bar

- Niccolò Magnani

Brescia, lite per una ragazza ad Artogne (Val Camonica): auto investe 7 giovani coetanei e si dà alla fuga. Ultime notizie, il pirata della strada è stato braccato grazie a titolare bar

incidente_omicidio_carabinieri_3_lapresse_2017
Carabinieri (LaPresse)

Secondo quanto riporta il Giornale di Brescia, l’automobilista braccato questa notte dopo la follia fuori dalla discoteca di Artogne sarebbe stato fermato effettivamente con l’aiuto del titolare di un bar vicino che ha assistito a tutta la scena e si è messo all’inseguimento del giovane probabilmente ubriaco “volato” con la sua auto contro sette suoi coetanei. In un primo momento le informazioni erano confuse ma ora sembrano confermate stando a quanto riportano i colleghi del GDB. La lite sarebbe avvenuta attorno alle 2 con l’investimento successivo avvenuto pochi minuti dopo: ad essere feriti anche altri clienti del locale che avevano la sola colpa di trovarsi fuori dalla discoteca quanto il pirata della strada ha accelerato e poi è scappato dopo l’investimento. Confermiamo, in base alle notizie filtrate dal’Ansa che nessuno dei feriti ha avuto gravi conseguenze e non si trovano in pericolo di vita. 

INVESTE 7 GIOVANI DOPO UNA LITE

Brutto caso di cronaca avvenuto questa notte ad Artone, in provincia di Brescia nella Val Camonica: un giovane ha investito 7 suoi coetanei all’estero di un locale dopo una più che probabile lite per una ragazza, racconta Il Giorno nella sua edizione online. Il pirata della strada è poi fuggito in preda alla furia ed è stato inseguito, pare, dal proprietario del bar vicino che ha assistito a tutta la scena. I 7 giovani sono rimasti feriti ma per fortuna nessuno in gravissime condizioni: hanno tutti tra i 17 e i 35 anni e sono stati trasportati d’urgenza negli ospedali di Esine, Lovere e anche agli Spedali Civili di Brescia per valutare l’entità delle ferite. Nessuno però, al momento, è in pericolo di vita: la fuga del giovane pirata della strada ancora non è chiara come sia stata bloccata, se con l’aiuto del proprietario del bar o se “semplicemente” dalla Polizia avvertita dopo l’assurdo investimento. LA FUGA E

L’INSEGUIMENTO DEL PROPRIETARIO DEL BAR

In base alle primissime informazioni raccolte, il giovane avrebbe realmente litigato con alcuni coetanei per una ragazza – anche se non è chiaro se la fidanzata dello stesso investitore o se un’amica di qualcuno dei ragazzi investiti – e a quel punto sarebbe salito in macchina e a tutta velocità li avrebbe puntati e travolti. L’elisoccorso ha portato alcuni dei feriti negli ospedali bresciani ma dopo le prime visite della notte non sarebbero per fortuna in pericolo di vita; i posti di blocco subito messi dalle forze dell’ordine hanno aiutato al bloccaggio e successivo arresto del folle investitore a cui saranno sottoposti i soliti esami di rito per comprendere se fosse in preda ai fumi dell’alcol o di sostanze stupefacenti quando ha puntato a tutta velocità i sette “rivali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori