PONTE A SIGNA, CADAVERE SULLE SPONDE DELL’ARNO/ Ultime notizie: ipotesi suicidio, forse uno straniero

Ponte a Signa, cadavere di un uomo sulle sponde dell’Arno: il macabro ritrovamento avvenuto nel pomeriggio di oggi dopo la segnalazione di una passante.

23.05.2018 - Emanuela Longo
incidente_omicidio_carabinieri_2_lapresse_2017
Accoltella compagna e altro uomo ad Avellino (LaPresse)

Dopo il recupero del cadavere rinvenuto questo pomeriggio a Ponte a Signa, comune di Lastra a Signa in provincia di Firenze, in seguito alla segnalazione di una passante che avrebbe intravisto la sua sagoma sulle sponde del fiume Arno, dando poi l’allarme, si sta procedendo ora alla sua identificazione. Non si hanno ancora molte notizie in merito, oltre al fatto che si tratti di un uomo. Stando a quanto reso noto dall’agenzia di stampa Ansa, l’ipotesi al momento più battuta dagli inquirenti sarebbe quella del suicidio. A far presupporre questo, sarebbero i risultati ottenuti dopo un primo esame che non avrebbe evidenziato alcun segno di violenza evidente sul corpo né lesioni particolari. Sarà comunque l’autopsia a fare maggiore chiarezza sulle cause e sulla data del decesso. Sempre secondo quanto appreso, inoltre, sebbene gli accertamenti per l’identificazione del cadavere siano ancora in corso pare che potrebbe trattarsi di uno straniero di 28 anni i cui familiari ne avevano denunciato la scomparsa. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ALLARME LANCIATO DA UNA PASSANTE

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 23 maggio, lungo le sponde del fiume Arno, nel Fiorentino, è stato compiuto un macabro ritrovamento. Una passante avrebbe notato una sagoma rimasta incastrata e solo dopo aver allertato le forze dell’ordine ha avuto la terribile conferma: si trattava di un cadavere. Siamo a Ponte a Signa, nel comune di Lastra a Signa, in provincia di Firenze, quando dopo l’allarme lanciato dalla passante sul posto sono accorsi gli uomini dei carabinieri e dei vigili del fuoco che hanno così avviato le operazioni di recupero della salma. In contemporanea, come spiega l’edizione online de La Nazione, sono state avviate le procedure per l’identificazione della vittima e tutti gli accertamenti sulle cause del decesso. Secondo le primissime informazioni, pare che il cadavere sia apparentemente di un uomo ma non si conoscono ancora le generalità. Da una prima ricognizione esterna, come spiega AdnKronos, il corpo non avrebbe rivelato alcun segno di violenza o segni apparenti di lesioni. Questo avrebbe portato a far alimentare sempre di più il sospetto di un gesto volontario, ma saranno le indagini a fare totale chiarezza sul caso.

OPERAZIONI DI RECUPERO IN CORSO

In una nota, i Carabinieri intervenuti nel pomeriggio di oggi a Ponte a Signa dopo la segnalazione di una passante in merito all’avvistamento di un corpo senza vita incastrato sulle sponde dell’Arno, hanno fatto sapere che verosimilmente si sarebbe trattato di un suicidio, come confermato anche dal portale 055firenze.it. L’uomo, del quale non si conoscono generalità né età, si sarebbe così tolto la vita anche se non sono chiare altre informazioni come cause del decesso, modalità e data della morte. Le operazioni di identificazione, così come quelle di recupero del corpo da parte dei vigili del fuoco, tuttavia, non si sarebbero ancora concluse. Importante, al fine della ricostruzione del caso, sarà la testimonianza della passante che si sarebbe accorta del corpo senza vita mentre camminava lungo la sponda del fiume nel pomeriggio di oggi, dando prontamente l’allarme alle forze dell’ordine. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori