Roma, panico per allarme bomba in Vaticano/ Ultime notizie: rientrato pericolo alla banca vicino San Pietro

Roma, allarme bomba banca vicino a San Pietro. Ultime notizie: evacuata filiale Credito Artigiano. Questa mattina, attorno alle ore 10:00, una telefonata anonima di donna…

roma_citta_sanpietro_cupola_lapresse_2015
LaPresse

Il panico scattato per qualche ora nella zona più prossima a San Pietro è stato elevato, con l’evacuazione di diversi palazzi che ha allertato anche i semplici turisti che passavano per le vie del Vaticano dirette verso Palazzi Vaticani e Basilica di San Pietro. Per fortuna tutto è rientrato con la “voce di donna” della chiamata anonima sulla quale ora si prova ad indagare per procurato allarme e panico scatenato nella comunità vaticana e nella banca vicino a San Pietro. Sono rientrati tutti i dipendenti della filiale della Banca Credito Arigiano che tra via San Pio X e via della Conciliazione hanno passato qualche minuto non certo “tranquillo”. Attorno a mezzogiorno, appena prima della pausa pranzo, i dipendenti dei vari palazzi evacuati sono stati fatti rientrare dall’operazione impeccabile dei Carabinieri e degli artificieri che hanno scongiurato la presenza di ordigni sul luogo indicato dalla telefonata sospetta. (agg. di Niccolò Magnani)

NESSUN ORDIGNO TROVATO

Solo un grosso spavento: rientrato l’allarme bomba a Roma. Come vi abbiamo riportato, alle 10.00 di questa mattina è giunta una telefonata anonima alle forze dell’ordine, che avvisava della presenza di un ordigno vicino a San Pietro, precisamente alla filiale del Credito Artigiano (via della Conciliazione, all’angolo con via San Pio X). Come riporta Il Messaggero però la situazione è tornata alla normalità: i carabinieri del Comando provinciale di Roma, assistiti da cinofili e artificieri, hanno ultimato le bonifiche non trovando alcuna bomba. Terminate le verifiche, il personale della Banca è stato fatto rientrare nella filiale, che era stava evacuata per precauzione. Tra gli edifici evacuati, inoltre, Palazzo San Paolo, che ospita diversi uffici del Vaticano e della Conferenza episcopale italiana. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ALLARME BOMBA A ROMA

Allarme bomba questa mattina a Roma. Attorno alle ore 10:00 di oggi, è arrivata una telefonata anonima alle forze dell’ordine. «C’è una bomba vicino al Vaticano», ha spiegato una donna, con voce sommessa. La bomba sarebbe stata piazzata presso una banca in zona San Pietro, precisamente la filiale del Credito Artigiano che si trova in via della Conciliazione all’angolo con via San Pio. Subito sono intervenute le forze dell’ordine, che hanno fatto scattare il piano sicurezza. Diverse pattuglie dei carabinieri della locale compagnia sono giunte sul posto, con la zona attorno alla banca in questione che è stata completamente evacuata e nel contempo delimitata, evitando di far accedere il personale non autorizzato.

EVACUATI VARI PALAZZI, BUS DEVIATI

Sul luogo sono ovviamente giunti gli artificieri e il gruppo cinofili, che stanno battendo la zona per cercare di ritrovare l’ordigno di cui sopra. Sfollati, come riportato da La Repubblica, alcuni palazzi che si trovano in fondo a via della Conciliazione, il famoso corso che porta alla Basilica di San Pietro. L’allarme ha reso ancora più pregnante l’intervento delle forze dell’ordine anche perché attualmente in Vaticano vi è il Papa, che sta tenendo l’udienza generale. Tra gli stabili evacuati, anche Palazzo San Paolo, che ospita alcuni uffici della Conferenza episcopale italiana. Le linee autobus 23, 34 e 982, sono state deviate per precauzione. Si attendono aggiornamenti a breve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori