ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora: Mattarella e i dubbi sul curriculum di Giuseppe Conte (23 maggio)

- Fabio Belli

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: si moltiplicano i dubbi sul curriculum di Giuseppe Conte. Clamoroso a Napoli, è Ancelotti il dopo Sarri? (23 maggio 2018)

giuseppe_conte_lapresse_2018
Chi è l'ex moglie di Giuseppe Conte? (LaPresse)

I dubbi sul curriculum di Conte si moltiplicano

Un’inchiesta de Il Messaggero moltiplica i dubbi sul Presidente del Consiglio “in pectore” Giuseppe Conte. E in particolare sul curriculum del giurista. Dopo i mancati riscontri sulla sua attività presso la New York University, anche altri atenei citati sul curriculum di Conte hanno negato precedenti frequentazioni. Ad esempio la Duquesne University di Pittsburgh, che ha specificato: “Giuseppe Conte non è presente nell’archivio come studente dell’università, non ha quindi mai frequentato alcun corso ufficiale. Potrebbe avere condotto le sue ricerche in modo indipendente”. Ma anche: “L’University of Malta può confermare che non c’è traccia che Giuseppe Conte abbia mai fatto parte del corpo docenti permanente dell’università.” E i dubbi sulla sua nomina da parte di Mattarella potrebbero aumentare.

Governo, si allungano i tempi per l’incarico

Per ora non ha avuto un grosso riscontro il nome di Giuseppe Conte, il giurista indicato dal Movimento Cinque Stelle e Lega Nord per ricoprire il ruolo di Presidente del Consiglio. Conte non solo non è un politico e si ritroverebbe a gestire un governo politico non scelto da lui, inoltre il suo curriculum appare pesantemente falsato in alcuni punti salienti. Indiscrezioni lasciano pensare che adesso il Presidente della Repubblica lascerà cadere il nome, e giovedì o venerdì prenderà la sua decisione. Nel frattempo si riaffaccia l’ipotesi che possa essere Di Maio a ricoprire il ruolo principale, possibilità che però deve essere accettata da Salvini e da tutta la base della Lega Nord.

Neonato in passeggino abbandonato in strada

Un piccolo neonato è stato abbandonato tra le strade di Brescia. L’infante, di un età presumibile di sette/dieci giorni, appariva ben vestito e nutrito. All’interno del passeggino coperte di riserva e biberon di ricambio, cose che fanno pensare che la mamma per quanto decisa all’abbandono abbia voluto preservare il piccino. Il ritrovamento è stato effettuato da un residente della zona, il quartiere di Nottole, che ha chiamato le forze dell’ordine. I poliziotti una volta giunti sul luogo hanno portato il neonato in ospedale, qui è stato visitato e trovato in ottime condizioni. Gli inquirenti stanno cercando di risalire alla madre analizzando le persone che hanno partorito, e visionando le tante telecamere di sorveglianza presenti in zona.

Giorgio Napolitano lascia il San Camillo

Il Presidente emerito della Repubblica ha lasciato oggi la clinica San Camillo. Napolitano esattamente un mese fa era stato ricoverato d’urgenza per un malore cardiaco, una volta giunto presso il reparto di cardiologia era stata decisa la sostituzione della valvola aortica. Adesso, dopo un consulto tra i dottori che lo hanno avuto in cura, l’anziano statista è stato dimesso. Napolitano non tornerà a casa ma sarà trasferito presso una clinica specializzata, la Villa Betania, presso la quale sarà sottoposto alla riabilitazione cardiorespiratoria e motoria. Napolitano il prossimo 29 giugno compirà 93 anni.

Amazon chiude l’accordo con i sindacati

Un quarto di stipendio in più per coloro che scelgono di lavorare nel turno notturno. Questo l’accordo proposto da Amazon e accettato dai sindacati dei lavoratori. L’accordo definito storico da Massimo Mensi della Filcams è il primo a livello europeo siglato dal colosso americano. Oltre l’aumento dello stipendio è stato raggiunta l’intesa per la rotazione dei lavoratori e l’organizzazione dei turni,che sarà effettuata da una consulta di cui faranno parte anche i dipendenti. L’accordo, che partirà il prossimo 17 giugno, è sperimentale ed avrà la durata di un anno. Lo stesso Mensi ha sottolineato che la bozza è stata sottoposta ad un referendum, durante quest’ultimo quasi sette lavoratori su dieci hanno dato il loro consenso. L’accordo interesserà lo stabilimento di Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza, stabilimento che nei mesi scorsi era stato al centro dell’attenzione per uno sciopero indetto dai lavoratori.

Napoli, vicino il colpo Ancelotti?

Colpo di scena in casa Napoli: dopo il divorzio quasi consumato con Maurizio Sarri, il presidente degli azzurri, Aurelio De Laurentiis, si è incontrato con Carlo Ancelotti presso la sede della FilmAuro. Potrebbe essere l’ex Milan, Chelsea, Real Madrid, Paris Saint Germain e Bayern Monaco a guidare i campani nella prossima stagione. Ricchissima l’offerta del Napoli, biennale a 6 milioni e mezzo di euro a stagione più opzione per un terzo anno, a fronte di una richiesta base di un triennale da parte di Ancelotti. Strette di mano a fine incontro, le parti si aggiorneranno in settimana con nuovi contatti già nella giornata odierna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori