Bologna, donna partorisce in aeroporto/ Doglie dopo controlli: bimbo nato con aiuto di poliziotti e infermieri

- Silvana Palazzo

Bologna, doglie dopo controlli: partorisce in aeroporto. Il bambino è nato con l’aiuto di poliziotti e infermieri, poi è stato trasportato con la neo mamma in ospedale

aeroporto_francoforte_lapresse
Bologna, partorisce in aeroporto (Foto: LaPresse)

Doveva nascere tra qualche settimana, invece ha scelto l’aeroporto Marconi di Bologna per venire alla luce. Questa mattina un bambino poco prima delle 13 è nato allo scalo. Sua madre, una donna ghanese di 27 anni, si era recata in aeroporto per prendere un volo per Amburgo, il piccolo invece ha deciso di “arrivare”. Aveva appena superato i controlli di sicurezza quando ha cominciato ad avvertire le doglie. Il travaglio è stato molto rapido e la donna è stata assistita dagli infermieri del 118 e dagli agenti della PolAria. Un addetto alla security dell’aeroporto Marconi di Bologna si è accorto per primo che la donna aveva le doglie, quindi ha attivato subito il Primo soccorso sanitario aeroportuale (Pssa). La 27enne è stata portata nell’ambulatorio dello scalo e poi caricata sull’ambulanza del 118, ma prima che il mezzo ripartisse per l’ospedale è stata fatta partorire. L’Ausl precisa che mamma e bimbo stanno bene.

BOLOGNA, DOGLIE DOPO CONTROLLI: PARTORISCE IN AEROPORTO

Fiocco azzurro oggi all’aeroporto Marco di Bologna, dove una donna ghanese ha partorito un bambino con l’aiuto dei poliziotti della PolAria e degli infermieri del punto di Primo soccorso del Marconi. La ragazza, alla 36esima settimana, è stata trasportata subito in ospedale dopo il parto in ambulanza. Come riportato dal Resto del Carlino, mamma e figlio stanno bene. Un parto eccezionale: il bambino voleva proprio nascere, non ne poteva più di aspettare, e anche se la location non era tra le più adatte è comunque andato tutto bene. L’ospedale era già stato avvisato e al Marconi sono arrivate un’ambulanza e l’auto medica, ma il più era già stato fatto, quindi la neo mamma e il neonato sono stati trasportati al Maggiore di Bologna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori