Incendio a Napoli: capannone che ospita migranti in fiamme/ Ultime notizie, video: colonna di fumo in via Brin

- Silvana Palazzo

Incendio a Napoli: capannone che ospita migranti in fiamme. Ultime notizie, video: colonna di fumo in via Brin, residenti abusivi in fuga. Gli aggiornamenti sul rogo

incendio_napoli_web
Incendio a Napoli

Incendio a Napoli, so una densa colonna di fumo si è alzata tra via Marina e corso Lucci. In fiamme un capannone, vicino al deposito Anm Stella Polare, usato come alloggio abusivamente da extracomunitari. I soccorsi sono scattati subito: sul posto sono in corso le operazioni di spegnimento per evitare che l’incendio si propaghi a un negozio di arredamenti vicino. Come riportato da Il Mattino, uno degli immigrati è rimasto ferito nel tentativo di saltare da un muro alto 5 metri per sfuggire alle fiamme. Gli occupanti abusivi avevano di fatto realizzato il proprio alleggio in un’intercapedine ricavata tra il muro perimetrale e il deposito dei mezzi pubblici. Il traffico nella zona si è bloccato. Erano passate da poco le 12 quando l’alta e nera colonna di fumo si è innalzata, rendendosi visibile anche a grande distanza. Ma oltre al fumo si è sprigionata anche una forte puzza di plastica bruciata.

INCENDIO A NAPOLI, VIGILI DEL FUOCO SUL POSTO

Non è ancora chiaro per quale motivo sia scoppiato l’incendio a Napoli oggi, martedì 29 maggio, in via Brin, poco distante dal parcheggio degli autobus dell’Anm. Gli inquirenti indagheranno su quanto accaduto. Tante persone intanto stanno segnalando la cosa sui social network. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco per domare le fiamme e mettere in sicurezza la zona, dove peraltro il traffico è in tilt. Dall’abitazione in fiamme (abitata da immigrati e senza fissa dimora) sarebbero uscite una quindicina di persone. Stando a quanto riportato da Repubblica, il titolare del negozio accanto al capannone è intervenuto subito con un estintore in attesa dei vigili del fuoco. Il giovane che si è lanciato da un muro alto di 5 metri per sfuggire alle fiamme è stato trasportato all’ospedale Loreto Mare per le prime cure. Sul posto sono arrivati anche gli uomini della polizia municipale e della Guardia di Finanza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori