Due cadaveri in auto nel biellese/ Probabile doppio suicidio: erano in cura per problemi psicologici

- Davide Giancristofaro Alberti

Due cadaveri in auto nel biellese, probabile doppio suicidio: erano in cura per problemi psicologici. L’uomo aveva 41 anni mentre la donna ne aveva 34

donna_pezzi_verona_parco_campagna_carabinieri_omicidio_twitter_2018
Brescia, uomo sequestrato e nascosto a Gavardo
Pubblicità

Nelle scorse ore sono stati ritrovati i cadaveri di un uomo di 41 anni e di una donna di 34. Entrambi sono stati rinvenuti senza vita nel Biellese, precisamente fra Brusnengo e Masserano, in un’automobile. Stando a quanto riportato dall’agenzia Ansa, i carabinieri sospettano fortemente si tratti di un duplice caso di suicidio, ed entrambe le vittime erano in cura per problemi psicologici. A segnalare la presenza dell’auto con all’interno i due morti è stato un agricoltore del posto, che si stava recando nei campi di risaie per le attività quotidiane. Non sembrerebbe per ora trattarsi di un caso di omicidio-suicidio, e il magistrato ha già disposto la rimozione dei due cadaveri.

DA QUANTO SONO SCOMPARSI?

L’allarme è scattato precisamente questa mattina alle ore 8:00, quando l’agricoltore ha avvistato un’auto ferma, una Lancia Ypsilon in cui si trovavano un uomo di Villa del Bosco e una donna di Sagliano. I carabinieri, insieme alla procura di Biella, stanno lavorando per fare chiarezza sull’accaduto, ed in particolare, cercare di capire quando le due vittime si siano allontanate dalla loro abitazione, e se qualcuno ha denunciato la loro scomparsa. Non si sa infatti da quanto tempo l’auto sosti nelle risaie di Brusnengo. La procura ha disposto l’autopsia, che farà chiarezza sulle cause del doppio decesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori