Esame di maturità 2018/ Per l’analisi del testo i maturandi sognano Coez, Fedez e Saviano

- Davide Giancristofaro Alberti

Esame di maturità 2018, per l’analisi del testo i maturandi sognano Coez, Fedez e Saviano. Da un sondaggio effettuato dai colleghi di Skuola.net ecco cosa è emerso

fedez_ferragni_leone
Coez, Fedez e Saviano fra le preferenze dei maturandi per l'analisi del testo - Instagram
Pubblicità

Quale sarà il tema della prima prova? Una domanda che si stanno ponendo tutti i maturandi pronti all’esame, nonché gli amici di Skuola.net. Come riferisce l’agenzia Ansa, il noto portale scolastico ha chiesto a circa 5 mila maturandi quali vorrebbero che fossero i protagonisti attuali e ancora viventi della prima prova, l’opposto di quanto accadde un anno fa di questi tempi, quando fu necessario analizzare un testo di Giorgio Caproni, poeta morto nel 1990. Skuola.net ha proposto una rosa di possibili protagonisti, ristretti ad alcuni campi, a cominciare dai cantanti e dai cantautori di oggi. Ecco che quindi Coez ha sbaragliato la concorrenza, con il cantante/rap siciliano che si è piazzato al primo posto fra le preferenze degli studenti, ben il 21% dei votanti.

Pubblicità

FEDEZ, SAVIANO, VOLO, FERRANTE…

C’è quindi Fedez, altro idolo dei ragazzi, che si ferma al 20%, con il podio completato da Ermal Meta, molto conosciuto per il fatto di essere il giudice di Amici, oltre che il vincitore del Festival di Sanremo di quest’anno: per lui ha votato il 18% degli studenti. Skuola.net ha proposto anche una serie di autori contemporanei per la sezione scrittori uomini, e a vincere a mani basse è stato Roberto Saviano, che ha ottenuto il 28% dei voti dei maturandi, seguito da Fabio Volo al 23 e da Alessandro D’Avenia, scrittore, insegnante e sceneggiatore italiano, che si è piazzato sul gradino più basso del podio con un buon 15%. Infine, per quanto riguarda la categoria autrici donna, al primo posto troviamo Elena Ferrante con il 20%, mentre Licia Troisi e Margaret Mazzantini, si sono piazzate seconda e terza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori