GEMITAIZ CONTRO SALVINI: “SE MUORI FACCIAMO FESTA”/ Il ministro replica: “Che problemi ha ‘sto fenomeno?”

Gemitaiz contro Salvini: “Se muori facciamo festa”. Il rapper si scaglia contro il ministro dell’Interno su Instagram, ira degli esponenti della Lega.

14.06.2018 - Carmine Massimo Balsamo
gemitaiz_facebook_2018
Gemitaiz (Facebook)

Uscita di pessimo gusto di Gemitaiz: il rapper, che da sempre usa l’arma della provocazione, si è spinto oltre stavolta nella polemica contro Matteo Salvini. In una storia su Instagram, il 29enne rapper romano ha augurato la morte al ministro dell’Interno, con tanto di autoscatto e mantello della morte accompagnato dalle icone che ricordano due modelle di Playboy. Il titolare del Viminale ha replicato su Twitter: «Salvini ti auguro il peggio, SE MUORI facciamo una festa”. Parola del rapper Gemitaiz, ma chi è ‘sto fenomeno? Che problemi ha, secondo voi???». Il rapper, dal canto suo, ha continuato a infuocare la polemica con altre storie pubblicate su Instagram, dove ha pubblicato gli screenshot dei commenti ricevuti dopo l’uscita su Salvini. E infine ha lanciato un appello: «Rapper, cantanti, attori, modelle e influencer, tirate fuori le palle e schieratevi. Siamo tanti anche noi». (agg. di Silvana Palazzo)

GEMITAIZ CONTRO SALVINI: “SE MUORI FACCIAMO FESTA”

Gemitaiz contro Matteo Salvini: “Se muori facciamo festa”. Il rapper di Roma, all’anagrafe Davide De Luca, si è scagliato contro il ministro dell’Interno in una storia su Instagram ed ha fatto letteralmente infuriare gli esponenti della Lega ma non solo. Dopo avergli dedicato una straofa in un brano con Madman (“Nel cuore c’ho le ruspe, mi fanno la villa tra i polmoni e le costole”, ndr), Gemitaiz ha scritto sul noto social network: “Salvini ti auguro il peggio. Se muori facciamo festa”. Una uscita che non è passata inosservata a Luca Morisi, stratega social del segretario del Carroccio, che su Facebook ha denunciato l’accaduto. Subito dopo Gemitaiz ha corretto, per modo di dire, il tiro attraverso una nuova storia: il post su Instagram è stato rimosso e sostituito con un ammissione di colpa al grido di “odio i razzisti, e mi piace”. Ed ha scatenato l’ira dei verdi…

LA LEGA SI SCAGLIA CONTRO IL RAPPER

Matteo Salvini non ha ancora detto la sua sulla vicenda, ma gli altri esponenti della Lega hanno commentato sui social network con sdegno. A partire da Roberto Calderoli, tra i membri di spicco del Carroccio: “RAPPER SU FACEBOOK AUGURA LA MORTE A MATTEO SALVINI. INTERVENGA LA POLIZIA POSTALE E LA MAGISTRATURA. Un rapper semi sconosciuto, tale Gemitaiz, posta su Facebook un augurio di morte a Matteo Salvini con tanto di immagine della signora in nero, con mantello e falce, e la promessa di fare festa se accadesse… Auspico che la Polizia Postale intervenga subito per rimuovere questo post e bloccare il profilo social di questo rapper e che la magistratura apra’ un fascicolo a riguardo”. Anche Lucia Borgonzoni e lo stesso Luca Morisi hanno segnalato l’accaduto e sul web piovono critiche a Gemitaiz per la violenza comunicativa del suo messaggio, anche da detrattori del partito di Matteo Salvini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori