Ettore Romoli è morto/ Lutto nel mondo della politica, Berlusconi: “Forza Italia perde grande dirigente”

- Carmine Massimo Balsamo

Ettore Romoli è morto, il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia-Giulia aveva 80 anni: Silvio Berlusconi, “Forza Italia perde uno dei migliori dirigenti”

berlusconi_romoli_facebook_2018
Silvio Berlusconi con Ettore Romoli (Facebook)

Ettore Romoli è morto: ieri, giovedì 14 giugno 2018, il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia-Giulia è scomparso a Udine. Eletto lo scorso 22 maggio 2018, il politico è stato uno dei principali dirigenti di Forza Italia degli ultimi anni. Dal 2007 al 2017 ha ricoperto la carica di Sindaco di Gorizia ed ha svolto un ruolo di primo piano nella crescita della città, basti ricordare l’ok ad aderire al GECT. E’ stato tra i fondatori degli Azzurri in Friuli, divenendo il coordinatore regionale del partito di Silvio Berlusconi. Nel 1994 è stato eletto senatore, nel 2001 deputato. Grande cordoglio politico, a partire dal governatore Massimiliano Fedriga: “Oggi è un giorno triste per il Friuli Venezia Giulia: con Ettore Romoli, la nostra comunità perde un amministratore capace e, soprattutto, una persona perbene. Il mio pensiero voglio rivolgerlo anzitutto ai familiari, ai quali va un affettuoso abbraccio, ma anche alla città di Gorizia e al Consiglio Regionale, dove lascia un vuoto davvero incolmabile. Ciao Ettore, amico mio”.

SILVIO BERLUSCONI: “FORZA ITALIA PERDE GRANDE DIRIGENTE”

Silvio Berlusconi ha scritto un lungo messaggio sul suo profilo Facebook per ricordare e omaggiare il collega e amico Ettore Romoli: “Esprimo profondo dolore per la scomparsa di Ettore Romoli. Di lui ricordo con commozione la grande signorilità, la coerenza, la passione politica, il senso delle istituzioni, dimostrati da parlamentare e poi da Sindaco. Ho avuto modo di incontrarlo poche settimane fa, nella sua città, Gorizia, durante la campagna elettorale che lo ha visto eletto con grande consenso al Consiglio Regionale, del quale è poi divenuto Presidente. Ancora una volta, mi hanno colpito la passione e l’impegno con cui ha condotto questa ultima bella battaglia politica per Forza Italia, e ho toccato con mano l’affetto e il sostegno dei suoi concittadini. La città di Gorizia e la Regione Friuli Venezia Giulia perdono un uomo delle istituzioni, appassionato e perbene”. Il Cavaliere sottolinea la grave perdita per Forza Italia: Forza Italia perde uno dei suoi migliori dirigenti. Io personalmente perdo un amico che stimavo e al quale volevo bene. Ai familiari e a tutti gli azzurri di Gorizia e del Friuli Venezia Giulia giungano le mie più sentite condoglianze”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori