IN COMA DA 4 MESI PARTORISCE UNA BIMBA/ La storia di una mamma che non sa di vivere un miracolo

- Paolo Vites

Una operazione programmata, ha permesso a una neonata di otto mesi di venire alla luce nonostante la madre sia in coma da circa quattro mesi. Il miracolo di Mantova

Neonato_web_2017
Neonata uccisa da un bacio: morta per l'herpes

Non sa che è diventata mamma, perché è in coma da quasi quattro mesi, causa una grave forma di ecenfalopatia causata da un improvviso arresto cardiaco. Quando è successo, era in stato di gravidanza. E’ una donna di 33 anni di Mantova che nonostante questo, ieri notte ha dato ala luce una bambina, secondo quanto riporta la Gazzetta di Mantova. Che spiegazioni mediche e scientifiche dare se non parlare di miracolo come già fanno all’ospedale Carlo Poma della città lombarda? La bimba è nata all’ottavo mese dopo un intervento di due ore, sta bene, e così anche la mamma, anche se sempre in stato di coma. Per portare a termine l’operazione, ben 30 tra infermieri, medici e tecnici, una equipe guidata dal ginecologo Giampaolo Grisolia.

IL MIRACOLO “INATTESO”

L’intervento era stato deciso per non prolungare il rischio che la bambina morisse o subisse danni gravi, almeno il padre e la nonna al momento gioiscono, con la speranza che la mamma posa presto conoscere la sua bambina. La situazione è però grave: oltre all’infarto, subito dopo essere entrata in coma aveva subito anche un ictus con danni di natura neurologica. Non è la prima volta che accadono casi del genere: nell’aprile del 2017 una donna in coma da sei mesi aveva partorito una bambina anche lei ad Ancona. La donna di 25 anni aveva subito un aneurisma cerebrale improvviso, il parto è stato eseguito a 27 settimane e 4 giorni. Per fare cose del genere ci volgiono ovviamente medici di grandissime capacità, ma certamente c’è anche qualcosa di misterioso che permette che la nascita avvenga. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori