Gorizia, tipografo suicida al Centro Stampa/ Oggi sciopero di molti quotidiani: aveva 49 anni

- Davide Giancristofaro Alberti

Gorizia, tipografo suicida al Centro Stampa, oggi sciopero di molti quotidiani, fra cui La Stampa: aveva 49 anni e non ha retto la decisione del gruppo di trasferire la produzione

ambulanza_pixabay_2017
Immagine di repertorio

La notizia del suicidio del tipografo 49enne che lavorava nel Centro Stampa di Gorizia, azienda dove si stampano il Messaggero Veneto e il Piccolo, ha indotto svariate testate a scioperare, come solidarietà nei confronti della vittima di cui sopra. Oggi non sono nelle edicole le due testate locali del Friuli Venezia Giulia, ma anche Secolo XIX, Mattino di Padova, Nuova Venezia, Tribuna di Treviso, Corriere delle Alpi, Provincia Pavese, Gazzetta di Modena, Gazzetta di Reggio, Nuova Ferrara, Tirreno di Livorno. Anche La Stampa, noto quotidiano torinese, ha deciso di scioperare, mentre i giornalisti die La Repubblica hanno diffuso una breve nota, in cui parlano di «Tragedia che colpisce tutti, qualsiasi intervento di ristrutturazione aziendale influisce sulla vita stessa delle persone». Come già raccontato, l’uomo non ha retto alla volontà del gruppo editoriale di trasferire la produzione da Gorizia a Padova, e già negli scorsi giorni si era rifiutato di lavorare nello stabilimento veneto, anche solo per sostituire temporaneamente un collega. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL COMUNICATO DEI SINDACATI

Lascia la moglie e un figlio il tipografo che si è tolto la vita al Centro Stampa di Savogna. Il capo reparto, un friulano di 49 anni, non ha retto alle difficoltà dell’ultimo periodo, con l’azienda che aveva annunciato la chiusura del centro stampa di Gorizia, con trasferimento di attività e personale nel centro stampa di Padova. Per la tragedia sia poligrafici che giornalisti hanno proclamato un giorno di sciopero, assistiti dai sindacati: “Come organizzazioni sindacali siamo vicini alla famiglia, alla moglie, al figlio, ai quali esprimiamo il nostro più profondo cordoglio. Solo pochi giorni fa il Gruppo Gedi aveva ufficialmente comunicato alle rappresentanze sindacali la chiusura del Centro stampa di Gorizia, inaugurato solo 5 anni fa. Temiamo che anche questa possa essere una delle ragioni della tragica decisione di Roberto”. Continua il comunicato delle Segreterie regionali Fvg: “In accordo con le Segreterie Nazionali è stato annullato l’incontro sindacale inerente la ristrutturazione del Gruppo Gedi, previsto per il 18 giugno, ed insieme alle stesse proponiamo una raccolta di fondi da destinare alla Famiglia pari a due ore lavorative, in tutto il Gruppo Gedi. Contemporaneamente proclamiamo lo sciopero del Centro stampa di Gorizia che scatterà alle 12 di oggi 16 giugno 2018, per concludersi alle 12 di domani 17 giugno 2018”, riporta Il Piccolo. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

CAPOREPARTO SUICIDA A CENTRO STAMPA SAVOGNA

La tipografia in cui lavorava doveva essere chiusa, e lui, non ha retto la notizia ed ha deciso di farla finita. Un tipografo di 49 anni si è impiccato in ufficio la scorsa notte, presso il Centro Stampa di Savogna, paese in provincia di Gorizia (Friuli Venezia Giulia). A fare la triste scoperta sono stati alcuni colleghi della vittima, che alle 3 di notte non lo vedevano sul luogo di lavoro, e si sono così allarmati. Come scrive La Repubblica, l’uomo era sposato ed aveva una figlia di 11 anni, e prima di suicidarsi avrebbe lasciato un biglietto in cui si scusava per il terribile gesto. A seguito della scoperta si è deciso di fermare la produzione, ed in effetti quest’oggi la distribuzione sul territorio nazionale di alcuni giornali ne ha risentito.

SCIOPERO OGGI E DOMANI

L’azienda dove lavorava la vittima pubblica alcuni dei principali quotidiani in Friuli Venezia Giulia, come Il Messaggero Veneto e Il Piccolo, entrambi di proprietà del Gruppo Gedi. L’azienda aveva annunciato nei giorni scorsi la chiusura dell’impianto di Gorizia, con il trasferimento a Padova, ed è stata questa probabilmente la notizia che ha sconvolto la vita al 49enne tipografo di cui sopra. Il gruppo editoriale ha diramato un comunicato come messaggio di cordoglio nei confronti del povero suicida: «Il gruppo è profondamente colpito e addolorato – si legge – siamo vicini alla famiglia, alla quale non faremo mancare il nostro aiuto». Oggi il Centro Stampa di Gorizia ha scioperato dalle ore 12:00 e anche domani, dallo stesso orario, la tipografia si fermerà, come indetto dai sindacati del Friuli Venezia Giulia di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori