ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora: Salvini “fermeremo navi cariche di riso asiatico, dopo le Ong” (17 giugno)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Salvini “fermeremo navi cariche di riso asiatico”. Continuano le polemiche sulle navi Ong e i porti. (17 giugno 2018).

matteo_salvini_3_lapresse_2017
Ultime Notizie, Matteo Salvini - La Presse

SALVINI: “FERMEREMO NAVI CARICHE DI RISO ASIATICO”

Dopo le Ong, Salvini “se la prende” con altre navi in arrivo sul territorio italiano: questa volta però non c’entra per il fronte immigrazione, bensì per il complesso e intricato mercato agroalimentare in Europa e nel Mediterraneo. In un colloquio con il Corriere della Sera il Ministro degli Interni ha spiegato che «Dopo le navi delle ong, potremmo fermare anche quelle che arrivano nei nostri porti cariche di riso cambogiano». La verità, secondo Matteo Salvini, è che «l’Italia ha finito di fare gli zerbini in Ue e nel mondo», inaugurando così il nuovo corso di Roma come controllo deciso e strettissimo nei vari porti italiani. «Prima ci usavano, neppure c’era bisogno di parlarci, con l’italia: ci davano per scontati. Ora, che la musica sia un po’ cambiata lo hanno capito tutti», conclude il Ministro, richiamato subito dall’ex Ministro degll’Agricoltura, Maurizio Martina (nonché attuale segretario reggente del Partito Democratico). «Molto bello in teoria per qualcuno, peccato che il riso asiatico che fa male ai nostri risicoltori sbarca soprattutto nei porti del Nord Europa. Andiamo ad affondarle lì?», per poi aggiungere ancora Martina, «Su nostra iniziativa è stata finalmente aperta un’indagine della Commissione europea per verificare i danni subiti dai nostri agricoltori. Dopo anni. Ora va seguita bene per non fallire. Prima di chiudere i porti, converrebbe aprire il cervello». (agg. di Niccolò Magnani)

IL CASO AQUARIUS

Da ministro e da papà consiglio alle navi delle organizzazioni non governative di cercare altri porti dove attraccare. Questo il senso del lungo post su un noto Social di Matteo Salvini, titolare del dicastero degli interni. Il ministro traccia la linea per l’accoglienza italiana, una linea che prevede la totale chiusura dei porti alle navi delle ONG. Salvini non si preoccupa delle polemiche che il caso dell’Aquarius ha suscitato, ed è pronto a negare l’ingresso nei porti del bel paese alla Lifeline e alla Seefuchs, due navi battenti bandiere olandese che per il momento stazionano al limite delle acque territoriali libiche. Immediata la sponda del Movimento Cinque Stelle che con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Vito Crimi, sottolinea come il governo è intenzionato a dare una stretta alla permanenza in Italia di quelli che anche lui chiama vice scafisti. QUI LA NOTIZIA APPROFONDITA

DURA PRESA DI POSIZIONE DI PAPA FRANCESCO

Il pontefice intervenendo al Forum delle Famiglie per i 25 anni della loro associazione assume una dura presa di posizione nei confronti del cosiddetto aborto selettivo, quell’interruzione di gravidanza che avviene quando il feto è colpito da malattie gravi o congenite. Per Bergoglio la consuetudine è assimilabile a quella che i nazisti mettevano in pratica per avere una razza ariana perfetta, con la sola differenza che adesso essa è attuata da persone che indossano i guanti bianchi da dottore. Importante anche l’accenno ala famiglia, per il pontefice essa è -immagine di Dio, uomo e donna, ed è una sola-, indipendentemente dal fatto se entrambi i partner siano credenti nel Signore. QUI LA NOTIZIA APPROFONDITA

CINQUE MORTI SULLE ALPI OCCIDENTALI

Una fine della primavera tragica quella che sta avvenendo sull’arco alpino con almeno cinque morti in poche ore. L’ultima tragedia quando un giovane escursionista è precipitato da una parete rocciosa. Il ragazzo si chiamava Michele Novena operaio di Cumiana, ed era impegnato in un ascesa del dente Orientale di Cumiana. Per cause imprecisate il giovane che era un’alpinista esperto non è rientrato a casa, le squadre di soccorso allertate dai familiari hanno recuperato la sua salma in nottata. Ieri invece a perire erano stati due escursionisti francesi e un italiano tutti nelle montagne sopra Cuneo, sempre ieri un escursionista straniero è precipitato sul versante svizzero del Cervino.

MESSI SOTTOTONO FA VIVERE UN SOGNO ALL’ISLANDA, VINCONO FRANCIA, DANIMARCA E CROAZIA

Storico pareggio ai mondiali di Russia della nazionale islandese contro la forte compagine dell’Argentina. Gli Europei che nel sorteggio erano stati inseriti in un girone di ferro hanno infatti scippato un punto a una dei team formato da tante stelle pallonare. Nel risultato ha influito non poco la prestazione sotto tono di Lionel Messi, il giocatore argentino non è stato mai in partita e come se non bastasse ha fallito il rigore del possibile vantaggio. Nelle altre partite odierne vittoria di misura della Francia contro l’Australia, con i transalpini che hanno beneficiato del primo rigore del torneo assegnato grazie alla tecnologia VAR, e Danimarca che si impone anch’essa di misura sul Perù. In serata la Croazia supera 2-0 la Nigeria, giocando una partita di assoluto livello e destando buone impressioni.

IL FROSINONE È IN SERIE A, MA…

Il Frosinone è stato promosso in Serie A dopo la vittoria per 2-0 nella gara di ieri allo Stirpe contro il Palermo, dopo che all’andata avevano prevalso i rosanero con il risultato di 2-1. La partita è stata sbloccata al minuto 52 da Raffaele Maiello, mentre il raddoppio l’ha siglato in contropiede e a tempo ormai scaduto Ciano. La gara ha portato con un finale rocambolesco anche a tantissime polemiche. Le telecamere di Sky Sport ci hanno mostrato un gesto di totale antisportività, con i calciatori del Frosinone che gettavano palloni in campo durante il recupero finale per perdere tempo. La partita poi al gol di Ciano è stata interrotta non dall’arbitro ma da una pacifica invasione di campo e dalla festa dei ciociari. Vedremo se questi gesti porteranno a delle pesanti ripercussioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori