BUONA FESTA DELLA REPUBBLICA, IMMAGINI E FRASI DI AUGURI/ Pertini e la Costituzione: “La Repubblica va difesa”

Buona Festa della Repubblica, frasi di auguri e immagini: ecco come celebrare il 2 giugno. Se non sapete cosa scrivere ai vostri amici, questo è il posto che fa per voi

festarepubblica01_2018
Oggi, 2 giugno, si celebra la Festa della Repubblica

Continua il nostro viaggio attraverso le citazioni dei grandi statisti che hanno rappresentato al meglio i valori della Repubblica: quale spunto migliore per augurare un buon 2 giugno ai nostri cari se non quelli forniti dai personaggi che fatto la storia del nostro Paese? Tra questi non può mancare Sandro Pertini, il Presidente della Repubblica che nel messaggio di fine anno 1979, attraverso una appassionata difesa della Costituzione, teorizzò di fatto l’importanza capitale della nostra Repubblica. Queste le sue parole:”Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi”. Un concetto che sarebbe bene tenere a mente anche nei momenti più tesi e complicati, quando la tentazione di strappare il cordone con le istituzioni si fa sentire…(agg. di Dario D’Angelo)

CIAMPI E IL TRICOLORE

Il 2 giugno è l’occasione per rievocare alcuni dei fondamenti alla base della Repubblica, la cui Festa ricade proprio oggi. Farci gli auguri tra italiani non basta. Soprattutto in un momento così delicato per il nostro Paese è di vitale importanza riconoscerci all’interno di valori comuni e senza tempo, che sappiano riunirci anche quando le divisioni sembrano avere la meglio sulla visione d’insieme. E cosa ci rappresenta di più e meglio della nostra bandiera? Il nostro amato Tricolore. Ad esso, in questi termini, si riferiva anni fa l’ex Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi:”La bandiera italiana è un vessillo di libertà conquistata da un popolo che si riconosce unito, che trova la sua identità nei principi di fratellanza, di eguaglianza, di giustizia. Nei valori della propria storia e della propria civiltà”. (agg. di Dario D’Angelo)

LEONE E I VALORI REPUBBLICANI

Il 2 giugno è la festa di tutti gli italiani. La Repubblica intesa come “cosa pubblica” ha il compito di fare da collante tra i pur diversi sentimenti che animano la nazione. Ancora di più in una fase come quella attuale, caratterizzata da un’animosità politica senza precedenti, che è arrivata a coinvolgere addirittura il capo dello Stato. E suonano in un certo senso come profetiche le parole di un ex Presidente della Repubblica come Giovanni Leone, che a proposito dell’istituzione da lui rappresentata si trovò a dire:”Quando il 2 Giugno 1946 nacque la Repubblica, tutti avemmo la consapevolezza che conservare integri nel tempo gli ideali cui essa si ispirava, avrebbe comportato momenti di duro impegno ed anche grandi sacrifici”. Alla luce di quanto accaduto durante l’ultima crisi di governo sembra il caso di dire che mai parole furono più veritiere…(agg. di Dario D’Angelo)

LA FESTA DELLA REPUBBLICA

Oggi, 2 giugno, è un giorno molto importante per l’Italia. Ricade infatti l’anniversario della nascita della Repubblica, creatasi nel 1946, appunto il 2 giugno, con un referendum che bocciò la monarchia dei Savoia, con più di 12 milioni di voti. Da quel giorno di 72 anni fa, iniziò una nuova era per la nostra nazione, che divenne finalmente un territorio unito e soprattutto governato dal popolo, e non più da un unico sovrano come in precedenza. Molti coloro che in queste ore si scambieranno gli auguri, in particolare, sull’app messaggistica WhatsApp, l’applicazione più utilizzata in Italia, nonché una delle più usate al mondo: vediamo insieme una serie di frasi e di immagini che potrete mandare ai vostri contatti.

LE FRASI DI AUGURI

Partiamo dalle frasi, cominciando con delle parole scritte da un anonimo, ironiche e malinconiche allo stesso tempo, e molto vicine alla realtà: «Quello che resta del tricolore: italiani al verde, notti in bianco e conti in rosso. Buona Festa della repubblica». Per mandare gli auguri si potrebbe utilizzare anche il discorso di insediamento di Sandro Pertini, uno dei presidenti più amati dagli italiani, che nel 1978 disse: «Bisogna che la Repubblica sia giusta e incorrotta, forte e umana: forte con tutti i colpevoli, umana con i deboli e i diseredati. Così l’hanno voluta coloro che la conquistarono dopo venti anni di lotta contro il fascismo e due anni di guerra di liberazione, e se così sarà oggi, ogni cittadino sarà pronto a difenderla contro chiunque tentasse di minacciarla con la violenza». Infine, le parole della grande scrittrice Oriana Fallaci, amata e odiata per le sue idee a volte estremiste, ma sempre rispettata: «La Patria non è un’opinione. O una bandiera e basta. La Patria è un vincolo fatto di molti vincoli che stanno nella nostra carne e nella nostra anima, nella nostra memoria genetica. È un legame che non si può estirpare come un pelo inopportuno».

IMMAGINI PER GLI AUGURI

Ecco invece una selezione di immagini che potrete utilizzare come messaggio di auguri su WhatsApp



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori