Roma, esplosione in palazzina a La Storta/ Ultime notizie: due feriti, sedato l’incendio

Roma, esplode palazzina a La Storta: due i feriti soccorsi tra cui un pompiere coinvolto nelle operazioni di salvataggio. La causa sarebbe la fuga di gas da due bombole in garage.

27.06.2018 - Emanuela Longo
vigili_fuoco_incendio_incidente_1_lapresse_2017
Maltempo in queste ore in Liguria - LaPresse

Minuti di paura a Roma, con l’esplosione in una palazzina a La Storta che ha fatto temere il peggio. Come confermato dai colleghi di Fanpage, tutto è nato da una fuga di gas da una bombola consevata nel garage di un palazzo in zona Cerquetta, che stava alimentando la fiamma di una saldatrice. Due operai sono rimasti feriti, con un vasto incendio che si è propagato nel giro di breve tempo dal primo piano a quelli superiori. Sul posto sono intervenuti immediatamente le squadre dei vigili del fuoco: le forze di sicurezza hanno domato l’incendio e sono riusciti a evitare che le fiamme si propagassero nel resto della struttura, che era stata fatta evacuare. I due feriti si trovano ora in ospedale, trasportati dal personale sanitario del 118 prontamente giunto sul luogo dell’accaduto. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DUE OPERAI FERITI

Non sarebbero in pericolo di vita i due feriti che sono stati soccorsi e trasportati in ospedale in seguito all’esplosione avvenuta in una palazzina al civico 15 di via Eligio Possenti, in zona La Storta, zona nord di Roma. Lo riferisce AdnKronos. L’esplosione, con conseguente incendio, è avvenuta in un’autorimessa adiacente ad una villetta. L’esplosione ha provocato danni alle strutture, ma non ci sono stati crolli. Al momento sembrerebbe che non ci siano danni ad altri appartamenti. Come riportato dal Corriere della Sera, una prima ricostruzione chiarisce che le persone ferite, due uomini di circa cinquant’anni, sono due operai che stavano effettuando delle saldature, quindi non dovrebbe essere tra i feriti. Pare che uno dei due feriti stesse saldando un tubo vicino ad una bombola che, a causa di una fuga di gas, è esplosa facendo crollare un muro. Nel palazzo poi si è sviluppato un incendio. Sul posto comunque sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco con supporto di mezzo per rilevazione sostanze pericolose. (agg. di Silvana Palazzo)

ROMA, ESPLOSIONE IN PALAZZINA A LA STORTA

Tragedia sfiorata, nel pomeriggio di oggi a Roma, dove è esplosa una palazzina in zona La Storta, in periferia, a causa di una fuga di gas che si sarebbe verificata al piano terra dello stesso stabile. Secondo le primissime informazioni fornite da RaiNews, sarebbero due i feriti dell’esplosione che si è verificata in via Eligio Possenti, ovvero una persona che si trovava al piano superiore del palazzo coinvolto e un pompiere il quale era intervenuto nell’ambito delle operazioni di soccorso. La palazzina, intanto, sarebbe già stata evacuata, mentre sul posto sono giunte le squadre dei vigili del fuoco e della polizia. L’esplosione sarebbe avvenuta intorno alle 15:00, nel primo pomeriggio odierno. Nei momenti successivi all’esplosione, spiega Il Messaggero, si sarebbe propagato nell’aria un fumo nero e denso, visibile per ore anche a distanza. Le informazioni sono ancora frammentarie ma pare che l’esplosione sia stata generata da una bombola che alimenta la fiamma della saldatrice, scoppiata nel garage della palazzina coinvolta.

ESPLOSIONE E INCENDIO PROVOCATO DA DUE BOMBOLE?

A riportare maggiori dettagli in riferimento all’esplosione della palazzina avvenuta nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 15.00 nella periferia della Capitale è il portale RomaToday, secondo il quale sarebbero avvenute almeno due esplosioni alle quali sarebbero seguite le fiamme. L’incendio sarebbe quindi divampato in via Eligio possenti 15, in zona La Storta, causato secondo le prime indiscrezioni da una fuga di gas provocata da due bombole presenti nel garage. Dall’esplosione sarebbe stato generato l’incendio al piano terra le cui fiamme avrebbero poi raggiunto anche i piani superiori. Come reso noto dalla Questura, i feriti sarebbero due ovvero un inquilino del primo piano dello stabile e un pompiere impegnato nel suo salvataggio. Entrambi sono stati prontamente soccorsi dal personale del 118 e trasportati all’ospedale Sant’Eugenio, fortunatamente non in gravi condizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori