Difende un cane e gli spaccano la testa/ Nardò, Giacinto lasciato solo dalla polizia locale e dai passanti

Difende un cane e gli spaccano la testa, Nardò: Giacinto lasciato solo dalla polizia locale e dai passanti. Un grave episodio si è verificato in Salento nei confronti di un 26enne

giacinto_nardo_2018
Giacinto, il turista aggredito nel Salento perchè ha difeso un cane - Facebook

La sua unica colpa, è stata semplicemente quella di aver difeso un povero cane. Un gesto che ha pagato caro Giacinto, turista 26enne che si trovava in vacanze in Salento, ben 7 punti di sutura. A raccontare l’accaduto è stata la stessa vittima, attraverso un lunghissimo post su Facebook. Il ragazzo si trovava in Puglia per trascorrere dei giorni di vacanza, e poco dopo essere andato al supermercato, sarebbe stato attratto da un lamento. Seguendo quel flebile suono, ha scoperto un cucciolo di pitbull, rinchiuso in un piccolo recinto fra escrementi, acqua stantia e insetti. A quel punto, vedendo l’incuria, ha deciso di chiamare i vigili urbani, che gli hanno fatto però capire che il proprietario del cane era persona da lasciare stare.

7 PUNTI DI SUTURA DOPO LANCI DI BIRRA

Non contento della risposta, il giorno dopo Giacinto si è presentato dal proprietario dell’animale, e facendogli notare le condizioni in cui viveva il cane, ha ottenuto come risposta un lancio di bottiglie che gli hanno ferito il sopracciglia e la testa, con conseguenti sette punti di sutura. Il tutto sarebbe tra l’altro avvenuto fra l’indifferenza dei passanti, che anzi, lo avrebbero anche insultato. Ma non finisce qui, perché l’eroe, come scrive Leccenews24, ha deciso di sporgere denuncia, ricevendo poco dopo la telefonata di Enrico Rizzi, Presidente Nazionale del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali Onlus, che oltre a congratularsi per il gesto, gli ha anche promesso che andrà a fondo della vicenda, sia nei confronti del padrone, sia nei confronti del mancato intervento della polizia municipale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori