Catania, donna annega alla Plaia: compagno disperso in mare/ Ultime notizie, ricerche in corso

- Emanuela Longo

Catania, donna annega sul lungomare della Plaia: recuperato il suo cadavere. Risulta disperso in mare anche il suo compagno per il quale sono in corso le ricerche.

catania_annega_plaia_twitter
Catania, donna annega alla Plaia: compagno disperso in mare (Twitter)

Tragedia, oggi, a Catania dove una donna è morta annegata sul lungomare della Plaia. Si tratta di una ragazza di colore, probabilmente straniera, il cui corpo, come spiega Repubblica.it, è stato recuperato dagli uomini dei vigili del fuoco giunti sul posto dopo l’allarme con un elicottero e con una squadra di sommozzatori. E’ accaduto questo venerdì sulla spiaggia libera numero uno, sul lungomare della Plaia. Giunti sul luogo della tragedia sono stati eseguite tutte le manovre di rianimazione per tentare il possibile ma per la donna non c’è stato nulla da fare. Rivelatasi inutile anche la corsa in ospedale dopo l’arrivo dell’elicottero del 118, rientrato al nosocomio Cannizzaro dopo che i medici hanno confermato il decesso della donna. Ma la tragedia potrebbe essere doppia poiché oltre alla morte della ragazza risulta attualmente disperso in mare anche un uomo che, secondo le indiscrezioni sarebbe il compagno della vittima e che si trovava con lei e con il quale stava facendo il bagno.

UOMO DISPERSO: RICERCHE IN CORSO

La polizia è prontamente giunta sulla spiaggia catanese dove nella mattinata si è consumata una doppia tragedia ed ha già avviato le indagini per tentare di fare luce sulla morte per annegamento della giovane donna della quale al momento non si conoscono le generalità. Il suo compagno risulterebbe disperso in mare. Ad avvalorare la tesi che la vittima fosse in compagnia di un’altra persona, il ritrovamento di due asciugamani, due zainetti, un tablet e un telefonino. Attualmente sarebbero in corso le ricerche alle quali partecipano, oltre agli agenti di polizia anche gli uomini dei vigili del fuoco con unità di terra, mare e con un elicottero. Al momento tuttavia non si ha la certezza assoluta della presenza in mare di una seconda persona, nella speranza possa essersi trattato, almeno in questo caso, di un falso allarme.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori