Meningite a Perugia / Ragazza ricoverata a Città di Castello, reagisce positivamente alle terapie

- Matteo Fantozzi

Meningite a Perugia, ragazza ricoverata a Città di Castello: reagisce bene alle terapie e lancia un segnale positivo per la patologia. La notizia arriva dalla Usl Umbria 1.

chirurgia_ospedale_pixabay
Siena, neonata muore poche ore dopo parto(Pixabay)

Dall’Umbria arriva un altro caso di meningite che spaventa il nostro paese. La malattia infettiva infatti continua a mostrarsi un po’ troppo frequentemente con davvero poche possibilità di sapere come fronteggiarla. Questa storia che giunge da Città di Castello però sembra ridare un filo di speranza anche ai medici, perché la giovanissima ragazza ricoverata all’ospedale del piccolo comune sta rispondendo bene alle cure e potrebbe dunque segnare un progresso importante verso la lotta contro questa patologia. Al momento le sue condizioni sono stazionarie, ma non si parla per fortuna di tragiche conseguenze anche se non si può nemmeno considerare la ragazza completamente fuori pericolo. La speranza è che tutto possa risolversi per il meglio di fronte a una malattia che purtroppo nella maggior parte dei casi risulta essere letale.

RAGAZZA RICOVERATA A CITTÀ DI CASTELLO

Altro caso di meningite in Italia che arriva dall’Umbria. Una ragazza molto giovane è stata ricoverata nel reparto di Pediatria dell’ospedale di Città di Castello in provincia di Perugia. La diagnosi è quella di una meningite da meningococco e come riferisce la Usl Umbria 1 starebbe reagendo bene alle terapie con le sue condizioni attuali sarebbero a livello generale stazionarie. Ovviamente è stato lanciato l’allarme dal servizio di Igiene e Sanità pubblica per completare la profilassi antibiotica a tutti i contatti extrascolastici della ragazza. A seguire ovviamente la pratica sono stati anche parenti, compagni di classe e personale medico a lei vicino. Nelle prossime ore si aspettano delle novità in merito al caso e si spera che possano essere del tutto positive con la ragazza che si augura possa archiviare questa situazione come un brutto ricordo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori