Macerata, paziente stuprata da infermiere in ospedale/ Ultime notizie, denuncia di una 30enne: preso colpevole

Macerata, paziente stuprata da infermiere in ospedale: ultime notizie, la denuncia di una trentenne, le forze dell’ordine hanno già individuato il colpevole

violenza_donna_mano_pixabay_2017
L'omicidio di Deborah Ballesio

Macerata, paziente stuprata da infermiere in ospedale: questa la denuncia di una trentenne ricoverata in una struttura della città marchigiana. Come riportato dai colleghi di Repubblica, la donna ha affermato di essere stata violentata da un membro dello staff sanitario mentre era ricoverata. Sottoposta a una visita medica specifica, gli accertamenti hanno riscontrato evidenti tracce del trauma. Subito dopo il racconto della 30enne, la direzione ospedaliera ha immediatamente contattato la squadra mobile di Macerata: subito individuato il presunto aggressore, un quarantenne che dovrebbe essere interrogato dal magistrato alla presenza del suo avvocato. I poliziotti hanno inoltre sentito le testimonianze degli altri infermieri e dei pazienti ricoverati con la donna, con gli investigatori al lavoro per individuare l’esatta ricostruzione della dinamica.

MACERATA, STUPRO IN OSPEDALE: INDIVIDUATO IL COLPEVOLE

Come vi abbiamo segnalato, la squadra mobile diretta da Maria Raffaella Abbate ha individuato il presunto responsabile che, in un primo interrogatorio informale, avrebbe negato ogni accusa. Il quarantenne ha infatti affermato che la paziente era consenziente, mentre la donna ha riferito ai militari di essere stata fin da subito oggetto di attenzione da parte dell’uomo. L’infermiere, in un secondo momento, l’avrebbe convinta con l’inganno a seguirlo in una stanza non utilizzata del reparto e l’avrebbe costretta a un rapporto sessuale come evidenziato da Repubblica. Attesi aggiornamenti nelle prossime ore sugli sviluppi delle indagini, con la squadra mobile che sta raccogliendo numerose dichiarazioni con l’obiettivo di acquisire ulteriori elementi probatori. L’uomo è stato denunciato e nelle prossime ore sarà ascoltato. Cronache Maceratesi evidenzia che la Squadra Mobile ha raggiunto l’ospedale insieme al personale specializzato per gli episodi di violenza sessuale, al fine di controllare per filo e per segno il racconto della donna e verificarne la veridicità.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori