RYANAIR, ATTERRAGGIO D’EMERGENZA: 33 PASSEGGERI RICOVERATI/ Ultime notizie: video, ripercussioni sul mercato?

Ryanair, 33 ricoverati dopo un atterraggio di emergenza a Francoforte: ultime notizie, calo di pressione su volo diretto in Croazia, ecco cos’è successo

ryanair_aereo_volo_lapresse
Lapresse

Il rischio maggiore che corre ora Ryanair è che si possano avere ora dei cali decisi sul mercato a causa dei 33 ricoveri che si sono visti subito dopo l’atterraggio di emergenza a Francoforte. Una situazione molto complicata che si è verificata in giornata in un volo che è stato vittima di un repentino calo di pressione. La compagnia aerea ora è costretta a dover trovare delle risposte per gli utenti con l’obbligo di specificare che si è trattato di un caso isolato. Di certo ci siamo trovati di forte danno di immagine per la compagnia aerea low cost in un momento molto importante come quello dell’estate dove sempre più persone partono e cercano ovviamente anche di risparmiare e quindi si rivolgono da sempre a questa azienda. Vedremo alla fine dell’estate 2018 quali saranno i dati delle vendite che ci daranno un quadro generale di come siano andate le cose. (agg. di Matteo Fantozzi)

PIOVONO CRITICHE SULLA COMPAGNIA AEREA

Piovono critiche su Ryanair dopo l’atterraggio di emergenza all’aeroporto di Francoforte-Hahn per un calo di pressione in cabina che ha portato al ricovero di 33 dei 189 passeggeri a bordo. Come riportato dall’Ansa, sono stati proprio i malcapitati a lamentare il modo in cui la compagnia lowcost irlandese li ha trattati dopo l’atterraggio. La spagnola Minerva Galvan Domenech ha detto allo Spiegel online che “i passeggeri, alcuni dei quali sanguinanti dalle orecchie, dalla bocca o dal naso, hanno dovuto aspettare 45 minuti prima di poter lasciare l’aereo. Molti hanno dovuto passare la notte all’aeroporto”. A rincarare la dose è stato Conor Brennan, che al quotidiano Irish Times ha dichiarato:”Lo staff dell’aeroporto tedesco e la Croce Rossa hanno fatto del loro meglio per gestire la situazione, visto che Ryanair non si vedeva da nessuna parte. Hanno davvero mostrato una scioccante mancanza di empatia nei confronti dei loro clienti, quasi al confine con disumanità”. (agg. di Dario D’Angelo)

IL VIDEO DELL’INCUBO SUL VOLO

Incubo ad alta quota: un titolo certamente non originale per un film avente come oggetto il terrore a bordo di un aereo. Ma difficilmente si può trovare una definizione migliore per descrivere quanto hanno provato i 189 passeggeri (di 33 poi ricoverati) di un volo Ryanair partito venerdì sera da Dublino e diretto a Zadar, in Croazia, costretto ad un atterraggio d’emergenza allo scalo tedesco di Francoforte-Hahn a causa di una perdita improvvisa di pressione in cabina. Uno dei passeggeri ha avuto il sangue freddo di immortalare la scena con un video che è già diventato virale sui social. Tutte le persone dell’aereo, equipaggio compreso, costrette ad indossare le mascherine dell’ossigeno. Ma sono soprattutto gli occhi di molti passeggeri e il silenzio surreale percepito durante l’atterraggio d’emergenza a destare impressione: guardate per credere. Ps: non fatelo se siete in procinto di partire in aereo…(agg. di Dario D’Angelo)

APERTA INDAGINE IN GERMANIA

È stata aperta un’indagine in Germania sull’atterraggio di emergenza di un aereo Ryanair partito da Dublino e diretto in Croazia. L’aereo è atterrato all’aeroporto di Francoforte-Hahn, dove decine di passeggeri sono stati soccorsi al momento dello sbarco. Le autorità tedesche hanno contattato l’Irish Air Accident Investigation Unit per comunicare loro l’apertura di un’inchiesta sull’incidente. Stando a quanto riportato dall’Irish Times, un testimone ha raccontato che qualche passeggero avrebbe riportato sanguinolento dalle orecchie quando la pressione è scesa in cabina. Visto che l’aereo è atterrato in Germania, spetta alle autorità tedesca la guida dell’inchiesta sull’incidente. Un portavoce dell’Irish Air Accident Investigation Unit ha assicurato massima collaborazione. Dopo l’incidente, l’Aviation Authority irlandese ha precisato che «l’improvvisa depressurizzazione è un evento raro», ma nessuno ha voluto commentare l’incidente specifico preferendo aspettare che l’inchiesta venga portata a termine. (agg. di Silvana Palazzo)

DEPRESSURIZZAZIONE DELLA CABINA

Una brutta serata quella trascorsa da 189 passeggeri di un volo Ryanair partito venerdì sera da Dublino e diretto a Zadar, in Croazia. La perdita improvvisa di pressione in cabina ha infatti costretto i piloti ad effettuare un atterraggio di emergenza in Germania, all’aeroporto di Francoforte-Hahn. Nessun ferito grave, ma 33 viaggiatori sono stati trasportati in ospedale per accertamenti medici. Un portavoce della polizia tedesca, interpellato dall’agenzia di stampa Dpa, ha sottolineato che “i passeggeri hanno lamentato mal di testa e male alle orecchie, si sentivano male”. Accompagnati in serata dall’ospedale, i viaggiatori sono stati rilasciati in mattinata: fonti aeroportuali sottolineano che proseguiranno il viaggio direzione Vadar a bordo di un secondo aereo Ryanair. Solo un grosso spavento, dunque, una depressurizzazione che ha fatto temere il peggio e che ha costretto decine di persone ad una notte in ospedale… (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

CALO PRESSIONE SU VOLO

Ryanair, 33 ricoverati dopo un atterraggio di emergenza: momenti di paura per i 189 passeggeri a bordo di un valo partito la sera del 13 luglio 2018 da Dublino e diretto in Croazia. Il velivolo però non è giunto a destinazione: necessario l’atterraggio all’aeroporto di Francoforte-Hahn, in Germania, a causa della depressurizzazione della cabina. Trentatre passeggeri sono stati trasporti all’ospedale per essere sottoposti a dei controlli di routine. Alcuni di loro infatti avrebbero avvertito dei disturbi come nausea e mal di testa: sulla vicenda è giunto il commento della compagnia aerea, che ha confermato il calo di pressione a bordo dell’aereo ed ha rassicurato tutti circa le condizioni dei viaggiatori coinvolti nello sfortunato volo.

RYANAIR, 33 RICOVERATI DOPO UN ATTERRAGGIO DI EMERGENZA

Ryanair ha diramato un comunicato per fare il punto sulla vicenda che, ripetiamo, per fortuna non ha registrato feriti gravi. Ecco il commento della compagnia: “In linea con la procedura standard, l’equipaggio ha attivato le maschere d’ossigeno e iniziato una discesa controllata. L’aereo è atterrato normalmente e i passeggeri sono stati fatti sbarcare. Un piccolo numero di loro è stato sottoposto a controlli medici come precauzione. Ai passeggeri sono stati fatti avere dei buoni di ristoro. È stata autorizzata la sistemazione in hotel, anche se c’era una carenza di alloggi disponibili”, riporta Sky Tg 24. Ryanair inoltre “si scusa sinceramente per l’accaduto”. Analizzando i dati disponibili sul sito Flight Radar, la depressurizzazione della cabina è stata causata da una rapida discesa dall’aereo passato da 11.300 metri a 3.000 metri nel giro di appena otto minuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori