Trepuzzi, sgozza la moglie dopo lite poi lascia un biglietto/ L’avvocato di lei: “Chiuditi in camera la notte”

Trepuzzi, sgozza la moglie e scappa: arrestato il marito 77enne. Ultime notizie: a un’amica aveva detto “faccio una pazzia”. Entrambi sordomuti, si stavano separando

16.07.2018 - Silvana Palazzo
carabinieri_lapresse_2018
Porto Torres, uomo accoltella carabiniere e si barrica in casa (LaPresse)

Un omicidio si è verificato nella giornata di ieri nel Salento. Siamo precisamente a Trepuzzi, comune in provincia di Lecce (Puglia), dove un uomo ha ucciso la propria moglie al termine di una furibonda lite. La vittima è Teresa Russo, di anni 57, mentre il compagno ha 77 anni e si chiama Michele Spagnuolo. Quello avvenuto ieri è un assassinio annunciato da tempo, visto che i due, sposati da 30 anni, avevano iniziato le pratiche per la separazione, e la donna temeva per la sua incolumità. Aveva confessato le sue paure all’avvocato, e come riporta Quotidianodipuglia.it, il legale le aveva consigliato di chiudersi in camera la notte mentre dormiva. Teresa è stata sgozzata e colpita con una serie di coltellate al torace. Il marito, che aveva anticipato il tutto ad un’amica tramite un videomessaggio, ha lasciato un foglio in cui ha spiegato di essere lui il responsabile, per poi darsi alla macchia: poche ore dopo il killer è stato ritrovato e arrestato. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DONNA UCCISA DAL MARITO

Una donna di 57 anni è stata uccisa dal marito nel pomeriggio di oggi, a Trepuzzi, al culmine di una lite in casa tra i due, entrambi sordomuti. La donna, Teresa Russo, è stata sgozzata con un grosso coltello. Il delitto è avvenuto al civico 8 di via Generale Papadia, nell’abitazione al piano terra della palazzina, e più precisamente in cucina. La vittima, originaria di Novoli, è stata ritrovata sul pavimento, riversa in una pozza di sangue. Il marito inizialmente si era reso irreperibile, ma nel giro di poco tempo i carabinieri lo hanno rintracciato e portato in caserma. «Sono stato io ad uccidere mia moglie», questo il biglietto che aveva lasciato davanti alla caserma dei carabinieri, prima di tentare la fuga. Michele Spagnuolo, questo il nome del killer, si è autoaccusato del delitto. Il 77enne aveva tra l’altro annunciato la volontà di fare “una pazzia” con un videomessaggio inviato ieri ad una amica.  

TREPUZZI, SGOZZA LA MOGLIE E SCAPPA: ARRESTATO 77ENNE

La coppia si stava separando. L’ultima lite è stata fatale per Teresa Russo, uccisa dal marito. Sul caso indagano i carabinieri del Nucleo investigativo di Lecce, della compagnia di Campi Salentina e della stazione di Trepuzzi. Sul luogo del delitto sono arrivati il medico legale Alberto Tortorella e il pubblico ministero di turno Luigi Mastroniani. Come riportato dal Messaggero, ci sono alcune testimonianze secondo le quali nel primo pomeriggio è stato sentito un tonfo. Qualcuno dei vicini ha provato a capire da dove provenisse il rumore, ma visto che in quel momento c’erano dei lavori in corso in strada hanno pensato che fosse quella la causa. Pare comunque che tra i due il rapporto fosse teso da tempo, visto che era in atto una separazione. La vittima lavorava all’ufficio postale di Trepuzzi, il marito invece era in pensione. La coppia ha un figlio di 28 anni, militare dell’Esercito in servizio a Rimini. 

I commenti dei lettori