ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora: Decreto Dignità e Assia Montanino, Di Maio nel mirino (19 luglio 2018)

- Fabio Belli

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Di Maio nella bufera dopo l’assunzione di un’amica. Milan, oggi la sentenza del Tas sull’esclusione dalle Coppe (19 luglio 2018)

luigi_dimaio_8_lapresse_2018
Luigi Di Maio (Lapresse)

Ha iniziato Confindustria contro il decreto dignità tirando in mezzo il vice presidente del consiglio, con gli industriali che hanno criticato soprattutto la mancanza di coperture finanziarie. Successivamente è stata la volta delle critiche sollevate dal Giornale per una ventiseienne, Assia Montanino, assunta come assistente al Mise per 73.000 euro l’anno, e alla fine gli strali sono arrivati dagli alleati di governo, con la Lega che non ha gradito le frenate sulla legittima difesa, frenata imposta dai parlamentari del Movimento. Di Maio etichetta tutte le critiche come “spazzatura” . Le critiche non sono altro che la punta dell’Iceberg, stanno iniziando infatti ad emergere alcuni malumori anche tra la base dei Grillini, per quello che sembra una gestione molto “allegra” della politica nazionale.

Nuova odissea per quaranta migranti

Questa volta è la Sarost 5 ad avere raccolto una quarantina di migranti in difficoltà, migranti che però adesso sono rifiutati dai paesi del bacino del Mediterraneo. A denunciare la vicenda InfoMigrants, il portale francese che da marzo scorso segue le rotte dei profughi. La Sarost 5 è una nave di supporto di una piattaforma petrolifera, nella sua zona di mare è arrivato il solito barcone di migranti in difficoltà. L’equipaggio del cargo non ci ha pensato due volte a salvare la quarantina di profughi, profughi che però adesso sono rifiutati sia dall’Italia che da Malta e Tunisia. Con il passare delle ore inoltre la situazione si fa più difficile, non solamente per mancanza di viveri ma anche per la presenza di due donne incinte.

Grave incidente a Palermo

E’ stato un grosso Pitbull a staccare il braccio ad una donna a Palermo. L’incidente avvenuto nella casa del fidanzato della donna ha portato all’amputazione del braccio destro della ragazza, nonostante agenti della polizia avessero recuperato l’arto staccato. Sulla vicenda indagano i poliziotti della città siciliani, i militari dopo aver ascoltato la madre della donna, anch’essa ferita nel tentativo di aiutare la figlia, stanno in queste ore interrogando il proprietario del cane. I familiari della ragazza lamentano ritardi nei soccorsi e chiedono a gran voce l’abbattimento del Pitbull, la procura però per il momento ha disposto solamente che il cane sia rinchiuso in un canile della città.

Il calciomercato entra nel vivo

Dopo la scorpacciata di calciomercato conseguente all’operazione Ronaldo le operazioni avevano subito un rallentamento, ma finalmente alcuni trasferimenti importanti hanno avuto luogo. Da una parte la presentazione di Sarri al Chelsea, con l’ex Napoli apparso immediatamente battagliero. Il Maurizio Sarri Day è iniziato con la sorpresa legata all’abbigliamento del tecnico, che per una volta ha abbandonato la tuta preferendo giacca e cravatta. Per Sarri il trasferimento a Londra è una vera e propria sfida affascinante ma difficilissima. Siglato l’accordo per il trasferimento del portiere della Roma e della nazionale brasiliana, Alisson, al Liverpool. Al club capitolino andranno ben 75 milioni di euro mentre per il giocatore è pronto un contratto da cinque milioni a stagione più bonus, dopo la partenza di Alisson i giallorossi hanno virato sul portiere del Barcellona Jasper Cillessen.

Milan, oggi la sentenza del Tas

Arriverà oggi la sentenza del Tas di Losanna riguardo l’esclusione del Milan dalle Coppe Europee, e di conseguenza dall’Europa League 2018/19. Il club rossonero aveva fatto ricorso dopo la sentenza dell’UEFA che l’aveva estromesso dalla competizione, portando l’Atalanta direttamente alla fase a gironi e ripescando la Fiorentina per la disputa dei preliminari. L’amministratore delegato Fassone e una delegazioni di dirigenti del Milan, compreso un rappresentante del Fondo Elliott, si riunirà per tutta la notte per studiare le ultime mosse e sperare in una sentenza che ribalti l’esclusione dalle Coppe, che rappresenterebbe un grave danno d’immagine per il club in aggiunta a quello sportivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori