NAPOLI, MUORE PER SALVARE LA NIPOTINA DI 10 ANNI/ Ultime notizie Ischitella: onde alte causa dell’incidente

Napoli, muore per salvare la nipotina di 10 anni. Ultime notizie, tragedia a Ischitella: ambulanza arriva 30 minuti dopo per boom di interventi a Baia Domizia

22.07.2018 - Silvana Palazzo
mare_agitato_pixabay
Napoli, muore per salvare la nipotina di 10 anni (Foto: da Pixabay)

I soccorritori hanno ricostruito l’incidente fatale per un 74enne che presso il Lido California di Ischitella ha perso la vita nel cercare di salvare la nipotina di 10 anni, trascinata dalla corrente. Col mare agitato, nonno e nipote erano entrati in mare per rinfrescarsi, ma anche se l’uomo teneva stretta per mano la piccola, le onde alte hanno strappato la presa, e la nipotina è rimasta vittima della corrente che le impediva di restare a galla. Il nonno si è così prodigato per salvarla, ma è stato necessario l’intervento dei soccorritori che sono riusciti solamente a salvare la bambina. Ci si sta ora accertando per capire se nella zona la sicurezza sia garantita per i bagnanti al di là del cattivo tempismo nel scegliere se buttarsi in acqua, viste le diverse emergenze e gli incidenti registrati in zona dall’inizio della stagione. (agg. di Fabio Belli)

FATALI LE CORRENTI

Ha provato a salvare la nipote di 10 anni trascinata in mare dalle correnti, ma non ce l’ha fatta. Tragedia a Napoli, dove è morto un uomo di 70 anni nel tentativo di afferrare la piccola. La tragedia è avvenuta presso il lido California a Ischitella. Antonio Tipolo, questo il nome della vittima, ha fatto di tutto per salvare la bambina, ma invano. Nel frattempo sono intervenuti i soccorsi che, partiti da terra con l’imbarcazione di salvataggio, sono riusciti a trarre in salvo la bambina. Per l’anziano invece non c’è stato nulla da fare. L’uomo è stato trascinato sull’imbarcazione di salvataggio quando ormai era in condizioni disperate. Come riportato da Tgcom24, i soccorritori gli hanno subito praticato un massaggio cardiaco, che però si è rivelato inutile. Praticata anche la respirazione bocca a bocca. Sotto choc le decine di persone che affollavano il lido e le spiagge del litorale. Soprattuto la nipotina portata in salvo.

BOOM DI INTERVENTI A BAIA DOMIZIA

Non ha esitato e si è tuffato in acqua per salvare la nipotina quando l’ha vista in difficoltà, ma è morto annegato. Il medico presente sulla spiaggia ha provato a rianimare l’uomo, 70 anni, ma non c’è stato nulla da fare. Quando è arrivata anche l’ambulanza, dopo più di trenta minuti a causa dei numerosi interventi nella zona della Domiziana, per Antonio Tipolo non c’è stato nulla da fare. La tragedia è avvenuta alle 15 circa di oggi pomeriggio. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e gli uomini della Capitaneria di Porto di Castel Volturno. Oggi la corrente era molto forte e le onde alte, nonostante ciò in tanti si sono tuffati in mare. A Baia Domizia, come riportato da Fanpage, sono state circa una decina le persone soccorse mentre si trovavano in difficoltà tra le onde e non riuscivano a rientrare a riva. Una intera famiglia, ad esempio, è stata trascinata dalla corrente a largo, ma è stata salvata dai bagnini di uno stabilimento del litorale. Tragedia sfiorata in questo caso.

I commenti dei lettori