Nina Zilli insulta Salvini in concerto vaffanc*lo!”/ Video, “solo voglia di visibilità”

- Davide Giancristofaro Alberti

Nina Zilli insulta Salvini a Comacchio. Video ultime notizie, il ministro dell’interno replica: “Mi offende con i soldi pubblici”. La cantante presto in concerto a Treviso.

salvini_zilli_2018
Nina ZIlli insulta Salvini dal palco di Comacchio - Facebook

La prossima tappa del suo tour la porterà a Treviso il prossimo 31 luglio e non è detto che in uno dei punti di forza della Lega Nord, Nina Zilli non riceva gli stessi insulti e gli stessi commenti che in queste ore stanno arrivando sui social. I suoi fan continuano a discutere tra loro e se da una parte c’è chi la protegge e pensa che uno sia libero di dire quello che vuole, dall’altra parte c’è chi accusa la Zilli di aver fatto tutto questo solo per visibilità. Nessuna argomentazione e nessuna profondità nel suo “Fan**lo” con il quale Nina Zilli ha “intrattenuto” il suo pubblico durante un evento a Comacchio, ma adesso quando scenderà in campo per dire la sua e chiarire le cose dopo tante polemiche? Siamo sicuri che presto la cantante spiegherà il suo sfogo e metterà a tacere anche chi non la pensa come lei e vede in questo urlo solo voglia di visibilità, niente di concreto. (Hedda Hopper)

CONTINUA IL BOTTA E RISPOSTA

Continua il botta e risposta tra Matteo Salvini e alcuni esponenti del mondo della musica e dello spettacolo. A finire nella pagina Facebook del Ministro dell’Interno è stata Nina Zilli a causa delle sue dichiarazioni contro le recenti politiche sull’immigrazione. Forse, se durante il concerto di Comacchio, si fosse fermata alle sue iniziali parole: “Basta guerra! Siamo nel 2018, tutti devono avere diritto alla vita”, il leader della Lega Nord gliel’avrebbe fatta passare liscia. Ma il successivo: “Fan*** Salvini, evviva i bambini!”, ha scatenato un gran polverone, con la conseguente risposta del politico: “Abbiamo una vincitrice per il premio “Furbizia” dell’estate 2018!”. Da quando questa querelle ha avuto inizio, la Zilli si è limitata ad una sola dichiarazione al Corriere della Sera, evitando di esprimersi sul suo profilo Instagram ufficiale. Incuriosisce però la reazione dei fan in occasione del suo concerto che si terrà a Treviso il 31 luglio, in una delle roccaforti della Lega Nord. Il pubblico sarà dalla sua parte? (Agg. di Dorigo Annalisa)

LE DICHIARAZIONI AL CORRIERE DELLA SERA

Nina Zilli, accortasi del grosso polverone sollevato dal “vaffa” diretto a Matteo Salvini – urlato in pubblico durante l’esibizione sul palco di un evento a Comacchio – ha deciso di replicare e fare alcuni chiarimenti. Interpellata da Il Corriere della Sera, la cantante ha fatto sapere: «Mi sono fatta prendere dall’enfasi e ho detto quell’insulto. – esordisce la Zilli, che prosegue – Me ne scuso, forse avrei dovuto dire abbasso, per quanto il vaffa sia stato sdoganato. Ma rimango della mia opinione, non ce la si prende con i bambini e con chi scappa dalla guerra». La cantante, insomma, si scusa per la parola sicuramente poco carina ma non cambia di certo la sua opinione sul Leader della Lega che potrebbe a breve replicare a queste sue nuove dichiarazioni…. (Aggiornamento di Anna Montesano)

PIOGGIA DI CRITICHE PER LA CANTANTE

Continua il silenzio di Nina Zilli dopo la polemica scatenatasi per le parole usate contro Matteo Salvini sul palco di Comacchio. Intanto, però, sui suoi social si è scatenata una grossa polemica. Non mancano coloro che si complimentano per le sue dichiarazioni contro il leader della Lega, eppure sono davvero tante le critiche. Si leggono commenti come: “Dona il ricavato dei tuoi ridicoli concerti ai tuoi amati finti profughi! A quanto pare hai aderito all’iniziativa suicida di Saviano!”, “Ma invece di andare in vacanza perché non sei ad aiutare gli “ultimi”…??”, “Babbea”, “Cretina piddina” ad altri messaggi ancora più offensivi e irripetibili. La cantante continua a non voler replicare, né a Salvini, né agli haters; deciderà di farlo nel corso delle prossime ore? (Aggiornamento di Anna Montesano)

“VINCITRICE DEL PREMIO FURBIZIA”

“Abbiamo una vincitrice del premio “Furbizia” dell’estate 2018?. Sono queste le parole con le quali il leader della Lega, Matteo Salvini, risponde a Nina Zilli che, sul palco dell’evento tenutosi a Comacchio, lo scorso 6 luglio, aveva urlato: “Fan*ulo Salvini, evviva i bambini“. La risposta di Salvini è arrivata solo nelle ultime ore e, al momento, la Zilli ha preferito non ritornare sulla vicenda, evitando ulteriori commenti. La cantante, che il pubblico ha ritrovato sul palco del Wind Summer Festival nella puntata in onda ieri, non aggiorna il profilo Instagram da ccirca sette giorni. Inevitabile, però, che sotto i suoi scatti si siano scatenati commenti a favore ma anche tante critiche, alle quali la cantante sembra decisa a non rispondere, forse proprio per non alimentare la polemica. (Aggiornamento di Anna Montesano)

NINA ZILLI VS MATTEO SALVINI

Proseguono le proteste vip nei confronti del ministro dell’interno, Matteo Salvini. Dopo quelle recenti dello scrittore antimafia Roberto Saviano, e dell’attrice Asia Argento, tocca ora alla nota cantante Nina Zilli. La 38enne piacentina ha partecipato lo scorso venerdì 6 luglio alla Notte Rosa di Comacchio, evento che si tiene ogni anno all’inizio dell’estate. La cantautrice si è esibita sul palco di fronte a centinaia di persone, e ad un certo punto, al termine di una canzone, ha deciso di rivolgersi al leader leghista. «Basta guerra! – urla la Zilli – siamo nel 2018, tutti devono avere diritto alla vita».

IL VIDEO DEL SIPARIETTO

Un messaggio di pace quello lanciato dall’ex giudice di Italian’s Got Talent, che poi si è rivolta al vice presidente del consiglio dicendogli in maniera inequivocabile: «Fan***o Salvini, evviva i bambini». Il filmato è arrivato, seppur con qualche giorno di ritardo, anche al destinatario degli insulti e delle imprecazioni della Zilli, che ha poi deciso di renderlo pubblico attraverso la personale pagina Facebook. Salvini commenta il tutto scrivendo: «Abbiamo una vincitrice per il premio “Furbizia” dell’estate 2018!». Tra l’altro, stando allo stesso leghista, la Zilli si sarebbe esibita nel ferrarese con soldi pubblici. Qui potete vedere il video incriminato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori