Perugia, spacciavano droga dopo aver richiesto asilo/ Stanati 25 spacciatori: maxi operazione della polizia

Perugia, spacciavano droga dopo aver richiesto asilo, stanati 25 spacciatori: maxi operazione della polizia eseguita negli scorsi giorni nel capoluogo dell’Umbria

polizia_2018_pixabay
Genova, allarme bomba: tribunale evacuato - Pixabay

25 nigeriani sono stati arrestati negli scorsi giorni in quel di Perugia. Come da comunicato ufficiale, la Squadra Mobile ed il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, hanno portato a termine un’operazione antidroga nei confronti dei 25 suddetti, molti dei quali richiedenti asilo, colpevoli di spaccio di eroina e marijuana. Le indagini sono iniziate nel mese di maggio, coordinate della Procura della Repubblica di Perugia, nei confronti di alcuni spacciatori africani che occupavano stabilmente le zone attorno al parco della Verbanella, vicino alla stazione di Fontivegge. Gli inquirenti hanno effettuato degli appostamenti, hanno finto di essere acquirenti, e si sono avvalsi degli impianti di videosorveglianza, per smascherare il gruppo, e arrestarlo.

25 ARRESTATI

29 le persone finite sotto indagine, di cui 25 arrestate negli scorsi giorni. La droga era nascosta in alcune buche nel parco, ma anche in cespugli e in muretti di recinzione. Sostanze stupefacenti sono state trovate anche negli indumenti degli stessi spacciatori, anche se in quantità minori. Lo spaccio veniva effettuato in pieno giorno, alla luce del sole, e alla presenza di cittadini ignari. Un parco che tra l’altro sorge vicino ad un istituto scolastico superiore, quindi frequentato anche dagli studenti. Grazie allo smercio di droga, gli spacciatori sono riusciti ad ottenere un’ingente quantità di denaro in un breve lasso di tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori