Costretto a mangiare da ciotola per cani: mamma umilia bimbo di 2 anni/ Video choc: nonna denuncia il fatto

- Emanuela Longo

Bimbo di 2 anni costretto dalla madre a mangiare da ciotola per cani: la nonna pubblica il video choc online e denuncia la nuora. Ma l’avvocato della donna minimizza.

bimbo_costretto_mangiare_ciotola_youtube
Bimbo di 2 anni costretto dalla madre a mangiare da ciotola

Un bambino di appena due anni e con problemi di apprendimento è stato costretto a mangiare del cibo direttamente dalla ciotola del cane, per terra. Le immagini choc arrivano dal Brasile, precisamente da Trindale, nello stato del Goias e sono finite su internet, facendo prontamente il giro del mondo. A riprendere quella scena crudele è stata proprio la mamma del piccolo che dopo averlo sottoposto a questa scena umiliante, probabilmente per “gioco”, avrebbe poi deciso addirittura di filmarla con il suo cellulare mentre rideva compiaciuta della scena che si poneva davanti. A far poi finire il filmato sconvolgente in rete, come riporta Il Giornale, sarebbe stata invece la nonna paterna, come denuncia pubblica nei confronti della donna, madre del piccolo, prima di rivolgersi alle autorità competenti. La nonna del bambino sarebbe entrata in possesso del video choc dopo averlo ricevuto sul suo cellulare tramite Whatsapp. Allegato al filmato una didascalia che recitava: “Vieni a farmi pranzare, nonna! Sto cercando di arrangiarmi con un piccolo spuntino”. Secondo la testimonianza della nonna, alla vista di quelle immagini si sarebbe prontamente precipitata in casa della nuora con l’intento di portare via il nipotino che, a sempre a sua detta, si sarebbe sentito male dopo aver mangiato dalla ciotola il cibo presumibilmente del cane.

LA DENUNCIA DELLA NONNA, AVVOCATO DELLA MADRE MINIMIZZA

Dopo la denuncia della nonna del piccolo, la polizia si sarebbe messa subito al lavoro intenzionata a ricostruire tramite prove ed ulteriori testimonianze l’assurda vicenda con protagonista, suo malgrado, un bambino di appena 2 anni. La madre del piccolo e la zia, anche lei presente mentre veniva filmata la scena, sono state interrogate e per le due, secondo quanto riferito dall’investigatore che si sta occupando del caso, potrebbero scattare gravi conseguenze. A minimizzare invece quanto avvenuto è stato il legale difensore della madre secondo il quale il piccolo sarebbe stato sempre accudito amorevolmente in casa. A sua detta, ad esagerare sarebbe stata proprio la nonna con i suoi giudizi, distorcendo i fatti in modo irresponsabile e pubblicando poi le immagini online con una accezione prettamente negativa. Le due donne non avrebbero spiegato agli inquirenti la ragione per la quale avrebbero deciso di filmare il bambino mentre mangiava dalla ciotola, ritenendo piuttosto il fatto “divertente”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori