Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Brasile, Lula deve restare in carcere (oggi, 9 luglio 2018)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: grave incidente ferroviario in Turchia. Salvi i primi quattro bambini dalla Thailandia. Brexit, si dimette ministro Davis. Brasile, Lula resta in carcere.

inacio_lula_dasilva_brasile_1_2017
Lula da Silva, ex presidente Brasile (LaPresse)

Lula resta in carcere: è questa la decisione del presidente del Tribunale federale regionale di Porto Alegre, Carlos Thompson Flores, che ha dato ragione al giudice federale Joao Pedro Gebran Neto, che ieri aveva bloccato l’ordinanza di scarcerazione dell’ex presidente del Brasile emessa da Rogerio Favreto, magistrato di turno nella stessa corte. Un braccio di ferro tra magistrati che rischia di sfociare in una sommossa popolare difficile da gestire anche per le forze dell’ordine: come riportato dall’Ansa, i simpatizzanti dell’ex presidente nella giornata di ieri si sono radunati nei due punti focali della tensione: la sede del tribunale regionale federale di Porto Alegre – da dove il giudice Rogerio Favreto ha ordinato a più riprese la scarcerazione di Lula- e il comando della polizia federale a Curitiba, dove l’ex presidente sta scontando una pena di 12 anni per corruzione e riciclaggio dall’aprile scorso. (agg. di Dario D’Angelo)

REGNO UNITO: SI DIMETTE MINISTRO BREXIT DAVID DAVIS

Scossone imprevisto nel governo conservatore britannico di Theresa May: si è infatti dimesso il ministro per la Brexit, David Davis, in polemica con la decisione dell’esecutivo di raggiungere con l’UE un accordo per un negoziato più soft improntato ad un’apertura sull’ipotesi di creazione di un’area di libero scambio (con regole comuni) almeno per alcuni settori e alla definizione di nuove intese doganali. Tutti punti che hanno fatto storcere il naso a quanti in questi mesi tra i Tories hanno lavorato alacremente per quella che veniva definita una “Hard Brexit” e che da molti osservatori (e avversari) politici dei conservatori vengono interpretati come un tradimento nei confronti dei cittadini che al referendum di due anni fa si sono espressi per l’uscita del Regno Unito dall’Ue. Non è escluso che oltre a David Davis seguano le dimissioni di altri esponenti del governo contrari alla svolta conciliante del primo ministro Theresa May. In questo caso ecco che la maggioranza vacillerebbe non poco e un ritorno alle urne, coi Laburisti dati in corsia di sorpasso, non sarebbe un’ipotesi remota…(agg. di Dario D’Angelo)

THAILANDIA, 4 BAMBINI LIBERATI DALLA GROTTA

Finalmente hanno potuto riabbracciare i genitori, quattro dei bambini thailandesi intrappolati in una grotta fin dal 23 giugno. Le prime operazioni di esfiltrazione sono iniziate stamani all’alba italiana, esse hanno coinvolto oltre cento persone. I piccini accompagnati ad uno ad uno sono stati scortati da 2 sub ciascuno, la scorta era rappresentata dai migliori professionisti del paese, affiancati da alcuni esperti internazionali. Fuori dalla grotta ad attendere i ragazzi stazionavano alcune ambulanze, i quattro sono stati trasportati in ospedale, ma fonti mediche fanno sapere che le loro condizioni sono buone. Le operazioni sono state sospese allo scopo di predisporre lungo la via le provviste necessarie, esse riprenderanno probabilmente domattina allo stesso orario.

GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO IN TURCHIA

Dieci morte e oltre un centinaio di feriti alcuni in gravissime condizioni, questo il primo bilancio di un pauroso incidente ferroviario, avvenuto ieri pomeriggio in Turchia, in una zona al confine con la Grecia. Dalle prime notizie un treno carico di pendolari stava attraversando la regione di Tekirdag, quando per il crollo di un ponte è precipitato da un viadotto. Il convoglio era diretto ad Istanbul e proveniva da Uzunkopru, un popoloso centro nel distretto di Edirne. Il ministro della salute turco pur non esponendosi sulle cause dell’incidente, ha fatto sapere di aver chiuso tutta la zona avendo inviato sul posto l’esercito.

È MORTO CARLO VANZINA

A Roma dopo una lunga malattia è morto Carlo Vanzina. Il regista che ha fatto la storia del cinema italiano era amato da milioni di persone, che lo avevano iniziato ad apprezzare fin dai primi anni ottanta, stante che nel 1983 era uscito un vero e proprio film cult della cinematografia tricolore, quel Sapore di Mare che ha fatto record d’incassi. Insieme al fratello Carlo aveva da allora fatto nascere centinaia di film, essi etichettati come cinepanettoni di solito facevano il pienone d’incassi. Non sono state rese note le date delle esequie, ma immediatamente il festival del cinema di Ischia ha fatto sapere di riconoscere al regista il “Legend Award” dell’Ischia Global Film & Music festival.

FORMULA 1, VETTEL VINCE A SILVERSTONE

Una magnifica vittoria quella di Sebastian Vettel, ancor più dolce perché giunta a casa del proprio nemico sportivo, quell’Inghilterra patria natale di Lewis Hamilton. Il ferrarista è stato bravo ad approfittare di un incidente in partenza, ha poi però ben interpretato la gara e passando per primo sotto la bandiera a scacchi, ed allungando in classifica generale. Da sottolineare comunque la buona prova di Hamilton, il pilota inglese ritrovatosi diciottesimo ha iniziato a risalire la china, e alla fine ha limitato i danni con la sua seconda posizione. Ieri intanto si sono conclusi i quarti di finale del mondiale di Russia, le semifinali saranno Francia-Belgio e Croazia-Inghilterra, esse si giocheranno Martedì e Mercoledì prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori