SELVAGGIA LUCARELLI, RITROVATA MAMMA SCOMPARSA GRAZIE A FACEBOOK/ Dopo lo spavento riprende il viaggio

Smarrita la madre di Selvaggia Lucarelli: la donna soffre di Alzheimer e si è allontanata dall’ospedale di Vasto, in Abruzzo. La giornalista chiede aiuto su Facebook

14.08.2018 - Fabio Belli
selvaggia_lucarelli_sanremo_instagram_2018
Selvaggia Lucarelli

Era pronta a tornare a casa dal Perù, la blogger Selvaggia Lucarelli dopo aver scoperto che la madre, affetta da alzheimer, aveva lasciato il centro di Vasto in Abruzzo. La Lucarelli aveva chiesto aiuto agli abitanti della zona e ha seguito le ricerche attraverso i suoi account network, per mezzo dei quali ha richiesto un grande aiuto. Ieri mattina, però, fortunatamente, la madre è stata ritrovata: “Mia mamma è stata ritrovata ora dall’elicottero dei vigili del fuoco, era nei pressi di Monteodorisio”, ha scritto la blogger su Facebook, continuando poi con una battuta da condividere con i suoi seguaci, “Tutto per passare una notte fuori casa con una scusa valida da raccontare a mio padre disgraziata”. Selvaggia Lucareli era pronta ad abbandonare il suo viaggio in Perù, ma dopo la bella notizia, ha condiviso si Instagram la prossima tappa del suo viaggio: Machu Picchu. (Agg. Camilla Catalano)

NUOVO MESSAGGIO DAL PERU’

Lieto fine per Selvaggia Lucarelli, che dopo l’allarme è riuscita a ritrovare sua madre, dispersa alcune ore fa a Vasto. Rasserenatasi, la giornalista, che si trova in Perù, ha pubblicato un nuovo messaggio: “Per andare a Machu Picchu si decide, solitamente, di fermarsi la notte prima ad Aguas Calientes, una cittadina brutta e polverosa in cui si dorme e basta. Abbiamo deciso perciò di fermarci un po’ prima, nel paesino di Ollantaytambo, che oltre ad essere delizioso e incastrato tra le montagne, ha delle rovine inca bellissime. Abbiamo dormito in questo hotel/ostello (hotel Miranda) che vi consiglio, perché alcune camere hanno la vista sul parco archeologico e costano 60 dollari a notte. (non ho potuto visitare le rovine per evidenti ragioni, ma la vista, in fondo, è bastata) #ollantaytambo #peru #perú” (Aggiornamento di Anna Montesano)

ECCO COS’È ACCADUTO ALLA MADRE DELLA LUCARELLI

Dal Perù dove si trova in vacanza col suo fidanzato, Selvaggia Lucarelli ha seguito e in un certo senso “coordinato” a distanza tramite i suoi canali social la vicenda dalla scomparsa della anziana, madre, una 75enne allontanatasi dall’ospedale in cui si trovava per avventurarsi nelle campagne di Vasto, dove ha trascorso la nottata vagando senza meta, prima di essere rinvenuta questa mattina dagli uomini della locale sezione della Protezione Civile. Anche se, a detta della giornalista e blogger, può darsi che la signora Nadia Agen si fosse allontanata dalla struttura sanitaria, dove doveva sottoporsi a una piccola risonanza magnetica al gomito, nel primo pomeriggio di ieri perché voleva tornare a casa da sola ma, affetta da tempo dal morbo di Alzheimer, si sia subito persa, camminando per oltre due chilometri a piedi e in stato confusionale, come hanno raccontato coloro che l’hanno trovato e poi riportata in elicottero in ospedale. “Era comunque nella direzione giusta verso Cupello” ha raccontato la Lucarelli a proposito del tentativo della madre di tornare alla loro abitazione in Abruzzo. (agg. di R. G. Flore)

ESULTA ANCHE LA PROTEZIONE CIVILE DI VASTO

“Eccola, meravigliosa! Dopo una notte all’aperto sta come un fringuello! Emozionante vi assicuriamo!”: è con questo commento sotto un proprio post pubblicato proprio nelle ore precedenti che la Protezione Civile di Vasto si è associata alla gioia di Selvaggia Lucarelli per il ritrovamento dell’anziana madre, scomparsa improvvisamente nelle campagne del centro abruzzese e per la quale c’era apprensione dato che da anni soffre del morbo di Alzheimer. Infatti, dopo una notte trascorsa lontana da casa, la donna è stata ritrovata già all’alba di oggi dopo l’appello lanciato ieri dalla nota giornalista e blogger in evidente stato confusionale dagli uomini della Protezione Civile nei pressi di Monteodorisio, mentre camminava come se nulla fosse: nessuno spavento per lei o conseguenza grave per questa “scampagnata” sulla quale ha trovato ora la voglia di scherzare anche la stessa Lucarelli. (agg. di R. G. Flore)

LA GIOIA SU FACEBOOK

Prevalgono la gratitudine e il sollievo nell’animo di Selvaggia Lucarelli ora che la mamma malata d’Alzheimer, scomparsa nel pomeriggio di ieri dall’ospedale di Vasto dove si trovava insieme al marito per curare una ferita al gomito, è stata ritrovata. Nel dare l’annuncio che tutto si era risolto per il meglio e che la mamma era stata ritrovata in buone condizioni nelle campagne di Monteodorisio, Selvaggia ha voluto ringraziare quanti si sono attivati per le ricerche:”In modo particolare ringrazio i sindaci di Vasto e Cupello, la polizia, il maggiore Consales dei carabinieri (e i carabinieri tutti), le squadre della protezione civile, i volontari delle squadre cinofile, l’assessore Silvio Paolucci, le persone che con le loro giuste segnalazioni hanno permesso di circoscrivere la zona delle ricerche, tutte le persone che hanno condiviso il post e soprattutto i vigili del fuoco credo del comando provinciale di Chieti che l’hanno trovata. (ringrazio Igor, il pilota!) Dimentico senz’altro qualcuno, mi scuso, ma è stata una lunga notte”. A stretto giro rispetto al post di cui sopra, Selvaggia ha ritrovato anche la voglia di scherzare:”Tutto per passare una notte fuori casa con una scusa valida da raccontare a mio padre. Disgraziata”. (agg. di Dario D’Angelo)

IL RITROVAMENTO

Tutto è bene quel che finisce bene: sospiro di sollievo per Selvaggia Lucarelli e per la sua famiglia. La mamma dell’opinionista, affetta da Alzheimer, era scomparsa ieri pomeriggio dall’ospedale di Vasto, dove si era recata insieme al marito per curare una ferita al gomito. Lasciata sola dall’uomo per qualche minuto, per effetto del morbo si era allontanato dalla struttura e con ogni probabilità ha continuato a camminare senza una meta precisa, incapace di ritrovare la strada di casa. Nella tarda serata di ieri era arrivato l’appello social di Selvaggia Lucarelli per tentare di rintracciarla attraverso una condivisione capillare della descrizione della mamma e delle segnalazioni degli utenti Facebook. E proprio pochi minuti fa è arrivata la notizia che tutti si auguravano giungesse, con Selvaggia Lucarelli che ha scritto:”?Mia madre è stata ritrovata ora dall’elicottero dei vigili del fuoco, era nei pressi di Monteodorisio camminando nelle campagne. Sta bene. Grazie a tutti”. (agg. di Dario D’Angelo)

PEZZOPANE, “MI ATTIVO CON OGNI MEZZO”

Sono partite all’alba di questa mattina le ricerche di Nadia Agen, la madre di Selvaggia Lucarelli scomparsa improvvisamente ieri mentre era in attesa di effettuare una risonanza all’ospedale del centro di Vasto. Sulle sue tracce, nelle prime ore di oggi, anche le U.C.I.S., Unità Cinofile Italiane da Soccorso, in attesa di individuare una pista che possa condurre a una rapida soluzione del caso. A offrire il suo supporto anche l’Onorevole del Pd Stefania Pezzopane, che – si legge fra i commenti in risposta al messaggio di Selvaggia Lucarelli – si è attivata ieri sera, a poche ore dal primo appello: «Sono all’estero anche io, ma mi attivo immediatamente con ogni mezzo e con ogni persona utile. Una cosa allucinante ma ora bisogna concentrarsi solo a trovare la signora, il resto si farà dopo». Ricordiamo che Nadia Agen, 75 anni, soffre di Alzheimer. quando si è allontanata indossava un cappello bianco, un foulard giallo un vestito nero e bianco e sandali di colore nero. La donna, inoltre, non porta più la fasciatura, non ha con sé la borsa con i documenti, né un cellulare. (Agg. di Fabiola Iuliano)

DIVERSE SEGNALAZIONI DOPO L’APPELLO SOCIAL

Purtroppo continuano a non arrivare notizie confortanti da Vasto, località nella quale si trovavano ieri i genitori di Selvaggia Lucarelli. La madre, malata di Alzheimer, si è allontanata dall’ospedale della località abruzzese nel quale si trovava per effettuare una risonanza. Da quel momento, erano circa le ore 14:10, di lei non si è più saputo nulla e il sopraggiungere della notte ha aumentato la preoccupazione della sua famiglia. Dopo l’appello pubblicato su Facebook (vedi sotto), la Lucarelli ha avuto diverse segnalazioni sia da Vasto che dai paesi vicini. Non si esclude, infatti, che la donna possa avere camminato per diversi chilometri, nel tentativo di tornare a casa ma che si sia persa lungo il tragitto. Come precisato dalla stessa blogger, l’ultima volta è stata immortalata da una telecamera a circa due chilometri dall’ospedale e in direzione Cupello, sicuramente convinta di essere nella giusta via per la propria abitazione. Da allora però si sono perse le tracce, ragion per cui si cerca anche nelle campagne e nelle strade secondarie, prive di telecamere di sorveglianza. Il tempo per evitare il peggio scorre velocemente… [Agg. di Dorigo Annalisa]

LA CORSA CONTRO IL TEMPO

Un post su Facebook ha fatto partire le ricerche: la madre della giornalista e blogger Selvaggia Lucarelli, Nadia Agen, di 75 anni, è scomparsa nella zona vicino alla cittadina di Vasto, in Abruzzo. La madre della Lucarelli si era fatta male a un gomito ed è andata a Vasto all’ospedale, per farsi visitare al pronto soccorso dove è stata fasciata e messa in una sala d’attesa per una risonanza magnetica all’arto infortunato. Si è recata al pronto soccorso accompagnata dal marito, che si è allontanato un momento durante l’attesa. Pochi minuti fatali, perché al suo ritorno la donna non c’era più. Come spiegato dalla stessa Selvaggia Lucarelli col suo post su Facebook, la madre soffre di Alzheimer, ma prima di questo episodio non si era mai allontanata né persa, come spesso capita ai malati di questa grave patologia, spesso preda di episodi di disorientamento.

L’APPELLO SU FACEBOOK

I fatti sono avvenuti intorno alle ore 14 di lunedì 13 agosto, ma la denuncia alle autorità per la scomparsa della donna è avvenuta solamente alle 18. Un ritardo sottolineato anche dal post di Selvaggia Lucarelli, sono partite le ricerche intorno alla zona di Vasto (la signora Nadia abita a circa 8 chilometri dall’ospedale nel quale era andata a fare la risonanza), ma una volta sopraggiunto il buio, non sono arrivate notizie del suo ritrovamento. Selvaggia Lucarelli ha postato la foto della donna sul suo profilo Facebook, molto seguito, per cercare di mostrare a persone che potevano essere nella zona dell’ospedale di Vasto in quel momento per ricevere eventuali segnalazioni, lasciando anche il numero di telefono del fratello Fabio, ma pregando di chiamare solo ed esclusivamente per comunicazioni importanti che possano aiutare a rintracciare la mamma scomparsa.

LA GIORNALISTA E’ IN VACANZA IN PERU’

Selvaggia Lucarelli ha invitato a contattare il fratello per eventuali segnalazioni perché lei si trova in Perù, in vacanza, e non immaginava certo di dover fronteggiare un’emergenza del genere, visto che la madre Nadia come detto nonostante l’Alzheimer non aveva mai dato preoccupazioni di questo tipo. Molti i commenti di solidarietà e i tentativi di aiuto sul profilo Facebook della Lucarelli, qualcuno ha anche criticato l’ospedale di Vasto che ha visto fuggire una donna al momento ricoverata al pronto soccorso come era di fatto la madre della giornalista, ma la Lucarelli ha immediatamente smorzato ogni polemica, sottolineando come spettasse comunque al padre non perde d’occhio la moglie, viste le sue particolari condizioni. Ora tutti gli sforzi di famiglia e amici sono concentrati per rintracciare la signora Nadia e riportarla a casa sana e salva.

I commenti dei lettori