ULTIME NOTIZIE/ Di oggi ultim’ora crollato ponte Morandi A10, morti a Genova: “Almeno 10 dispersi” (14 agosto)

- Fabio Belli

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: disastro sull’A10 Genova, crollato ponte Morandi (14 agosto). Il viadotto che attraversa il tratto autostradale ligure, ha subito un cedimento

morandi_genova_2018
Ultime Notizie

È purtroppo destinato ad aggravarsi ulteriormente, stando a quanto riferito nell’ultima ora da fonti vicine ai soccorritori sul posto e anche dal portavoce della Protezione Civile, il numero delle vittime susseguente al crollo del ponte Morandi sulla A10 a Genova. Al momento sarebbero 20 le vittime accertate (tra cui anche un bambino), mentre si parla di circa 13 feriti e di una decina di dispersi che gli uomini sul posto stanno cercando ancora: tuttavia, si tratta di cifre destinate ad essere aggiornate di ora in ora dato che i soccorritori hanno trovato diverse decine di mezzi schiacciati sotto le macerie del ponte Morandi, all’interno delle quali vi sarebbero ancora persone incastrate nelle lamiere, mentre si teme soprattutto per la sorte dei conducenti di quei mezzi, alcuni pesanti, finiti nel sottostante torrente Polcevera a seguito del crollo repentino della struttura avvenuta in tarda mattinatoo (agg. di R. G. Flore)

GLI AGGIORNAMENTI E VIDEO IN TEMPO REALE SUL CROLLO DEL PONTE A GENOVA

SI TEME FUGA DI GAS

Arrivano aggiornamenti circa il viadotto Morandi crollato questa mattina sull’autostrada A10, all’altezza di Genova. Il viceministro delle infrastrutture, Rixi, ha spiegato che dovrebbero esservi almeno 7 persone morte, con 20 veicoli coinvolti. Inoltre, lo stesso esponente politico ha sottolineato come il ponte avesse già segnalato dei problemi nel recente passato. Sulla questione è intervenuto anche Toninelli, che ha parlato di immagine tragedia, «Sto seguendo con la massima apprensione ciò che è accaduto a Genova – le sue parole scritte in un tweet dedicato – siamo in stretto contatto con Autostrade e stiamo andando sul luogo con il viceministro, Edoardo Rixi. La mia totale vicinanza in queste ore alla città». Fra i pericoli si teme anche una fuga di gas, visto che il ponte sarebbe crollato sulla strada sottostante, travolgendo con il proprio peso tutto ciò che ha trovato. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CROLLATO IL VIADOTTO MORANDI SULL’A10

Un vero e proprio disastro quanto verificatosi pochi minuti fa sull’autostrada A10 all’altezza di Genova, il capoluogo della Liguria. Il noto viadotto autostradale Morandi, è crollato su se stesso, subendo un cedimento strutturale. Sulla zona sta imperversando un violento temporale, ma tale causa non giustifica la caduta del viadotto. Vigili del fuoco, autoambulanze e forze dell’ordine sono accorse in massa sul posto, e bisogna capire se vi siano delle auto coinvolte, e di conseguenza dei feriti o addirittura dei morti. Le immagini che giungono da Genova sono impressionanti, con il ponte che non esiste più, sgretolatosi su se stesso. Rimaniamo in attesa di ulteriori aggiornamenti che dovrebbero arrivare nei prossimi minuti. (Agg. di Davide Giancristofaro)

ATTENTATO TERRORISTICO A LONDRA

Grande paura per un possibile attentato terroristico a Londra. Come riportato dalla Bbc, che cita Scotland Yard, nella capitale inglese questa mattina un uomo è stato arrestato dopo essersi lanciato con l’auto contro le barriere di sicurezza del Parlamento. L’incidente, stando a quanto riferisce la Polizia Metropolitana è avvenuto alle 07.37 (ora locale) e durante l’episodio alcuni pedoni che si trovavano nella zona, una delle più frequentate e turistiche della City, sono rimasti feriti. Per evidenti ragioni di sicurezza le strade intorno a Millbank, Parliament Square e Victoria Tower Gardens sono state chiuse, mentre sul posto sono presenti ambulanze, e vigili del fuoco. Adesso la domanda ricorrente è una sola: si è trattato di un incidente, del gesto isolato di un folle o siamo dinanzi ad un tentativo di attacco terroristico? (agg. di Dario D’Angelo) QUI LA NOTIZIA APPROFONDITA

Annuncio razzista sul treno: chiesto intervento Mattarella

Chiede aiuto a Sergio Mattarella Annamaria Abate, la madre del ragazzo che qualche giorno fa denunciò l’annuncio con cui un capotreno di Trenord invitava zingari e molestatori a scendere dal treno. La Abate denuncia un clima di odio scatenato dalla presa di posizione della Lega contro il suo congiunto. La vicenda risale a qualche giorno fa e ha visto il ragazzo Raffaele Ariano denunciare sulla sua pagina Facebook un annuncio propagato con gli altoparlant,i su un regionale che portava i pendolari da Milano a Cremona. Dopo la denuncia si scatenò un putiferio di polemiche con la stessa compagnia ferroviaria che dopo un inchiesta interna potrebbe applicare una sanzione disciplinare alla capo treno. Immediata la replica di Matteo Salvini, per il leader del carroccio la donna cerca solamente pubblicità.

Ancora sotto pressione la Lira turca

Nuova giornata di passione per la moneta turca che anche oggi ha perso di valore sui mercati internazionali. La Lira ha perso di fatto il 25% del suo valore in tre giorni, cosa che espone la Turchia a devastanti speculazioni a livello finanziario. Immediata l’intervento della banca turca che ha cercato di evitare, almeno nella giornata di oggi, che la moneta sfondi quota 7.1 contro il dollaro, quota che per molti analisti rappresenta il punto di non ritorno. La situazione ha portato a forti tensioni sui mercati internazionali, con tutte le piazze europee in forte perdita. Come spesso avviene in questi frangenti la borsa che ne ha risentito di più è stata quella di Milano, con Piazza Affari che alla fine della giornata di contrattazione ha lasciato sul terreno più di mezzo punto percentuale.

I no Tav rompono con i Cinque Stelle

Pesantissimo attacco di Alberto Perino leader storico dei No Tav contro la dirigenza del Movimento Cinque Stelle. Per il coordinatore di tutte le forme di protesta contro l’alta velocità, l’attuale coalizione di governo non fa nulla per bloccare un’opera che in campagna elettorale era stata fortemente osteggiata. Perino rincara la dose quando afferma che nei mesi scorsi molta erano state le situazioni, alcune anche tecniche, che avrebbero potuto portare allo stop dei lavori, situazioni segnalate direttamente alla dirigenza nazionale, ma che sono state lasciate inevase. Per Perino i grillini “fanno solo proclami”, l’ultimo quello del Ministro Toninelli che proprio ieri ha affermato che l’esecutivo sta valutando il rapporto costi/benefici.

Meteo in peggioramento in tutta Italia

Una perturbazione atlantica che soppianterà l’anticiclone africano portando un calo di temperatura generalizzato in tutta la penisola. Gli esperti sono concordi nell’affermare che il ferragosto di quest’anno sarà una giornata in cui le spiagge resteranno vuote, a causa dei frequenti acquazzoni che si abbatteranno. Temperatura in calo anche di dieci gradi e venti dei settori settentrionali che incresperanno le onde. La giornata peggiore dovrebbe essere domani per poi migliorare lievemente il 15 e peggiorare nuovamente il 16. Intanto oggi nella zona di Voltri si è assistito alla creazione di una tromba d’aria, il fenomeno per fortuna non ha provocato danni.

Varato il calendario della Serie B a 19 squadre

Alla fine è stato diramato il calendario del nuovo campionato di calcio di Serie B. 19 squadre e partenza venerdì 24 agosto, con la FIGC che appena prima della formulazione dei calendari ha stabilito il blocco dei ripescaggi. Potrebbe non essere finita qui: le società che sarebbero dovute subentrare a Cesena, Bari ed Avellino, i club falliti, sono sul piede di guerra, a partire da Novara, Catania e Siena che sarebbero state con ogni probabilità le prescelte. Ma anche il presidente della Lega di C, Gravina, ha espresso grandi perplessità, considerando che la FIGC finora prevedeva 2 anni di anticipo per cambiare il format di un campionato. La vicenda finirà in tribunale?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori