Livorno, caso di meningite/ Pensava di avere una banale otite, ma lo ricoverano: ecco cosa è successo

- Matteo Fantozzi

Livorno, caso di meningite. Un signore di 71 anni pensava di avere un banale caso di otite, invece viene trattenuto e ricoverato in ospedale nel reparto di malattie infettive.

flebo_ospedale_suicidio_web_2017
Ospedale (Pixabay)

Un uomo di 71 anni di Cecina si era recato all’ospedale pensando di avere una banale otite, il responso però dei medici di Livorno è stato molto più preoccupante. Gli è stata infatti diagnosticata la meningite e l’uomo così è stato ricoverato nel reparto malattie infettive della struttura sanitaria. Dettagli arrivano dalla Usl Toscana Nord Ovest che spiega come l’uomo si fosse recato al pronto soccorso di Cecina con dei forti dolori alle orecchie. I medici hanno diagnosticato una meningite otogena immediatamente, diagnosi che è stata poi confermata all’ospedale di Livorno successivamente. Tra le informazioni date però c’è anche quello che si tratta di un tipo di meningite non contagiosa, per questo non è necessaria una profilassi per le persone che sono state a stretto contatto con l’uomo sia tra i parenti e amici che tra il personale sanitario che lo sta seguendo in questi giorni.

COS’È LA MENINGITE OTOGENA

La meningite otogena si sviluppa da un’otite acuta o cronica, anche se non è una normale conseguenza di queste. Bisogna quindi distinguere quelle che possono essere delle banali otiti e quelle che si possono portare a delle complicazioni difficili da gestire. Per fortuna in questo caso si tratta anche di un caso non infettivo che non dovrebbe destare nessun tipo di preoccupazione per le persone che sono entrate a contatto con l’uomo. Di certo ci troviamo di fronte a una patologia molto particolare e che può portare alla morte, quindi sarà importante in questo caso valutare con attenzione ogni minimo particolare. Nelle prossime ore potrebbero arrivare ulteriori precisazioni in merito al caso di Livorno che ha visto un uomo di 71 anni presentarsi al pronto soccorso senza la minima idea di avere una meningite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori