Aldo Montano nel terremoto in Indonesia/ Con Olga Plachina nell’hotel crollato: “Boato e scene apocalittiche”

- Hedda Hopper

Le conseguenze del terremoto in Indonesia sono sotto gli occhi di tutti ma Aldo Montano e la moglie Olga Plachina erano ospiti dell’albergo crollato. Ecco cosa è successo

aldo_montano_olga_plachina_facebook_2017
Aldo Montano e Olga Plachina, foto da Facebook

A quanto pare Aldo Montano e la moglie Olga Plachina erano tra gli ospiti di uno degli alberghi delle zone terremotate dell’Indonesia. Il terribile terremoto delle scorse ore, che ha raggiunto il settimo grado della Scala Richter, ha fatto danni a cose e persone e, in particolare, ha messo a rischio anche la vita dell’azzurro in vacanza insieme alla moglie sull’isola Gili Trawangan. I due si trovavano a cena in hotel quando la terra ha iniziato a tremare e la struttura che li ospita è parzialmente crollata. Dopo la paura dei primi momenti, anche per la famiglia rimasta in Italia, i due hanno fatto sapere di essere rimasti illesi nonostante il crollo ma che le scene vissute le hanno bene impresse nella mente e nel cuore: “Abbiamo vissuto scene apocalittiche. Un boato con la fortissima scossa di terremoto e il terrore dell’allarme tsunami”.

IL RACCONTO DI ALDO MONTANO

Queste sono le parole che Aldo Montano ha riferito ai microfoni dell’ANSA qualche ora fa. Il campione di sciabola ha poi proseguito raccontando: “Ora siamo all’aeroporto di Lombok nel caos per tornare a Bali e da lì in Italia, ma ovviamente il volo non è nemmeno inserito sul monitor: un’attesa senza fine”. La notte difficile è ormai alle sue spalle ma ancora non c’è una soluzione al loro problema nonostante sia subito entrato in contatto con la Farnesina “la quale ci ha gentilmente lasciato il numero dell’ambasciata italiana a Jakarta e del consolato italiano a Bali che ovviamente non hanno risposto”. Aldo Montano e la moglie hanno dovuto gestire la cosa da soli e si sono dovuti arrangiare insieme ad altri italiani che si trovavano con loro nonostanre il blackout nella notte e le barche prese d’assalto per ottenere un sicuro “trasferimento da un’isola all’altra”. Al sicuro la figlia della coppia che, al momento, si trova in Russia con la famiglia materna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori