Papa Francesco regala 40mila crocifissi/ “Non è un oggetto ornamentale, lì c’è tutto l’amore di Dio”

Papa Francesco regala 40mila crocifissi ai fedeli accorsi in piazza San Pietro, a Roma, e spiega: “Non è un oggetto ornamentale, lì c’è tutto l’amore di Dio”. Le ultime notizie

16.09.2018 - Silvana Palazzo
papa_francesco_angelus_lapresse_2017
Angelus di Papa Francesco (LaPresse)

Papa Francesco sorprende ancora una volta i fedeli accorsi in piazza San Pietro per recitare con lui l’Angelus. Al termine della preghiera mariana, il Pontefice ha annunciato e presentato il suo regalo ai pellegrini: un crocifisso in metallo argentato accompagnato da un cartoncino con la scritta “Nella Croce di Cristo c’è tutto l’amore di Dio, c’è la sua immensa misericordia”. Dopo il Vangelo tascabile e la “Misericordina”, arriva un’altra sorpresa a due giorni dalla Festa della Santa Croce. «Ho pensato di regalare a voi che siete qui in piazza un crocifisso», ha proseguito Bergoglio. Poi ha spiegato il significato del crocifisso: «È il segno dell’amore di Dio, che in Gesù ha dato la vita per noi. Vi invito ad accogliere questo dono e a portarlo nelle vostre case, nella camera dei vostri bambini, o dei nonni». Di sicuro il crocifisso «non è un oggetto ornamentale, ma un segno religioso per contemplare e pregare».

“NON È OGGETTO ORNAMENTALE, C’È TUTTO L’AMORE DI DIO”

Come per le altre sorprese, i poveri, i senzatetto e i profughi sono stati scelti ancora una volta per distribuire i crocifissi con volontari e suore. Sono stati consegnati da circa 300 bisognosi ben 40mila crocifissi. Tutto gratuitamente. «Non si paga, eh! Se qualcuno vi chiede di pagarlo è un furbo. È un regalo del Papa», ha detto a braccio il Pontefice. Prima di questa sorpresa, annunciata comunque in mattinata da un comunicato della Elemosineria apostolica, il Papa ha ricordato la sua visita apostolica a Piazza Armerina e a Palermo in occasione del 25esimo anniversario della morte di don Pino Puglisi. «Un applauso a don Pino!», ha detto seguito subito dalla folla. «L’esempio e la testimonianza di don Puglisi continuino ad illuminare tutti noi e a darci conferma che il bene è più forte del male e dell’odio. Il Signore benedica voi siciliani e la vostra terra». Nella sua catechesi Papa Francesco si è concentrato sul tema dell’amore, «la più profonda vocazione di ogni uomo, perché siamo fatti a immagine di Dio che è Amore».

I commenti dei lettori