MADONNA DI MEDJUGORJE/ Messaggio del 25 settembre 2018: “Confidate in Dio e vivrete nella grazia e nella pace”

Messaggio della Madonna di Medjugorje, 25 settembre 2018: l’attesa per le parole della Madre di Dio e l’invito alla conversione. Vicka, “pregate per il Santo Padre”

25.09.2018 - Niccolò Magnani
medjugorje_veggente_fede_stadio_palermo_lapresse_2012
La veggente Marija Pavlovic nello stadio di Palermo nel 2012 (LaPresse)

Si è fatto attendere a lungo il messaggio della Madonna di Medjugorje ma ne è valsa la pena, perché quello che ci è stato trasmesso è un pensiero carico di significato. «Cari figli! Anche la natura vi offre i segni del suo amore attraverso i frutti che vi dona. Anche voi, con la mia venuta, avete ricevuto l’abbondanza dei doni e dei frutti». Rivolgendosi ai fedeli, che chiama sempre figlioli, la Madonna sottolinea il rapporto stretto che li lega. «Quanto avete risposto alla mia chiamata, Dio sa». E quindi arriva un invito a decidere di unire la propria vita a Dio. «Non è tardi, decidetevi per la santità e per la vita con Dio nella grazia e nella pace!». Ciò che non deve mai mancare è la fiducia nel Signore: «Dio vi benedirà e vi darà il centuplo, se confidate in Lui». E come in ogni suo messaggio c’è il ringraziamento per la risposta alla sua chiamata. (agg. di Silvana Palazzo)

“LASCIATE CHE DIO VI GUIDI VERSO LA CONVERSIONE”

Più sintetico, rispetto al messaggio del 2 settembre, è stato quello del 25 agosto. Il mese scorso la Madonna di Medjugorje, attraverso la veggente Marja Pavlovic, ha ricordato ai fedeli che «questo è tempo di grazia». Al tempo stesso ha invitato i suoi figlioli a pregare di più e parlare di meno. «Lasciate che Dio vi guidi sulla via della conversione. Io sono con voi e vi amo con il mio amore materno». Quello della preghiera è un invito che la Madonna tende a rinnovare e che del resto è sempre attuale. «Io sono con voi e intercedo presso Dio per ognuno di voi. E voi non abbiate paura perché chi prega non ha paura del male e non ha l’odio nel cuore», diceva ad esempio in un messaggio di tanti anni fa. In quell’occasione chiese ai suoi figli di testimoniare «la pace a ogni cuore e siate portatori di pace in questo mondo senza pace». Ed è molto probabile che anche nel messaggio di oggi ci sia un invito alla preghiera. (agg. di Silvana Palazzo)

IL VATICANO PREPARA PIANO DI ESPANSIONE

C’è grande attesa per il messaggio della Madonna di Medjugorje, previsto per oggi martedì 25 settembre 2018. E proprio Medjugorje è al centro dei progetti del Vaticano, pronto a favorire l’espansione del culto di Medjugorje. Come riportato dai colleghi di Aleteia, la Santa Chiesa è al lavoro per favorire un tessuto di servizi e infrastrutture che possano agevolare i flussi dei milioni di fedeli che frequentano il celebre santuario. Queste le parole dell’arcivescovo polacco Henryk Hoser, incaricato da Papa Francesco a sovrintendere il santuario: “Medjugorje rappresenta i polmoni spirituali dell’Europa, un luogo in cui milioni di persone scoprono Dio e le bellezze della Chiesa”. E sottolinea: “Ora dobbiamo far crescere le infrastrutture, innanzitutto assicurando un più ampio spazio liturgico. Abbiamo anche bisogno di espandere le aree per i ritiri e fornire nuovi posti per celebrare l’Eucaristia, specialmente per i pellegrini”. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

IL MESSAGGIO DELLA MADONNA DI MEDJUGORJE

In attesa per il nuovo messaggio della Madonna di Medjugorje, come ogni 25 del mese con l’apparizione alla veggente Marja Pavlovic, i fedeli pellegrini e affezionati alla misteriosa e tutt’ora presente “apparizione” della Santa Madre di Dio si preparano a ricevere le nuove proposte di fede, richieste di conversione e riflessioni sul valore attuale e storico della testimonianza di Cristo Gesù su questa terra. Ricordiamo allora l’ultimo messaggio lasciato dalla Vergine e Madre di Dio, ancora intriso di una attualissima richiesta di “figliale” conversione: «Cari figli, le mie parole sono semplici ma colme di amore materno e preoccupazione. Figli miei, sopra di voi si allargano sempre più le ombre delle tenebre e dell’inganno, io vi chiamo verso la luce e la verità, io vi chiamo verso mio Figlio. Solo Lui può convertire la disperazione e il dolore in pace e serenità, solo Lui può dare speranza nei dolori più profondi. Mio Figlio è la vita del mondo, più lo conoscete, più vi avvicinate a Lui e più lo amerete perché mio Figlio è amore, e l’amore cambia tutto. Lui rende meraviglioso anche ciò che senza amore vi sembra insignificante. Perciò nuovamente vi dico che dovete amare molto se desiderate crescere spiritualmente. Lo so, apostoli del mio amore, che non è sempre facile, però, figli miei, anche le strade dolorose sono vie che portano alla crescita spirituale, alla fede e a mio Figlio. Figli miei, pregate, pensate a mio Figlio, durante tutti i momenti della giornata elevate la vostra anima a Lui e io raccoglierò le vostre preghiere come fiori dal giardino più bello e le regalerò a mio Figlio. Siate realmente apostoli del mio amore, porgete a tutti l’amore di mio Figlio, siate giardini con i fiori più belli. Con la preghiera aiutate i vostri pastori perché possano essere padri spirituali colmi d’amore verso tutti gli uomini. Vi ringrazio».

MADONNA DI MEDJUGORJE: LA PREGHIERA DI VICKA PER PAPA FRANCESCO

Una delle veggenti che fin dalla prima ora ha vissuto i momenti misteriosi ed emozionanti delle prime apparizioni a Medjugorje, Vicka Ivankovic, ha di recente chiesto urgentemente una preghiera intensissima per il Santo Padre Francesco dopo i recenti scandali della pedofilia nella Chiesa e le forti critiche arrivate anche contro Bergoglio. Anzi, a dirla tutta, il messaggio condiviso su Facebook dalla veggente bosniaca è giunto qualche giorno prima dell’ultimo scandalo riguardante la Chiesa di Pennsylvania: come se la Madonna le avesse riferito “in anticipo” quanto il Papa avrebbe dovuto sopportare nei giorni seguenti. «In modo particolare, cari figli, in questo tempo pregate per il mio amatissimo Santo Padre, pregate per la sua missione, la missione di pace», riportava la veggente Vicka. Una richiesta che spesso anche in passato la Madre di Dio ha utilizzato nei suoi messaggi per esprimere vicinanza della Chiesa al Papa, chiunque esso sia: in questo particolare momento storico è chiaro che, il significato, assume un contorno del tutto più definito.

I commenti dei lettori