Omicidio Pamela Mastropietro, inaugurata la lapide/ Ultime notizie: Luca Traini invia un mazzo di fiori

- Silvana Palazzo

Omicidio Pamela Mastropietro, inaugurata la lapide: Luca Traini invia un mazzo di fiori tramite il fratello. Le ultime notizie sul delitto della 19enne romana e l’appello della mamma

pamela_mastropietro_18enne_uccisa_pezzi_macerata_twitter_2018
Diminuiscono le accuse nei confronti dei tre nigeriani

Una lapide in memoria di Pamela Mastropietro è stata realizzata su iniziativa della Pro Loco di Casette Verdini e inaugurata questa mattina nel tragico luogo del ritrovamento delle valigie contenenti i resti della ragazza romana. L’ha realizzata l’architetto Leonardo Annessi: un fiore di loto di cristallo posato sulle pietre, a simboleggiare la fragilità e al tempo stesso bellezza della vita. Erano presenti il papà Stefano e la mamma Alessandra Verni con lo zio Marco Valerio Verni e la nonna Giovanna Rita Bellini. Non sono mancati i fiori di Luca Traini, l’uomo di Tolentino che il 3 febbraio sparò a sei immigrati. A portarli il fratello Mirko. «Per favore, aiutateci, perché qui mi sembra sia tutto morto», l’appello della mamma della 19enne scomparsa lo scorso 29 gennaio e trovata cadavere e fatta a pezzi due giorni più tardi alla periferia di Macerata. «Volete forse un’altra Pamela? Allora aiutateci a trovare verità e giustizia», ha aggiunto Alessandra Verni, come riportato dal Resto del Carlino.

OMICIDIO PAMELA MASTROPIETRO, INAUGURATA LA LAPIDE

Anche lo zio di Pamela Mastropietro ha lanciato un appello affinché l’omicidio non finisca nel dimenticatoio con la sua verità. «Al di là dei suoi problemi personali, poteva essere la figlia, la sorella, la nipote o l’amica di tutti. Ora abbiamo bisogno di aiuto per buttare giù i muri che circondano la vicenda», ha dichiarato Marco Valerio Verni. «È un amaro piacere essere qui per ricevere il segno della vicinanza della comunità maceratese, troppo spesso martoriata da un certo tipo di stampa che la vuole fredda e insensibile, mentre oggi dimostra il contrario», ha aggiunto, come riportato dal Resto del Carlino. Su Facebook invece ha pubblicato un post che fa presagire una nuova polemica: «Domani, se avrò tempo, in un video vi racconterò del comportamento del vescovo. Oggi nessuna polemica. Naturalmente, non potevo non passare a Via Spalato. Vi sto addosso».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori