Ondata di gelo sull’Italia da questa sera/ In arrivo la “sciabolata”: neve al Centro-Sud, il Nord sottozero

Ondata di gelo sull’Italia da questa sera: in arrivo la “sciabolata” con bufere di neve al Centro-Sud, e temperature  sottozero al Nord. Le previsioni

01.01.2019, agg. il 02.01.2019 alle 15:59 - Dario D'Angelo
Tempesta di neve (Twitter)
Tempesta di neve (Twitter)

L’ondata di gelo tanto preannunciata e che gli esperti hanno già ribattezzato la “sciabolata” si abbatterà sul nostro Paese a partire da questa sera, non risparmiando quasi nessuna zona della penisola: le correnti gelide che provengono dal nord Europa infatti porteranno a u vero e proprio crollo delle colonnine di mercurio, con anche 10 gradi in meno e se al Settentrione ci si attende una nottata sottozero, al Meridione si temono bufere di neve soprattutto nelle aree appenniniche ma anche sule coste. In particolar modo, l’allerta per le precipitazioni nevose è in alcune regioni del centro quali Marche e Abruzzo, oltre a Campania, Puglia e Basilicata. Tuttavia, questa perturbazione che arriva dalla Scandinavia dopo la giornata di domani concederà una piccola tregua prima dell’Epifania, per poi toccare un nuovo picco nelle giornata del 7 e dell’8 gennaio. (agg. di R. G. Flore)

ONDATA DI GELO IN ARRIVO

Sarà un inizio di 2019 contraddistinto da un’ondata di gelo artico quello che l’Italia si appresta a vivere in queste ore, e più precisamente da domani, mercoledì 2 gennaio 2018, quando la Penisola subirà – secondo Antonio Sanò, direttore del sito Ilmeteo.it – “un’impetuosa e violenta irruzione di aria gelida di origine artico-continentale“. L’arrivo del freddo artico, oltre che in un repentino abbassamento delle temperature, si tradurrà in un peggioramento delle condizioni meteorologiche che le previsioni delle ultime ore fanno coincidere con venti gelidi che “soffieranno fortissimi sul medio e basso Adriatico, sul Tirreno e sullo Ionio e saranno forieri di nevicate fin su coste e pianure di Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata e possibili anche sulla Sicilia settentrionale e in Calabria”.

BUFERE DI NEVE IN COLLINA E IN PIANURA

L’inverno sembra pronto dunque ad attanagliare l’Italia nella propria morsa a partire da domani, quando cioè lo scenario meteorologico muterà in maniera radicale rispetto a questi giorni di festa che hanno visto splendere il sole in gran parte della Penisola. Secondo le previsioni di Antonio Sanò de Ilmeteo.it, vista la presenza di venti forti,la neve cadrà sotto forma di bufera a partire da giovedì e poi per tutta la giornata di venerdì. Attenzione anche alle temperature, dal momento che si preannuncia un crollo termico nell’ordine dei 15 gradi, con valori massimi di 0-2°C su tutto il Sud, fino a 5°C a Roma e sul resto del Nord. Le colonnine di mercurio di notte scenderanno ampiamente sotto lo zero: gelate intense sono attese al Nord con -6°C in pianura e fino a -25°C a 2500 metri, ma anche il resto d’Italia finirà sottozero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA