Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Sea Watch e Sea Eye, Malta concede attracco a 32 migranti (2 gennaio 2019)

Ultime notizie. Di oggi, ultim’ora. Bari: rapina da milioni di euro a furgone portavalori. Agrigento: esplode bombola a ossigeno, un morto (2 gennaio 2019)

02.01.2019, agg. alle 18:32 - Matteo Fantozzi
La nave della ong
Nave Seawatch, a Malta (Twitter, 2018)

Hanno finalmente ricevuto l’ok per l’attracco a Malta le navi di Sea Watch e Sea Eye, dopo il drammatico appello dei medici a bordo lamentando non solo la scarsità di provviste di acqua e di cibo ma pure le precarie condizioni di salute di alcuni bambini a bordo, affetti da ipotermia e disidratazione. Tuttavia, il nulla osta all’attracco concesso dalle autorità de La Valletta riguarda solo la possibilità per le due imbarcazioni delle navi ong di trovare un riparo ma non di far sbarcare a terra i 32 occupanti dopo ben dodici giorni in mare in balia delle onde; inoltre, le imbarcazioni erano già da ieri nei pressi delle coste di Malta in attesa di un segnale che è arrivato solamente nell’ultima ora, stando a quanto riferito per primo dalla testata locale Times of Malta. (agg. di R. G. Flore)

Ultime notizie, Agrigento: esplode bombola a ossigeno, un morto

Tragedia ad Agrigento: lo scoppio di una bombola d’ossigeno all’interno dell’azienda di gas medicinali Sapio Life, situata in territorio Aragona-Favara, ha causato la morte di una persona e il ferimento di altre due. Secondo Repubblica, l’incidente si è verificato attorno alle ore 13.30, durante le operazioni di lavoro di una sostituzione di una bombola. Non è ancora chiara la dinamica dell’episodio, in corso gli accertamenti: la vittima è Massimo Aliseo, giovane operaio 28enne di Canicattì ma residente ad Agrigento. Sul posto sono giunti i carabinieri di Aragona e i poliziotti della compagnia di Agrigento. Il dipendente sarebbe morto sul colpo mentre sostituiva il tappo della bombola per uso medico, che gli sarebbe scoppiata in viso. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Ultime notizie, Bari: rapina da milioni di euro a portavalori

Rapina da film avvenuta questa mattina in Puglia, precisamente nei pressi di Mellitto, nella provincia di barese. Un furgoncino blindato portavalori è stato aperto, assaltato da rapinatori professionisti e armati, che prima hanno bloccato la strada con un camion dato alle fiamme, ed hnnoa poi sventrato lo stesso mezzo delle forze dell’ordine con una ruspa. All’interno del blindato vi erano circa 1.5 milioni di euro, (anche se secondo alcune fonti parlano addirittura di 2.3 mln), e il commando, composto da 4 persone, ha agito in maniera fulminea, nel giro di pochi secondi: prima ha bloccato il camioncino, poi sono entrate in azione le ruspe che hanno sventrato la parete del blindato, e gli uomini sono quindi scesi dai propri mezzi con fucili mitragliatori, tute mimetiche e maschere, sparando anche dei colpi, ma molto probabilmente a scopo intimidatorio. Nessuna delle guardie giurate presenti sul mezzo è rimasta ferito ne coinvolto in qualche modo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Afghanistan, razzo Rpg contro blindato italiano

Un mezzo militare italiano è stato attaccato stamane in Afghanistan. Come riferito poco fa dall’agenzia Ansa, un razzo Rpg lanciato presumibilmente da alcuni talebani, è stato fatto esplodere contro un mezzo blindato dell’esercito del Belpaese, la cosiddetta Lince, jeep prodotta dalla Iveco molto simile all’Hummer americana. L’episodio si è verificato a circa una ventina di chilometri da Herat, nota cittadina situata nell’ovest dell’Afghanistan, e fortunatamente non ha causato alcun ferito, anche perché il razzo è esploso nelle vicinanze del mezzo, non colpendolo direttamente. La Lince ha riportato solamente qualche lieve ammaccatura nella sua parte posteriore, ma i danni sarebbero potuti essere stati ben peggiori se il razzo avesse colpito direttamente il blindato. Durante l’esplosione era in corso un’attività addestrativa dell’esercito militare italiano. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Danimarca: grave incidente ferroviario

La Danimarca si è risvegliata questa mattina scossa da un gravissimo incidente ferroviario. Sul ponte Great Belt, che si trova nel cuore del paese, si sono scontrati un treno ad alta velocità trasportante passeggeri, e un convoglio merci. La dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio degli inquirenti, ma stando alle prime indiscrezioni pare che un telone del treno merci abbia colpito il mezzo che sopraggiungeva nella direzione opposta, provocando sei morti e numerosi feriti. Lo scontro fra i due treni è avvenuto questa mattina, attorno alle ore 7:30, su un ponte lungo sette chilometri che collega le due isole danesi di Zeland e Funen. Non è da escludere che il bilancio possa ulteriormente peggiorare anche perché al momento le informazioni che ci giungono dalla Danimarca sono alquanto frammentate. Sul posto un enorme dispiegamento di mezzi di soccorso, fra autoambulanze, vigili del fuoco ed elicotteri. Allestito un centro per i feriti nella palestra della vicina Nyborg. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Sea Watch e Sea Eye ancora in difficoltà

49 migranti che vagano sul mare in tempesta da una decina di giorni con le barche delle ONG tedesche (Sea Watch e Sea Eye) che non ottengono l’autorizzazione per sbarcarli in uno dei porti del Mediterraneo. A bordo delle due imbarcazione ci sono in totale 49 persone, esse a sentire i medici dell’ONG rischiano di contrarre delle malattie che in caso estremo possono finanche ucciderle. Vane sia le richiese di approdo che gli SOS lanciati, con le autorità di La Valletta che hanno concesso solamente l’ingresso nelle acque territoriali allo scopo di ridossarsi dal cattivo tempo. Sbarcate intanto a Malta una ottantina di migranti salvati dalle unita della marina maltese, altri 200 persone sono state intercettate dalla marina Libica e riportati in terra africana.

Ultime notizie, Sergio Mattarella sbanca l’auditel

Uno dei discorsi presidenziali più visti di sempre, quello che il capo dello Stato Sergio Mattarella ha fatto come da tradizione. Il discorso ha avuto una visualizzazione di oltre 12 milioni di apparecchiature, di cui la maggior parte apparecchi televisivi (10 milioni) e il resto apparecchiature multimediali. Tanti i temi toccati dalla prima carica dello Stato, tra questi la mancata dialettica in occasione dell’approvazione della legge di bilancio, cosa questa che ha fatto salire sugli scudi le opposizioni. Forte il richiamo di Mattarella anche alla situazione sociale del bel paese, una situazione che ingenera odio e non certo quel sentimento di amore indispensabile nelle comunità civili. Il discorso di Mattarella ha riscosso il plauso di tutti i partiti, con molti leader che hanno elogiato l’equilibrio del capo dello Stato.

Ultime notizie, in lieve aumento i feriti per i botti

Un aumento lievissimo ma significativo quello dei feriti per i cosiddetti botti di Capodanno, i tradizionali festeggiamenti vietati in tutto il bel paese ma ancora largamente usati. I feriti quest’anno sono stati 216 (lo scorso anno 212) di cui 44 ricoverati. Di questi 44 quattordici persone versano in gravi condizioni. In tale contesto da evidenziare come l’incidente più grave sia avvenuto in una tendo struttura a Sant’Agata de’ Goti, un centro in provincia di Benevento. Qui una donna di 37 anni stava festeggiando l’arrivo del 2019 quando è stata colpita al petto da un razzo, trasportata in ospedale è stata operata d’urgenza, permane però ancora in pericolo di vita. Da segnalare anche tre uomini in varie parti d’Italia che hanno perso una mano per l’esplosione di petardi.

Ultime notizie, al via la fatturazione elettronica

Parte dal 1 gennaio l’obbligo di fatturazione elettronica in tutta Italia. La misura messa a punto dal Governo precedente dovrebbe servire a debellare del tutto l’evasione fiscale da parte non solo delle grandi imprese ma anche dei piccoli commercianti. L’obbligo interesserà il 56% delle partite IVA presenti nel Bel Paese, essi potranno appoggiarsi ai software messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate o utilizzare uno dei servizi a pagamento messi a disposizione da svariate piattaforme telematiche. La fattura dovrà essere compilata e inviata in formato XML, in caso di formato diverso l’Agenzia potrà applicare una sanzione pecuniaria.

Ultime notizie, il calciomercato è già scatenato

Il calciomercato si è già scatenato in vista della sessione di gennaio. Il primo acquisto ufficiale è quello messo a segno dalla Fiorentina che ha prelevato dal Siviglia Luis Muriel, battendo nella corsa ad ostacoli il Milan di Gennaro Gattuso. La Juventus invece si porta avanti per la prossima stagione ed è a un passo da Aaron Ramsey che va in scadenza di contratto e a cui ha offerto un quinquennale da circa sette milioni di euro l’anno. Il Monaco è vicinissimo dall’acquistare il centrocampista spagnolo Cesc Fabregas. L’Arsenal invece è pronto a mettere sul piatto ben sessanta milioni di euro per Cengiz Under della Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA