Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: brillantante al posto dell’acqua, 28enne in coma (20 gennaio 2019)


Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Strage in mare; Morte del tunisino, la solidarietà di Salvini con la polizia (20 gennaio 2019).

20.01.2019, agg. alle 13:40 - Matteo Fantozzi
Sbarco migranti a Malta
Sbarco migranti Sea Watch (LaPresse, 2019)

Il primo naufragio del 2019 quello che è avvenuto a circa 45 miglia a nord delle acque di Tripoli. Sul solito gommone erano stipati in oltre cento persone, i superstiti parlano di almeno 120, quando il mezzo per cause imprecisate si è ribaltato. Ad essere salvati solamente tre, essi sono stati avvistati da un aereo della nostra marina militare in missione di pattugliamento, e tratti in salvo da un elicottero partito da Nave Duilio. I 3 sono stati trasportati in elicottero a Lampedusa, qui sono stati ricoverati per essere curati dall’ipotermia che li aveva colpiti. I soccorritori hanno riferito di decine di corpi che galleggiavano tra le acque, purtroppo per loro non c’era più nulla da fare. Il naufragio dovrebbe essere il primo di quest’anno, anche se fonti dell’Unhcr parlano della scomparsa di un altro gommone con 53 persone a bordo.

Ultime notizie, morte del tunisino: la solidarietà di Salvini con la polizia

Si schiera a favore delle forze dell’ordine senza se ne ma il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il leader del Carroccio nonché ministro dell’Interno commenta la notizia della morte di un tunisino di 31 anni, fermato dai poliziotti e poi deceduto per cause ancora da accertare. Il tunisino stava dando in escandescenze, e per questo i poliziotti hanno deciso di ammanettarlo, visto i suoi tentativi di scalciarli lo avevano altresì immobilizzato anche nella parte inferiore, legando le caviglie con una cordicella. Salvini afferma che gli agenti hanno agito in questo modo dopo essere stati malmenati, presi a calci e morsi, essi per il politico leghista non avevano altra scelta. Di parere opposto la sorella di Stefano Cucchi, che stigmatizza le operazioni di fermo.

Ultime notizie, chiede acqua al bar ma gli viene servito brillantante

È in pericolo di vita un 28enne che a Castrignano del Capo, un piccolo comune in provincia di Lecce, si è visto servire del brillantante a posto di un bicchiere d’acqua. Il ragazzo aveva appena sorbito un caffè, quando il banconista a posto del solito bicchiere d’acqua gli ha, pare involontariamente, dato un bicchiere di detersivo per lavastoviglie. Il giovane dopo aver bevuto si è immediatamente sentito male, trasportato d’urgenza al pronto soccorso di Tricase adesso il giovane staziona in condizioni gravissime nel reparto di rianimazione. Il bar è stato immediatamente sottoposto a sequestro, la procura contestualmente ha aperto un fascicolo con la fattispecie di reato di lesioni gravissime.

Ultime notizie, 66 morti nell’esplosione di un gasdotto in Messico

Pesantissimo bilancio di un incidente avvenuto in Messico, e precisamente nella provincia di Hidalgo. L’incidente è avvenuto nel momento in cui alcuni cittadini stavano cercando di trafugare carburante da un gasdotto, forse una scintilla ha innescato i fumi di benzina che sono scoppiati, provocando un incendio di vaste proporzioni. Alla fine il bilancio è gravissimo e parla di 66 morti e almeno una ottantina di feriti, alcuni in gravissime condizioni. Non è la prima volta che un incidente del genere avviene nel grosso stato dell’America Centrale, le autorità per questo motivo si vedono costrette a schierare la polizia in prossimità delle tubature che trasportano carburante.

Ultime notizie, la Roma torna a vincere, si ferma l’Inter

La Serie A torna con la prima giornata del girone di ritorno. Ieri sono state giocate tre partite che hanno regalato davvero grandi emozioni. Alle ore 15.00 Roma Torino è terminata col risultato di 3-2 con i giallorossi che erano andati avanti di due gol, subendo il pari e ritrovando la forza per vincere. Alle ore 18.00 è il momento di Udinese Parma col ritorno in Italia di Okaka e Kucka, con la gara che termina 1-2 grazie a un gol di Gervinho. Nella serata a San Siro si ferma l’Inter che non va oltre il risultato di 0-0 contro il Sassuolo. Oggi toccherà al Napoli impegnato stasera contro la Lazio. Domani invece sarà il momento di Milan e Juventus impegnate rispettivamente contro Genoa e Chievo Verona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA