Evade dai domiciliari per scappare ai Caraibi/ Arrestato all’aeroporto di Bologna: era in fila all’imbarco

Evade dai domiciliari per scappare ai Caraibi: arrestato all’aeroporto di Bologna, era in fila all’imbarco quando i carabinieri lo hanno bloccato

03.01.2019 - Silvana Palazzo
Evade dai domiciliari per scappare ai Caraibi (Pixabay)

Era pronto a partire per i Caraibi, ma i carabinieri lo hanno arrestato in aeroporto prima che riuscisse a imbarcarsi. Il 40enne cervese era infatti evaso dai domiciliari per scappare dall’Italia. Aveva acquistato un biglietto per un volo dall’aeroporto di Bologna con destinazione un’isola del Centro-America. I suoi piani non sono andati come desiderava perché i militari della Compagnia di Borgo Panigale, con l’ausilio della polizia di frontiera e del Nucleo della Guardia di Finanza dell’aeroporto, lo hanno fermato in flagranza di reato di evasione. Il pregiudicato, come riportato dal Resto del Carlino, era sottoposto ad arresti domiciliari per traffico di stupefacenti dal maggio scorso. L’attività investigativa era partita nella mattina di ieri, quando i carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima avevano verificato, nel corso di un controllo, che si era allontanato da casa.

EVADE DAI DOMICILIARI PER SCAPPARE AI CARAIBI

Subito è stata coinvolta l’Arma di Bologna. I carabinieri sono riusciti a localizzare l’uomo evaso proprio mentre era in fila per l’imbarco. Quindi, come riportato dal Resto del Carlino, lo hanno bloccato poco prima che potesse dileguarsi definitivamente. Il pregiudicato era pronto a far perdere le sue tracce: aveva con sé due grosse valigie e quasi tremila euro in contanti. Quando è stato fermato dai carabinieri non ha opposto resistenza. Poi i militari dell’Arma lo hanno portato in carcere alla Dozza. Doveva restare a casa per scontare gli arresti domiciliari, ma lì ha pianificato la sua fuga. Solo che non è andata come si aspettava, perché dopo un controllo è scattato l’allarme, quindi sono partite le ricerche ed è stato individuato in aeroporto mentre si preparava a volare ai Caraibi. Aveva pensato a tutto il malvivente, ma non alla possibilità che sarebbe stato fermato in tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA