Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora. Nancy Pelosi non esclude l’impeachment per Trump (3 gennaio 2019)


Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora. Nancy Pelosi non esclude l’impeachment per Trump. Bimba morta sugli sci in Val di Susa: 4 indagati (3 gennaio 2019)


03.01.2019, agg. alle 18:00 - Matteo Fantozzi
I leader cinese e americano
Donald Trump con Xi Jinping (Lapresse)

Sono decisamente d’impatto le dichiarazioni rilasciate da Nancy Pelosi, politica californiana facente parte del congresso degli Stati Uniti. In un’intervista rilasciata nelle scorse ore a Usa Today, la donna non ha escluso che il presidente Donald Trump possa essere sottoposto a impeachment: «Non dovremmo fare l’impeachment per motivi politici – ha affermato – e non dovremmo nemmeno evitare di fare l’impeachment per motivi politici». Pelosi ha quindi aggiunto: «Trump era abituato a un congresso repubblicano, con una Camera e un Senato che si limitavano a mettere il timbro. Adesso non sarà più così. Il controllo del governo da parte del Congresso è la nostra responsabilità». Il congresso negli Stati Uniti viene inaugurato mentre continua il braccio di ferro con il presidente che non ha ancora concluso lo shutdown (la chiusura delle operazioni del governo), per via del mancato accordo sullo stanziamento dei fondi necessari per costruire il muro sul confine con il Messico. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, bimba morta sugli sci a Sestriere: 4 indagati

Quattro persone sono finite sul registro degli indagati, tutte accusate di omicidio colposo in merito alla morte della piccola Camilla, la bambina di 9 anni deceduta nella giornata di ieri al Sestriere, in Val di Susa. Stando a quanto riferito in queste ultime ore da Il Secolo XIX, gli inquirenti stanno procedendo nei confronti dell’amministratore delegato della società Sestriere Spa, l’azienda che gestisce gli impianti sciistici della zona, nonché verso altre tre persone fra ex tecnici e dirigenti della stessa società. Il gruppo di quattro era già sotto indagine a seguito di un’altra morte, avvenuta precisamente il 19 gennaio dell’anno scorso, non lontano dal luogo dove è spirata la piccola di 9 anni. Di conseguenza è molto probabile che i pm procedano a unire le due inchieste, procedendo quindi con un solo fascicolo. Nel frattempo continua a non darsi pace il padre della bambina, il signor Francesco, che tra l’altro ha rischiato di non presenziare in Val di Susa: doveva partire il 30 dicembre, ma una brutta influenza lo aveva indotto a rimandare la vacanza, poi il 31 dicembre la decisione di recarsi comunque al Sestriere. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, in A1 incidente mortale causato da cinghiali

Nuovo scontro fra il ministro dell’interno, Matteo Salvini, e il sindaco di Napoli, De Magistris. Quest’ultimo ha teso una mano ai migranti ed in particolare all’imbarcazione della Ong tedesca Sea Watch 3: «Mi auguro che questa barca si avvicini al porto di Napoli perché, contrariamente a quello che dice il governo, noi metteremo in campo un’azione di salvataggio e la faremo approdare. Sarò il primo a guidare le azioni di soccorso». La nave in questione è in mare ormai da giorni e fino ad oggi nessuna nazione fra Spagna, Francia, Italia e Malta, ha aperto i propri porti per lo sbarco. La Valletta ha deciso di accogliere la Sea Watch 3 ma solo per fornire cure mediche e sostentamento: nessuno sbarco. Al primo cittadino partenopeo ha replicato, come dicevamo in apertura, il titolare del viminale, Salvini, che attraverso Twitter ha ribadito la tesi dell’esecutivo: «I porti italiani sono chiusi, abbiamo già accolto già troppi finti profughi, abbiamo arricchito già troppi scafisti! I sindaci di sinistra pensino ai loro cittadini in difficoltà, non ai clandestini». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, in A1 incidente mortale causato da cinghiali

Un incidente mortale si è verificato questa mattina sull’Autostrada A1, fra Lodi e Casalpusterlengo in direzione Bologna. A provocarlo, un gruppo di cinghiali che ha attraversato la carreggiata, costringendo gli automobilisti a delle frenate improvvise. Tre i veicoli coinvolti, e il conducente di uno di essi, un polacco residente in Italia di 28 anni, è morto sul colpo. Dieci invece i feriti, fra cui tre bambini di 8 e 11 anni, e due ragazzini di 13 e 15 anni. Sul posto si sono subito fiondati i soccorsi e le forze dell’ordine, con l’autostrada che è rimasta chiusa per diverse ore per soccorrere le vittime e rimuovere i detriti, provocando pesantissimi rallentamenti in particolare in direzione sud. Al momento la situazione è tornata alla normalità ma restano gravi le condizioni di due persone coinvolte nel maxi tamponamento: una 27enne passeggera del ragazzo polacco deceduto, e un uomo che era sceso dal proprio mezzo per chiedere aiuto, e che è stato successivamente travolto. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Orlando vs Salvini per il dl sicurezza

Nei giorni in cui alcuni migranti non riescono a trovare rifugio in Italia arriva la prima forte contestazione al cosiddetto decreto sicurezza. La reazione è stata innescata da Leoluca Orlando, primo cittadino di Palermo. Orlando in mattinata ha affermato che ha dato disposizioni agli uffici comunale di disapplicare la norma, sempre il primo cittadino siciliano ha affermato che la responsabilità civile è penale dell’azione è del tutto ascrivibile alla sua persona. Immediata la replica del ministro dell’Interno Salvini, che ha consigliato a Orlando di preoccuparsi dei problemi della città invece di fare il contestatore. Da sottolineare che comunque una decina di altri sindaci si sono schierati con Orlando, tra di essi i primi cittadini di Firenze, Pescara, Parma, Reggio di Calabria e Napoli.

Ultime notizie, Continua l’odissea dei migranti sulla Sea Watch e sulla Sea Eye

Onde alte più di tre metri, mare in tempesta e temperatura di poco al di sopra dello zero termico. Queste le condizioni in cui gli equipaggi della Sea Watch e della Sea Eye si ritrovano a patire insieme a 49 migranti salvati ormai più di dieci giorni fa. Le due imbarcazioni appartenenti a una Organizzazione non Governativa tedesca continuano a vedersi negare l’approdo in un porto europeo, con le autorità maltesi e italiane che non ne vogliono sapere di autorizzare lo sbarco dei migranti. L’unica concessione fatta alle due navi e quella di Malta di permettere l’ingresso nelle sue acque territoriali questo allo scopo di trovare quello che in gergo nautico si chiama un “ridosso”. In tali condizioni pressanti le richieste dei medici imbarcati sulle navi delle ONG, i sanitari parlano di condizioni ormai al limite della sopportabilità.

Ultime notizie, Bimba di nove anni muore in un incidente sugli sci

E’ rotolata per oltre cinquanta metri finendo la sua corsa su una barriera frangivento e procurandosi un forte trauma toracico risultato poi fatale. Cosi è spirata una piccola turista di 9 anni che stava passando le vacanze natalizie sulle piste di sci dell’Alta val di Susa. La piccina di cui non sono state rese note le generalità è apparsa immediatamente in condizioni gravissime, e a nulla è valso il trasporto in elicottero in ospedale, con i medici che ne hanno solamente potuto constatare il decesso. Immediata l’apertura di un indagine con l’accusa di “omicidio colposo” a carico di ignoti, in tale contesto i carabinieri hanno operato il sequestro dell’abbigliamento e del casco indossati dalla bimba.

Ultime notizie, Meteo arriva l’ondata di freddo artico

Arriva direttamente dal Nord Europa l’ondata di freddo artico che farà diminuire le temperature anche di dieci/dodici gradi. Le peggiori condizioni saranno nel Nord Italia, con previsioni di una temperatura abbondantemente sotto lo zero a Milano, Bologna e Parma. Il cattivo tempo non risparmierà però neppure il Sud Italia, i forti venti di Maestrale interromperanno quasi certamente i collegamenti con le isole minori, alcune di essi come ad esempio Filicudi e Alicudi sono irraggiungibili già dalla giornata odierna. Molti i sindaci che hanno chiesto alla protezione civile di approntare rifugi per i senza tetto.

Ultime notizie, Premier League: si ferma ancora il Chelsea di Sarri

Il Chelsea di Maurizio Sarri si ferma ancora nel turno infrasettimanale di Premier League. I Blues non vanno oltre il risultato di 0-0 contro un Southampton in grandissima difficoltà. Nella ripresa è entrato Cesc Fabregas al passo d’addio e ormai promesso sposo del Monaco. Continua a vincere il Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer che si è liberato definitivamente del fantasma di José Mourinho. La squadra di Paul Pogba torna a volare ed è pronta a recuperare terreno in classifica, ieri è arrivato un 2-0 in trasferta contro il Newcastle. Stasera sarà il momento di un match importante come Manchester City-Liverpool che ci dirà molto sulla parte alta della classifica della Premier League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA