Minore derubato del cellulare e picchiato: 26enne arrestato/ Montecatini Terme, vittima minacciata e insultata

- Emanuela Longo

Minore derubato del cellulare e picchiato: 26enne con precedenti arrestato a Montecatini Terme. Vittima ha permesso di rintracciarlo rapidamente

sparava ai braccianti terracina
Immagine di repertorio (Facebook)

Momenti di assurda follia, quelli vissuti questa mattina a Montecatini Terme, in provincia di Pistoia, dove un minorenne è stato minacciato, insultato, derubato del proprio cellulare ed infine picchiato da un giovane che si è poi dato prontamente alla fuga. Una rapina lampo, al quale però ha fatto seguito un suo ancor più repentino arresto. A finire in manette, secondo quanto riportato dal quotidiano Il Tirreno nell’edizione online, è stato un giovane 26enne del posto, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, il quale avrebbe agito al solo scopo di derubare il ragazzino del suo cellulare, rifilandogli un cazzotto in pieno viso prima di scappare. Tuttavia, il 26enne non aveva fatto i conti con la rapidità degli agenti del commissariato di zona, che dopo aver ricevuto la segnalazione della giovane vittima si sono messi prontamente sulle tracce dell’aggressore e rapinatore rintracciandolo in breve tempo ed arrestandolo. Il ragazzino, dopo essere stato aggredito si era presentato spontaneamente presso gli uffici di viale Puccini, denunciando l’accaduto.

MINORE DERUBATO DEL CELLULARE E PICCHIATO: UN ARRESTO

Secondo la ricostruzione avanzata dallo stesso ragazzo minorenne, vittima dell’aggressione e del furto, tutto avrebbe avuto inizio questa mattina nei pressi della stazione di piazza Italia a Montecatini Terme. Qui sarebbe stato avvicinato da un altro giovane che lo ha inizialmente insultato e minacciato per poi impossessarsi rapidamente del proprio telefonino che il minore aveva tra le mani. Nonostante abbia tentato di recuperare il suo cellulare, il ragazzo ha ricevuto in cambio un pugno in pieno viso da parte del suo rapinatore prima di allontanarsi rapidamente. Grazie alle precise informazioni fornite dalla vittima gli agenti sono riusciti in breve tempo a rintracciare il giovane descritto che si trovava sempre nei pressi della stazione teatro dell’aggressione con rapina. Dopo essere stato perquisito, gli agenti hanno trovato nelle sue tasche il cellulare il minore rubato poco prima. Il 26enne residente nel comune di Uzzano, con precedenti, è stato così arrestato per rapina impropria ai danni di un minore e trasferito in carcere a Pistoia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA