VICESINDACO TRIESTE GETTA NELLA SPAZZATURA LE COPERTE DI UN SENZATETTO/ Pd chiede dimissioni del leghista

- Silvana Palazzo

Trieste, vicesindaco leghista getta nel cassonetto coperte senzatetto: “Mi sono subito lavato le mani”. Il blitz fa discutere, il Pd chiede le dimissioni.

immondizia pixabay
Vicesindaco leghista getta nel cassonetto coperte senzatetto

Il post su Facebook del vicesindaco di Trieste Paolo Polidori ha sollevato una ridda di polemiche, il Partito Democratico prende posizione e chiede le sue dimissioni. Il capogruppo dem alla Camera Andrea Marcucci attacca: «Stanotte a Trieste la temperatura era di 0 gradi. Chissà se il vicesindaco della Lega Paolo Polidori ci avrà pensato? Il ‘valoroso’ amministratore il giorno prima si è vantato pubblicamente di aver buttato nel cassonetto gli indumenti e le coperte di una persona che dorme in strada. Ha detto di averlo fatto con “soddisfazione”, per salvaguardare il decoro della città. Che cosa pensa stamani il sindaco di Trieste del suo vice? Non si vergogna neanche un po’ di un amministratore che compie tali gratuite cattiverie?». Prosegue il dem sul suo profilo Facebook: «Un vice sindaco dovrebbe preoccuparsi di trovare un rifugio caldo per tutti quelli che non hanno un tetto, non di gettare le coperte nella spazzatura. Mi auguro che questa bruttissima storia finisca con le dimissioni di Polidori». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

PAOLO POLIDORI NELLA BUFERA

Fa discutere l’iniziativa del vicesindaco di Trieste, Paolo Polidori, che ha gettato nel cassonetto le coperte di un senzatetto. A darne notizia è stato lui stesso con un post su Facebook. Polidori ha spiegato di aver buttato questa mattina nella spazzatura un «ammasso di stracci buttati a terra, coperte, giacche, un piumino e altro» nell’ennesimo blitz contro il degrado cittadino. Il luogo “incriminato” è quello dove ormai da qualche mese si intrattiene un senzatetto, fatto sgomberare qualche tempo fa e poi tornato. La situazione in via Carducci, davanti alle vetrine del supermercato Aldi, è nota all’amministrazione che ne aveva parlato anche durante la conferenza stampa sull’emergenza freddo alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali Carlo Grilli. Dunque, il vicesindaco Polidori ha preso tutto quello che c’era e l’ha gettato nel cassonetto dell’immondizia. «Non c’era nessuno, quindi presumo fossero abbandonati», ha spiegato sui social, precisando di essersi «subito lavato le mani».

VICESINDACO LEGHISTA GETTA NEL CASSONETTO COPERTE SENZATETTO

Il vicesindaco di Trieste non sa quanto durerà questa condizione, ma ha voluto lanciare un segnale. «Da normale cittadino che ha a cuore il decoro della sua città, li ho raccolti e li ho buttati, devo dire con soddisfazione, nel cassonetto: ora il posto è decente». Paolo Polidori vuole una città pulita. «Il segnale è tolleranza zero». E le polemiche che il suo gesto ha suscitato non lo preoccupano. «E adesso si scatenino i benpensanti, non me ne frega nulla». Così ha dato notizia di aver buttato via le masserizie appartenenti, con ogni probabilità, a un senzatetto che le usava per ripararsi dal freddo intenso delle ultime notti. Ma Polidori, noto esponente della Lega, non è nuovo a simili iniziative: già in agosto era andato personalmente a sgomberare, di notte, una decina di migranti che bivaccavano da giorni sulle Rive, e aveva anche ripreso e diffuso il blitz in diretta, diventato subito popolare sul web. Questo post però è sparito dalla sua pagina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA