Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Italia in recessione tecnica (1 febbraio 2019)


Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Italia in recessione; Finita l’odissea della Sea Watch; Incidente sul lavoro in provincia di Alessandria (1 febbraio 2019).

01.02.2019 - Matteo Fantozzi
Salvini a Porta a Porta
Salvini, il caso Diciotti (LaPresse, 2019

Come era stato anticipato da Giuseppe Conte l’Istat ha reso noto il bollettino periodico relativo al quarto trimestre dell’anno passato, esso è estremamente negativo. Per l’Istituto di Statistica il nostro paese è entrato in recessione tecnica, con una crescita che è inferiore dello 0.2%, questo è il secondo calo in due trimestri successivi. La discesa è ancora più preoccupante stante che non avveniva da cinque anni a questa parte. La contrazione non spaventa però l’esecutivo, con Conte che parla di calo generalizzato, Tria che invece parla di “dato atteso” e Di Maio che sottolinea come nessuna manovra correttiva è in cantiere. Il dato non fa altro che mettere in dubbio la validità delle misure economiche del governo giallo verde, con le opposizioni che parlano di conti fallimentari.

Ultime notizie, finita l’odissea della Sea Watch

I 47 migranti che stazionavano sull’imbarcazione Sea Watch sono sbarcati nel porto di Catania. Lo sbarco è avvenuto dopo le assicurazioni europee di una redistribuzione, questo ha permesso di sbloccare la situazione e di dare all’imbarcazione l’autorizzazione di ingresso in un porto sicuro. Le operazioni che dovevano concludersi ieri sera sono state ritardate per un avaria alla nave, avaria ripristinata solamente nella nottata di ieri. I migranti una volta scesi dalla Sea Watch sono stati visitati, i minori poi sono stati accompagnati in una struttura protetta della città etnea, i maggiorenni sono stati trasferiti invece nell’Hotspot di Messina. Nella giornata da registrare la presentazione di un esposto verso il governo italiano da parte dei legali di ‘Lasciateci entrare’, anche in questo caso il bersaglio è il ministro dell’Interno Salvini accusato di abuso di potere.

Ultime notizie, incidente sul lavoro in provincia di Alessandria

E’ stato schiacciato da una pressa che produce compensato, trovando la morte immediata. L’incidente è avvenuto a Coniolo, un popoloso centro in provincia di Alessandria. L’uomo deceduto Bruno Bertotti era un perito chimico e stava controllando l’utilizzo della pressa, in particolare stava misurando la densità dell’adesivo usato per compattare il legno. immediati i soccorsi, i sanitari subito intervenuti non hanno potuto far altro che constatare il decesso di Bertotti. Sul luogo dell’incidente sono arrivati i carabinieri della locale stazione, i militari hanno provveduto a sequestrare il macchinario. Il PM incaricato dell’inchiesta ha disposto l’esame autoptico sulla salma.

Ultime notizie Coppa Italia, Lazio avanti ai rigori: Inter fuori

La Coppa Italia conclude i tre giorni di partite con uno straordinario Inter-Lazio che regala emozioni fino alla fine. I tempi regolamentari terminano col risultato di 0-0, nonostante un predominio territoriale netto dei biancocelesti. Ai tempi supplementari i biancocelesti passano in vantaggio con Ciro Immobile, autore di una grande giocata all’interno dell’area di rigore. Sembra tutto finito quando i nerazzurri si conquistano un calcio di rigore e Mauro Icardi fa 1-1 prolungando la partita con la lotteria dei tiri dal dischetto. Dagli undici metri sbaglia Lautaro Martinez, tiro centrale e bella parata di Strakosha. L’errore di Durmisi però riporta i nerazzurri sul pari, Samir Handanovic azzecca l’angolo e la devia fuori. Se Mauro Icardi segna col cucchiaio e fa tremare San Siro, Radja Nainggolan tira un rigore centrale orribile e prevedibile che trova i guantoni fermi di Strakosha. Non sbaglia Lucas Leiva che segna e porta i biancocelesti in semifinale dove incontreranno il Milan. Dall’altra parte del tabellone invece ci sarà un Fiorentina-Atalanta molto interessante tra le due squadre che hanno messo a sedere Roma e Juventus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA