Roma, attacco ai militari al Colosseo/ In corso i rilievi della polizia scientifica

Presunto attacco ai militari a Roma, nei pressi del Colosseo: un uomo ha lanciato qualcosa sotto la camionetta prima di scappare.

Scavalca per entrare al rave: morto 26enne
Scavalca per entrare al rave: morto 26enne (LaPresse, 2018)

Minuti di paura a Roma questa mattina, 14 febbraio 2019, per un attacco ai militari: come riportano i colleghi de Il Tempo, un uomo si è avvicinato a una camionetta di stanza nei pressi del Colosseo e ha lanciato qualcosa prima di scappare. Il malvivente ha fatto perdere le sue tracce e nella zona si è scatenato il panico: centro città blindato, con la polizia scientifica intervenuta sul posto per effettuare i rilievi del caso ed accertare la natura dell’attacco. Sono poche le informazioni a disposizione per il momento, ma non sembrerebbero esserci feriti: attesi aggiornamenti nelle prossime ore per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti che hanno scosso la Capitale.

ATTACCO AI MILITARI A ROMA: LE ULTIME NOTIZIE

News Mondo sottolinea che la segnalazione è arrivata all’Arma dei Carabinieri, con gli uomini dell’Esercito che hanno raccontato quanto accaduto: un individuo si sarebbe avvicinato al loro mezzo, posto a pochi metro dal monumento principale di Roma, per lanciare qualcosa al di sotto prima di darsela a gambe. La dinamica dell’attacco e l’eventuale rischio corso di militari è tutta da chiarire: gli uomini dell’esercito si sono allontanati dalla zona di fronte a un probabile rischio ignoto ed hanno atteso l’arrivo della polizia scientifica. Non è stato ancora individuato l’uomo che ha commesso il fatto, con le forze dell’ordine sulle sue tracce per assicurarlo alla giustizia. Attese novità nelle prossime ore, per fortuna sembrerebbe trattarsi solo di un grosso spavento. Ricordiamo che Roma in queste ore è teatro delle proteste dei pastori sardi e degli scontri tra i tifosi di Lazio e Siviglia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA