San Valentino, tappezza città con foto moglie/ Vedovo da 14 febbraio dell’anno scorso

- Paolo Vites

Per ricordare la moglie scomparsa un anno fa nel giorno di San Valentino il marito ha tappezzato la città di manifesti in suo ricordo

san valentino 14 febbraio 2019
San Valentino 2019

Era morta il giorno di San Valentino di un anno fa, Maria Grazia Buttironi, maestra elementare molto amata nel paese di Olginate in provincia di Lecco. Il giorno in cui si dovrebbe celebrare l’amore, per il marito una botta tremenda, strappata al suo affetto con quella cecità che spesso la vita riserva alle persone. Non si può morire a San Valentino, è una crudeltà, deve aver pensato il marito. In realtà si potrebbe discutere della valenza reale di questo effimero giorno degli innamorati, che è una grossa impresa commerciale ed una esaltazione del sentimentalismo più banale, la morte è morte in qualunque giorno dell’anno, ma nessuna ha diritto di indagare nei sentimenti privati delle persone. E’ successo così che Franco Rovelli, il vedovo, tappezza i muri della sua città con manifesti in cui appare il volto della moglie e la scritta Ciao Lella.

TAPPEZZA CITTÀ CON FOTO MOGLIE

E il pensiero: “Ogni giorno è un giorno trascorso senza di lei” spiegando al Giornale di Lecco: “L’ho fatto perché l’ho sempre amata e l’amo ancora. Mi manca sempre, ogni giorno e manca anche a tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerla e di volerle bene perché era impossibile non farlo. Anche per tutto loro ho affisso questi manifesti, per fare in modo che potessero vedere ancora una volta il suo bel sorriso”. Ma a volte la mancanza è più presenza ma certamente a un anno di distanza è ancora presto per afferrare un sentimento così misterioso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA