BUS CONTRO AUTO POLIZIA: AUTISTA ERA AL TELEFONO?/ Milano, esclusa ipotesi malore

- Niccolò Magnani

Autobus contro volanti polizia in piazza Cadorna a Milano: autista usava il telefono alla guida? Accertamenti in corso, cade ipotesi malore

Autobus elettrico Atm
Autobus Atm a Milano (LaPresse, immagini repertorio)

E’ stato colto da malore, da un colpo di sonno oppure l’incidente tra un bus e la volante della polizia avvenuto ieri a Milano è stato causato da una imprudenza? Su queste tre ipotesi sono al momento concentrate le indagini degli inquirenti che in queste ore stanno incrociando i dati di telefonate, sms e segnali di Whatsapp o altre applicazioni per capire la cronologia dettagliata del cellulare dell’autista, tra le 7 e le 7.30 di ieri mattina. L’ipotesi, come spiega Corriere.it, è che il conducente del bus avesse in mano il suo cellulare intorno alle 7.15, ovvero quando il bus della linea 61 che stava guidando ha travolto due auto della polizia parcheggiate, schiacciando e urtando tre poliziotti in piedi vicino alle vetture. Le condizioni di due agenti restano gravi, Entrambi 25enni, poliziotti in prova, avrebbero dovuto svolgere il turno 7-13 nell’ambito del servizio per il “controllo del territorio”. Il più grave ha riportato gravi fratture esposte ad entrambe le gambe, mentre il coetaneo se l’è cavata con una caviglia rotta. Coinvolto poi un agente 29enne, già dimesso, e che ha riportato qualche contusione guaribile in pochi giorni. Tornando alle ipotesi attualmente al vaglio, quella del malore è sempre più messa da parte per fare spazio all’uso improprio del cellulare alla guida o, forse, del colpo di sonno. Questo perchè dopo l’impatto, il conducente è stato trasportato in ospedale ma a parte lo choc le sue condizioni apparivano buone. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

IPOTESI MALORE O COLPO DI SONNO

Risultano gravemente feriti i due agenti della polizia oggi coinvolti nel grave incidente stradale avvenuto poco dopo le ore 7 in piazzale Cadorna a Milano, dove un autobus Atm della linea 61 si è schiantato contro due volanti della polizia ferme a bordo strada. Secondo quanto riferito da Corriere.it, i due agenti avrebbero riportato gravi fratture agli arti inferiori. L’agente ferito più gravemente ha appena 25 anni ed ha riportato fratture scomposte ad entrambe le gambe. Attualmente è ricoverato in codice rosso all’ospedale Niguarda ma non è stato dichiarato in pericolo di vita. Il collega, suo coetaneo, risulta anche lui molto grave, in seguito ad una frattura alla gamba. Quest’ultimo è stato condotto in codice giallo al Policlinico. Entrambi dovranno sottoporsi a degli interventi chirurgici al fine di salvare l’uso delle gambe, per questo al momento non è stata ancora diffusa la prognosi. Ferito anche un terzo agente di 29 anni ma già dimesso con prognosi di sei giorni. L’autista dell’autobus ha 35 anni ed è sotto choc, condotto anche lui in ospedale, al Fatebenefratelli in codice verde. Al momento sono in corso le indagini per fare luce sull’accaduto ma a quanto pare le ipotesi attualmente al vaglio sarebbero il possibile malore (la più probabile) o un colpo di sonno. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ATM: “61 E 94 REGOLARI A CADORNA”

Secondo il servizio online dell’Atm, il traffico è tornato regolare e anche le linee 61 e 94 sono tornate a pieno regime dopo il grave incidente avvenuto stamattina in Piazzale Cadorna: niente gravi ripercussioni sul traffico mentre sul fronte feriti, le condizioni di due dei tre poliziotti colpiti dalla “carambola” dell’auto speronata dal bus sono alquanto gravi. Non in pericolo di vita ma con forti e pericolose fratture alle gambe, i medici al Niguarda e Policlinico stanno cercando di fare il possibile per salvare gli arti e rimettere in buona condizione i due sfortunati agenti. Non ci sono novità in merito alla dinamica, anche perché a quell’ora della domenica mattina il traffico veicolare in Cadorna era tutt’altro che vivo. La zona dell’incidente resta ancora recintata per permettere i rilievi con le prime immagini delle volanti speronate che fanno davvero impressione, completamente accartocciate su loro stesse per la violenza dell’impatto con il bus 61 in totale sbandamento.

AUTOBUS CONTRO AUTO POLIZIA

Mattinata di allarme a Milano per un grave incidente avvenuto in Piazzale Cadorna, con un autobus Atm della Linea 61 che si è schiantato travolgendo 2 auto della Polizia: tre agenti sono stati colpiti e feriti, con soccorsi immediati che hanno poi trasportato tutti e tre i poliziotti in ospedale Niguarda e Policlinico. Due sono in gravi condizioni anche se, per fortuna, non sono a rischio della vita: l’impatto è stato tremendo, raccontano i primi testimoni ai cronisti giusti sul posto. Sono ancora tutte da accertare le cause dell’impatto-incidente avvenuto oggi di prima mattina in Cadorna: per l’azienda del trasporto pubblico milanese (l’Atm) «forse il conducente ha avuto un malore» ma gli inquirenti sono al lavoro per provare a ricostruire l’esatta dinamica del grave scontro. Il conducente della linea 61 è in stato di choc al Fatebenefratelli, in codice verde, mentre uno degli agenti ricoverati negli altri ospedali riporta fratture ad entrambe le gambe.

TRE AGENTI FERITI IN PIAZZALE CADORNA: LA DINAMICA

L’Atm ha fatto inoltre sapere di volere vedere le immagini della videocamera installata sul mezzo pubblico per ricostruire con esattezza l’accaduto e prendere eventuali provvedimenti laddove vi siano delle responsabilità e non sia invece confermata la prima e più probabile ipotesi di malore: sull’asfalto di Piazzale Cadorna sono presenti chiazze di sangue e vetri in frantumi che danno l’impressione di un incidente assai grave nella dinamica e nelle conseguenze. L’impatto è avvenuto nel centro di Milano, poco prima delle 8: le pattuglie della polizia erano sul ciglio della strada quando l’autobus è sopraggiunto travolgendole e colpendo i tre agenti che si trovavano in quel momento fuori dall’abitacolo. Al momento il bus Atm è stato rimosso per ricostruire tutte le analisi possibili volte alla spiegazione della dinamica esatta. Sul fronte traffico, l’Atm ha annunciato un momentaneo cambio di percorso per la linea 61 (in direzione Piazza Napoli non ferma in Via Paleocapa); per il bus 94, invece, il capolinea è spostato in Cadorna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA