Carlo La Duca scomparso da 18 giorni a Palermo/ Trovata l’auto “forse un depistaggio”

- Emanuela Longo

Carlo La Duca scomparso da 18 giorni a Palermo: la mamma disperata a Chi l’ha visto. Si è trattato di un depistaggio?

Carlo La Duca scomparso
Carlo La Duca scomparso (Chi l'ha visto)

Scomparsa anomala quella del 38enne Carlo La Duca, un imprenditore di Cerda, in provincia di Palermo, del quale si sono perse le tracce da ormai 18 giorni. La mattina del 31 gennaio, Carlo è uscito di casa alle 8.15 del mattino per andare a trovare la sua compagna ma a casa della donna non sarebbe mai arrivato. L’auto dell’uomo è stata trovata nella periferia del capoluogo siciliano, esattamente in via Salvatore Minutilla. La sua vettura è stata trovata regolarmente chiusa a chiave, come confermato oggi dall’avvocato della famiglia che ha accompagnato la madre di Carlo in collegamento con la trasmissione Chi l’ha visto: “Non abbiamo altre notizie su quello rinvenuto all’interno dell’auto perchè c’è il segreto investigativo e quelle informazioni al momento non sono a nostra disposizione”. Tante le domande attorno alla sua sparizione: Carlo aveva forse degli interessi in quella zona? Conosceva delle persone? La madre, disperata, ha spiegato che il figlio non conosceva molte persone in quella zona.

CARLO LA DUCA SCOMPARSO: I DUBBI DELL’AVVOCATO

La scomparsa di Carlo La Duca dalla provincia di Palermo resta un mistero: “Tramite la compagna abbiamo saputo che aveva un incontro con un amico di famiglia in un’altra contrada di Palermo, ai Ciaculli”, ha riferito la madre, disperata, alla trasmissione Chi l’ha visto. L’avvocato della famiglia La Duca ha spiegato però che quanto appreso finora è solo in via informale da parte della compagna del 38enne: “aveva avvertito la compagna che sarebbe andato a casa sua ma non sarebbe mai arrivato, ha detto alla donna che prima sarebbe passato da un amico che abitava a Palermo, ma non ci sono certezze su questo”, ha aggiunto il legale. Dopo 18 giorni di silenzio, la paura e l’ansia presso l’anziana madre cresce sempre di più soprattutto in seguito al ritrovamento della sua auto. E’ stata lui ad abbandonarla? “Purtroppo ci scontriamo con il segreto investigativo che in questo caso è un limite, non sappiamo che se le telecamere hanno immortalato qualcosa di utile ai fini delle indagini, non è escluso che sia anche un depistaggio”, ha aggiunto ancora l’avvocato. Una cosa certa è che i  familiari non hanno mai realmente creduto all’allontanamento volontario di Carlo, poichè l’uomo non aveva motivi che potevano indurlo ad allontanarsi volontariamente. La mamma è chiaramente molto preoccupata e dai microfoni della trasmissione di Raitre ha lanciato un appello: “Mi rivolto a mio figlio e alle persone che lo hanno visto: torna!”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA