Ultime notizie/ Di oggi ultim’ora. Valanga in Svizzera: 12 sepolti (19 febbraio 2019)

Ultime notizie di oggi ultim’ora. In Svizzera, a Crans Montana, una valanga ha investito una pista da sci, seppellendo 12 sciatori (19 febbraio 2019)

19.02.2019, agg. alle 18:27 - Matteo Fantozzi
Valanga a Crans Montana in Svizzera
Valanga a Crans Montana (Twitter)

Una valanga si è verificata quest’oggi, attorno alle 14:15, in Svizzera, precisamente sulla pista da sci Plaine-morte, a Crans Montana. Secondo quanto è emerso fino ad ora, sarebbero almeno 10/12 gli sciatori rimasti sepolti sotto la slavina, anche se non sono ancora chiare le loro condizioni fisiche. Quattro le persone che sarebbero state già estratte, come riferito da un testimone al quotidiano locale Le Nouvelliste, e fra i soccorsi vi sarebbero diversi elicotteri nonché militari e cani. La neve ha ricoperto la pista per una lunghezza di circa 300/400 metri, e potrebbero essere ancora una decina le persone sepolte, anche se il numero non è certo. Il presidente di Crans-Montana, Nicolas Feraud, ha commentato la notizia dicendo: «Siamo scioccati e speriamo in un esito positivo per loro». Non si sbilanciano i soccorritori, che al momento sembrerebbero “navigare a vista”: «Possono essercene quindici – fanno sapere – come zero». La pista era particolarmente affollata visto che in questi giorni le scuole sono chiuse per le vacanze di carnevale, e molti ragazzi sono andati a sciare. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Diciotti: la Giunta vota no al processo contro Salvini

E’ stata respinta la richiesta del tribunale dei ministri di Catania, di autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per il presunto caso di sequestro di persona sulla nave Diciotti. La maggioranza ha votato “no” al processo, 16 voti contro il procedimento, e 6 invece a favore. Stando a come sottolinea il quotidiano Repubblica, dai numeri emersi si capisce che il Movimento 5 Stelle ha votato totalmente in favore del leader del carroccio (erano i 6 i pentastellati e non 7 perché la vicepresidente Grazia D’Angelo ha partorito questa notte), a conferma del voto emerso ieri sulla piattaforma online Rousseau. Contro il processo anche la Lega, ovviamente, nonché Forza Italia (a conferma delle recenti dichiarazioni del presidente della Giunta, Gasparri), Fratelli d’Italia e Autonomie. In favore del processo invece i quattro componenti del Partito Democratico, nonché Pietro Grasso di Leu e Gregorio De Falco (Misto). Il dossier arriverà ora all’aula di Palazzo Madama, che entro il 24 marzo deciderà se ratificare (come è prevedibile), oppure, contraddire la proposta votata quest’oggi in giunta. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, è morto Karl Lagerfeld

Mondo della moda in lutto: è morto lo stilista Karl Otto Lagerfeld. Si è spento all’età di 85 anni dopo aver dedicato la sua vita quasi totalmente alla moda. Fotografo, illustratore, artista e designer, è stato stilista e direttore creativo di Chanel e Fendi, formandosi praticamente da solo. Nato nel 1933 ad Amburgo, in Germania, suo padre era un imprenditore nel mondo dei prodotto caseari mentre sua madre lavorava come commessa in un negozio di Berlino. Peccato però che lo stesso Karl abbia sempre sostenuto di avere origini nobili, gettando un alone di mistero sulla sua vita, così come avviene per ogni superstar che si rispetti. All’età di soli 14 anni si trasferì in Francia, a Parigi, per studiare arte e disegno, e a 21 anni, 7 anni dopo, ottenne il prestigioso riconoscimento Wollmark Prize con il bozzetto di un cappotto. Fu l’inizio della sua ascesa nel mondo della moda che si chiuse nel 2012, quando realizzò gli ultimi lavori per Chanel. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie: Matteo Renzi commenta l’arresto dei genitori

La notizia dell’arresto dei genitori di Matteo Renzi ha fatto in breve tempo il giro del web, ed è senza dubbio una delle più discusse in queste ultime ore sui social. Anche lo stesso ex Premier ha espresso il proprio parere sulla vicenda, attraverso l’enews di oggi. L’ex segretario del Partito Democratico considera abnorme la misura nei confronti di mamma e papà, la signora Laura Bovoli e il signor Tiziano, entrambi finiti agli arresti domiciliari: «Se non avessi fatto politica – afferma – oggi i miei genitori non subirebbero questo». I due sono al momento ai domiciliari perché accusati del reato di bancarotta fraudolenta ed emissione di fatture false, ed in effetti la decisione nei loro confronti appare ingiustificata: «Chi ha letto le carte – prosegue l’ex presidente del consiglio – e ha un minimo di conoscenza giuridica sa che privare le persone della libertà personale per una cosa come questa è abnorme». Oggi Renzi avrebbe dovuto tenere una conferenza stampa in senato alle ore 16:00, che è stata immediatamente annullata dopo la notizia riguardante i suoi genitori, ma lo stesso ci tiene a precisare: «Se qualcuno pensa di fermarmi – spiega – non mi conosce. Non ci conosce». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie: M5s, no a processo Salvini

La “base” del M5s ha salvato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, accusato dal Tribunale di Catania di sequestro di persone per i 177 migranti trattenuto a bordo della nave Diciotti. Lo attestano i risultati del voto sulla piattaforma pentastellata Rousseau al termine di una giornata complicata. Le operazioni di voto sono state caratterizzate da ripetute difficoltà, denunciate anche da parlamentari grillini che hanno provato a esprimere la loro preferenza. Quindi è stato necessario prolungare le operazioni di voto fino alle 21.30. Il primo commento di Luigi Di Maio è soddisfatto: «Grazie a tutti, sono orgoglioso di far parte del movimento». Il verdetto in pratica ha riconosciuto che – secondo gli elettori M5s – Salvini ha agito in difesa di un interesse pubblico rilevante quando tra il 17 e il 25 agosto del 2018 trattenne i migranti a bordo della nave Diciotti che, dopo aver salvato i naufraghi, si era diretta verso il porto di Catania.

Ultime notizie, Manuel esce dall’ospedale

Il giovane nuotatore Manuel Bortuzzo è stato dimesso dall’ospedale. Il ragazzo che è stato ferito “per sbaglio” il 3 febbraio è stato trasferito alla fondazione Santa Lucia, un centro specializzato per il recupero di lesioni spinali. Manuel all’uscita dall’ospedale ha voluto rilasciare un video messaggio su Facebook, in questo messaggio il ragazzo sottolinea che il vero combattimento inizierà da domani. Bortuzzo è stato ferito da due balordi nel quartiere Axa mentre stava accompagnando la sua ragazza all’uscita di una festa. Per il ferimento di Manuel sono stati arrestati due giovani di meno di 30 anni. Nei giorni scorsi tutti i nuotatori italiani erano scesi in vasca con una “M” dipinta sul braccio allo scopo di solidarizzare con Bortuzzo.

Ultime notizie, caos rifiuti a Roma

Un vero e proprio caos rifiuti quello che in questi mesi si sta vivendo nella capitale d’Italia, un caos che ha portato all’azzeramento del consiglio di amministrazione dell’azienda rifiuti. Il siluramento mette il sindaco Raggi nella spiacevole condizione di aver cambiato 5 consigli in meno di tre anni, con il conseguente ritardo nell’individuare le soluzioni che possano ovviare al fatto che Roma è una delle capitali più sporche dell’intero vecchio continente. Immediata la levata di scudi delle opposizioni, con il deputato del partito democratico Anzaldi che sottolinea come l’utenza romana sia la più svantaggia d’Italia, stante che paga una tassa sui rifiuti altissima senza però aver nessun vantaggio. Per Anzaldi la colpa è solamente della cattiva gestione dei cinque stelle, che giorno dopo giorno evidenziano la loro capacità manageriale.

Ultime notizie, multa di 7 milioni a Sky per pubblicità ingannevole

Il garante della concorrenza e del mercato ha applicato a Sky una multa di ben 7 milioni di euro per pubblicità ingannevole. L’antitrust dopo alcune segnalazione delle associazioni di categoria ha ritenuto infatti colpevole la famosa TV via cavo di non aver fornito ai propri abbonati informazioni chiare sul fatto che quest’anno la piattaforma non avrebbe trasmesso tutte le partite del massimo campionato di calcio. Tutto nasce dall’acquisizione di una parte dei diritti televisivi da parte del nuovo network DAZN, un emittente che si è aggiudicata la trasmissione del 30% degli eventi di ogni giornata di campionato.

Ultime notizie: Roma vince col Bologna, stasera Champions League

La Roma di Eusebio Di Francesco vince non senza fatiche contro il Bologna, un risultato importante che permette alla squadra giallorossa di salire in quinta posizione. I capitolini passano avanti nella ripresa, dopo aver sofferto e non poco nel primo tempo. L’episodio che sblocca la partita è un calcio di rigore procurato da Stephan El Shaarawy e realizzato da Aleksander Kolarov. Stasera torna la Champions League con le sfide Lione-Barcellona e Liverpool-Bayern Monaco. C’è grande attesa però per la Juventus che oggi vive la vigilia del Wanda Metropolitano dove i bianconeri affronteranno l’Atletico Madrid del Cholo Simeone nell’andata degli ottavi di finale di Champions League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA