Napoli, bimbo di 3 anni trovato da solo di notte/ Spaventato e con un joypad in mano

A Napoli, un bimbo di 3 anni vagava da solo di notte con un joypad in mano: la scoperta shock dei carabinieri

Ustionò figlio di 5 anni con ferro da stiro
Pixabay

Un bimbo di 3 anni si è perso da solo di notte in paese. Il fatto è avvenuto in località Sant’Antimo, cittadina di circa 34mila abitanti in provincia di Napoli. Come riferisce l’agenzia Ansa, il piccolo camminava da solo, spaesato, in pigiama e infreddolito, con un joystick in mano. A notarlo, i carabinieri della compagnia locale, che durante un servizio di pattuglia nei pressi di via Nicola Romeo, hanno appunto effettuato l’incredibile scoperta: un bambino in tenera età che vagava da solo nella notte. Appena si sono accorti del piccolo, i militari dell’arma si sono immediatamente fiondati fuori dall’auto per mettere al sicuro il piccolo. Al di là di eventuali malintenzionati che vagano di notte, non va dimenticato come un bimbo di tre anni non conosca la segnaletica stradale, e di conseguenza sarebbe bastato pochissimo per trasformare la vicenda da assurda in tragica.

NAPOLI, BIMBO DI 3 ANNI TROVATO DA SOLO DI NOTTE

Una volta soccorso, i carabinieri hanno preso in braccio il bambino e lo hanno rassicurato: all’inizio il piccolo non riusciva nemmeno a parlare dal tanto che fosse spaventato, poi si è a poco a poco tranquillizzato grazie all’aiuto dei militari, che l’hanno portato in caserma dove ha potuto gustarsi una merendina e una bevanda calda, in attesa degli uomini del 118. Quando il personale medico è giunto in caserma, il piccolo è stato visitato ed è stato ritrovato in buone condizioni fisiche, un po’ meno psicologiche, visto il forte spavento vissuto. Messo in sicurezza il piccolo, gli uomini dell’arma si sono presentati presso la casa dove viveva il bambino e dove nel frattempo la madre si era accorta della sparizione del figlio. Aveva allertato il marito, che si trovava a Caivano dove esercita abitualmente la professione di parcheggiatore abusivo. La donna si è giustificata dicendo che si era addormentata mentre guardava la tv e il figlio, approfittando della serratura rotta, sarebbe sgattaiolato fuori dalla casa per poi perdersi. La magistratura sta valutando la posizione dei due genitori per capire se si possa prefigurare un reato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA